DISPONIBILITA' IMMEDIATA

-15%
Nel vento - Emiliano Gucci - copertina

Nel vento

Emiliano Gucci

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Feltrinelli
Collana: I narratori
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 9 gennaio 2013
Pagine: 131 p., Brossura
  • EAN: 9788807019364
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 10,20

€ 12,00
(-15%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Nel vento

Emiliano Gucci

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Nel vento

Emiliano Gucci

€ 12,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Nel vento

Emiliano Gucci

€ 12,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 6,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Quanto tempo impiega un centometrista per correre la sua gara perfetta? Circa dieci secondi. Oppure una vita intera, il tempo di questo romanzo, se sui blocchi di partenza, nella mente di un uomo tormentato dal passato, si spalanca la voragine dei ricordi. Il protagonista sa fin da bambino di essere consegnato alla corsa, e lo sa perché la velocità è il solo rimedio possibile per scappare dai mostri che gli hanno portato via il fratello, ammazzato a bastonate dal padre, una mattina, sulla neve fresca, e poi Caterina, il suo unico amore. Telecamere, sponsor, pubblico eccitato, anabolizzanti e combine, ci sono tutti gli ingredienti che fanno di questa finale la gara definitiva; soltanto il vento della vittoria può riaccendere la luce su un futuro diverso. La solitudine del centometrista come sottile e spietato ritratto di una condizione di vita: l'estraneità a se stessi, ai propri bisogni più intimi; la necessità della corsa come smemoratezza, come anestetico. Emiliano Gucci trasforma il passo dell'atleta in una ventosa metafora: si corre per esorcizzare il vuoto, per la paura di fermarsi a pensare. Si corre e basta, senza nemmeno chiedersi il perché.
4
di 5
Totale 7
5
4
4
0
3
2
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Leonardo N.

    17/10/2013 19:34:32

    Un romanzo intrigante. Trascina il lettore in questo sotto-mondo di persone che prima di tutto sono numeri, pupazzi che girano nella perenne giostra di un agone sportivo che di tale ha ben poco. Il centometrista, protagonista e narratore, si getta nell'ennesima sfida, in un percorso a ostacoli per scavalcare i suoi avversari sul campo, in un continuo balzare fra diversi piani temporali e ricordi, correndo e raccontando al ritmo di passi, scatti, riscaldamenti, defaticamenti. Affiora un'esistenza scandita all'insegna di uno show must go on interpretato nel ruolo di eterno secondo, forse anche quando sembra che il destino stia per volgere in un'altra direzione. Questa dimensione, dove uomo e atleta sono inscindibili, è corrosa da un'inarrestabile decadimento, fisico a causa dal doping, morale per colpa di un'ambizione iniettata nel sangue in maniera più pervasiva di qualunque farmaco. Tutto pare accettato senza troppi traumi, o comunque con rassegnazione, forse perché questo è il presente e quello che ci si vuole lasciare indietro è solo il passato. In questo mare di ambivalenze e dualismi la suspense è assicurata fino all'ultimo metro di pista, dove per il pubblico si corre solo un corsa, mentre il protagonista, così come tutti gli altri fenomeni di questo circo, si gioca quel che resta di un'esistenza finita dentro i muscoli, la speranza che oltre l'ultimo allungo rimanga qualcosa di ancora autentico e vivo.

  • User Icon

    Carla

    23/09/2013 14:36:57

    Il protagonista è un centometrista, ed è solo lui a parlare per tutte le pagine. Spiega i motivi che lo spingono a correre. Corre perché scappa. Suo padre ha ucciso suo fratello. A questo punto il romanzo dovrebbe finire. Invece no. Qui comincia. Come il "rettilineo a ritroso" pensato dal protagonista, "dal traguardo alla partenza". Un Delitto e castigo moderno. Bello. Bellissimo libro. Breve e intenso, che in alcuni tratti ricorda Erri de Luca ma che con Erri de Luca non c'entra niente. Uno di quei libri che quando li leggi ti senti comodo sul divano, o per strada quando cammini per raggiungere la fermata dell'autobus o scendere in metro sei orgoglioso di tenere sottobraccio con la copertina ricolta verso l'esterno. L'ho letto due volte per il piacere di farlo, e se la prima volta credevo di aver sottolineato tutte le frasi più belle, la seconda mi sono resa conto che non avevo fatto abbastanza. Il mio pennarello verde punta fine si è consumato. Tante metafore che non ti richiedono lo sforzo di essere comprese subito, puoi anche lasciarle lì e non si offendono, sanno che prima o poi tornerai tu da loro, come della madre cui non si parla mai e proprio per questo sempre presente. La mamma che non portava il costume a due pezzi. "Queste per dirne alcune, dottore. Per farle degli esempi. Nei cento metri le milizie oscure della vita, il dubbio, il tradimento, la colpa, il rimorso, prendono la ridicola forma di un pericolo terreno. E la coscienza può fuggirle mettendo in moto il corpo e facendolo correre rapido, semplicemente. Adesso mi prescriva qualcosa".

  • User Icon

    francesco v

    30/04/2013 12:03:46

    Volato via. Come il vento. E come il vento nulla mi ha lasciato

  • User Icon

    claudio

    14/04/2013 20:35:17

    Fattispecie di creatività letteraria. Ogni tanto ne capitano. Centoundici pagine per una gara di cento metri. Lui è bravo a raccontarla, inframezzandola con continui flashback che sono la cronaca di una vita. Si legge che è un piacere e lo consiglio. Però mi ha lasciato interdetto il fatto che un episodio centrale del racconto - l'omicidio del fratello del protagonista, adolescente, per mano del padre, niente meno che a bastonate, nella neve - sia rimasto nella nebulosità più assoluta. Solo per questo non lo accredito di una miglior valutazione, che per il resto sicuramente merita.

  • User Icon

    sonia

    27/03/2013 15:22:09

    A ciascuno di noi è capitato nella vita ascoltando una canzone, leggendo alcuni passi di un libro di sentire un legame speciale come se raccontassero qualcosa di nostro, della parte più intima dell'io, delle nostre sensazioni che sino a quel momento siamo stati incapaci di trasporre in parole/versi. Tutto questo, per me, è l'ultima opera di Emiliano Gucci, Nel Vento, da leggere tutta d'un fiato, e non potrebbe essere altrimenti, perché il ritmo cadenzato della corsa, così coinvolgente, lascia senza fiato.

  • User Icon

    Bruno E

    22/03/2013 19:46:23

    me lo hanno indicato come storia di una corsa ma è più la radiografia di un'anima, anche se la finale dei 100 metri è bellissima. molto intenso e delicato è diverso da ciò che c'è in giro. l'ho riletto due volte (per piacere). lo consiglio!!

  • User Icon

    ant

    24/02/2013 21:42:23

    Un libro in fondo breve, ma che in poche pagine riesce a lasciare un segno importante, secondo me, in chi lo legge. La trama: un centometrista, sui blocchi di partenza della gara più importante della sua carriera, fa un resoconto di quella che è stata la sua vita sotto tutti i punti di vista. L'autore è abile a mischiare storie personali anche molto cruente con resoconti riguardanti il background tipico dell'atletica leggera, fatto di allenamenti molti duri e ripetitivi inframmezzati a volte,purtroppo, anche dall'uso di sostanze non proprio lecite. Il lettore resta affascinato non solo dalle descrizioni dei retroscena delle gare di atletica, ma anche dalle evoluzioni e dalle digressioni relative ad un episodio di cronaca nera tristemente vissuto dal protagonista del romanzo. Per riflettere

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Emiliano Gucci Cover

    Emiliano Gucci è nato a Firenze nel 1975. Ha pubblicato i romanzi Donne e topi (Fazi, 2004), Sto da cani (Fazi, 2006), Un’inquilina particolare (Guanda, 2008), L’umanità (Elliot, 2010), Nel vento (Feltrinelli 2013), oltre a Firenze carogna (Pagliai, 2009), raccolta di brani in prevalenza usciti sul quotidiano “la Repubblica”. Ha pubblicato anche articoli e racconti su quotidiani, riviste e antologie, e collabora attualmente con il “Corriere Fiorentino” (edizione locale del “Corriere della Sera”). Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali