Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe PDP Libri IT
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nella mia selva sgomenta la tigre
9,40 € 9,90 €
LIBRO
Venditore: IBS
+90 punti Effe
-5% 9,90 € 9,40 €
Disp. in 5 gg lavorativi Disp. in 5 gg lavorativi
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,40 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,40 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Nella mia selva sgomenta la tigre - Moka - copertina

Descrizione


In ogni selva c'è una tigre che sgomenta, che fa sentire il suo ruggito, che altera il caos della selva in cui vive: nella mia selva la poesia è la tigre, una creatura tormentata e forte, che si lecca le ferite per ricordarne il sapore e sono proprio queste che creano il suo particolare manto a strisce. "In fondo alla radice dei tuoi sogni, dove si nasconde la tigre, là, nei tuoi occhi io ti vedo".
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2018
13 gennaio 2018
60 p., Rilegato
9788833280134

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(4)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Agnese Coppola
Recensioni: 5/5

#lettureconsigliate 💚 Nella mia selva sgomenta una tigre di Moka. Monica Moka Zanon Due occhi che ti fissano e ti spingono a varcare la soglia della giungla fitta delle emozioni, un groviglio di parole intente a scovare istinti primitivi. "Perché in fondo alla radice dei tuoi occhi /ti vengo a prendere ..." ed è esattamente quello che la poesia di Moka fa, venirti a prendere per condurti tra i sogni dove si nasconde la tigre come si legge nella lirica che apre la raccolta. Perché la poesia sale e "scandisce la fioritura di un mondo imperfetto". Ogni poesia è " Matriosca di sentimenti " che racchiude storie da assaggiare come "tra i papaveri" che " si baciarono / infatuati/ di passioni ribelli". Perché i poeti sanno ascoltare anche " chiacchiere di pioggia " e sanno che " gli uomini sono ingannati dal cielo, creatore di speranza. È l' amore che riempie vuoti e pause della parola. È presente l' amore che accende gli occhi della tigre perché "il segreto dell'amore / rimase impresso/ nella memoria dell'acqua. Lieve è il passo del lettore tra i versi di quest' autrice che si svela ad ogni sosta sul precipizio di sé e in ascolto dell'altro. Agnese Coppola #recensioni #libridaleggere #avereunlibrotralemani #poesiacontemporanea #poesia Ti vengo a prendere con quel camper coperto di foglie e nuvole: dammi la mano e le paranoie. In fondo alla radice dei tuoi sogni, dove si nasconde la tigre, là, nei tuoi occhi io ti vedo. Moka da “Nella mia selva sgomenta la tigre”, Le Mezzelane Casa Editrice, 2018

Leggi di più Leggi di meno
Renato
Recensioni: 5/5

“Ma c’è un momento, vicino o lontano, giusto per ogni parola”. Anche un non appassionato di poesia come me trae piacere e spunti di riflessione dalla lettura delle poesie di Moka. Poesie fresche, limpide, che trasmettono il loro messaggio con chiarezza, ricercate senza essere criptiche. Moka ci conduce in un viaggio, attraverso la selva che rappresenta sia il mondo che ci sta intorno che quello interiore. Alcune poesie sono di forte impegno e di critica ai miti della nostra società, altre ci portano a scavare nelle nostre difficoltà, nel nostro io profondo. L’amore sarà la nostra guida e la tigre ci sgomenterà, ma non ci farà paura. Da leggere con calma e da gustare riga dopo riga. Non dite che non amate la poesia: questa l’amerete.

Leggi di più Leggi di meno
gianpiero pisso
Recensioni: 5/5

NELLA MIA SELVA SGOMENTA LA TIGRE di Monica Moka Zanon Mi sono addentrato in punta di piedi e con molta circospezione fino alla radice dei sogni e là, dove non giungono i raggi del sole e la realtà è come un buco nero che ingoia ogni cosa, l'ho scorta. Le sue zanne luccicavano nel buio e i suoi occhi gialli erano un libro aperto. Guardandola, come ipnotizzato, ho preso coscienza dei dolori degli uomini, delle loro ipocrisie, delle incomprensioni, delle violenze dissennate e delle loro debolezze. Mentre piangevo, se non mi fossi stretto al tronco di un vecchio albero nodoso, probabilmente la tigre si sarebbe impossessata della mia dignità di uomo. Saltando come un acrobata, tra rami abbattuti del bosco e ostacoli improvvisi che si paravano innanzi a me, ho ritrovato la strada di casa, pur sentendomi inadeguato. Un libriccino magico mi aveva protetto: la silloge poetica di Monica Moka Zanon.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore