Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Nel tempo del sogno. Un prete fra gli aborigeni - Rolando Pizzini - copertina

Nel tempo del sogno. Un prete fra gli aborigeni

Rolando Pizzini

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Anno edizione: 2012
Pagine: 88 p., Brossura
  • EAN: 9788867370016
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 10,45

Venduto e spedito da Shop Mio

spinner

Disponibile in 5 gg lavorativi

Solo una copia disponibile

+ 2,98 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 8,96 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

9 giugno 1848: mentre in Europa si discute sulla possibilità che le popolazioni indigene abbiano un'anima umana, in un angolo sperduto dell'Australia del Nord muore don Angelo Confalonieri, un giovane sacerdote trentino "strano ed estroso... sostanzialmente buono" (sono parole del suo parroco) che si era dedicato con fervore alla missione cui Dio l'aveva chiamato. E dal punto di vista di John McArthur, comandante del presidio Victoria a Port Essington, che Rolando Pizzini narra la storia di questo prete cattolico e dell'insolita amicizia che lo unì all'ufficiale inglese, in un mondo popolato da rudi militari, galeotti e prostitute. Sopra di loro vegliano gli spiriti ancestrali di quello che gli aborigeni chiamano Tempo del Sogno, il periodo della creazione originaria in cui gli spiriti diedero forma a ogni aspetto del paesaggio, creando anche i corpi rudimentali dei primi esseri umani. Nonostante le fatiche e le difficoltà legate alla natura inospitale della penisola di Cobourg, don Angelo riuscì a ottenere dai nativi ciò che nessun colonizzatore aveva potuto conquistarsi: il loro rispetto. Gli aborigeni lo avevano integrato nella loro complessa rete di legami di pelle, di sangue, di cuore. Confalonieri non era più un bianco venuto a osservarli, a convertirli, a cambiarli. Era Nagoyo, un padre aborigeno che camminava nei loro sentieri, cantava i loro canti, sognava i loro stessi sogni. Prefazione di Piero Gheddo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Note legali
Chiudi