Neo-conf. (Auto)ritratto del nuovo conformista - Andrea Pugliese - copertina

Neo-conf. (Auto)ritratto del nuovo conformista

Andrea Pugliese

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Castelvecchi
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 1 luglio 2005
Pagine: 162 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788876151019
LIBRO USATO € 6,48

€ 6,48

€ 12,00

Punti Premium: 12

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 12,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il vecchio conformismo è crollato col muro di Berlino, con la certezza delle "idee forti" e delle classi sociali. Il Neo-conf deve invece continuamente adeguarsi a un flusso di idee deboli e di mode mutevoli, deve mostrare opinioni senza avere idee, deve fingere personalità senza essere una persona. Il vecchio conformista si ritirava con la moglie e i figli a letto alle 11.00 di sera. Il Neo-conf si sente single anche se è sposato, fa le ore piccole, vuole avere la certezza di apparire senza assumersene la responsabilità, allo stesso modo con cui evade le tasse con la certezza dell'impunità. Il vecchio conformista sapeva a memoria i Dieci Comandamenti. Il Neo-conf ricorda a memoria i numeri dei 100 canali Tv del suo telecomando.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,5
di 5
Totale 2
5
1
4
0
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    gino

    20/12/2005 18:25:05

    Mah! a me ha lasciato perplesso... L'idea non è male il problema è che, alla lunga, l'intuizione viene diluita (e svilita) nella necessità metaforica: troppi esempi, troppa ricerca di emblematicità.. insomma una cinquantina di pagine di troppo. In piu' è palese il debito (ma è un merito) verso Labranca: 'castelvecchi style'.

  • User Icon

    Pietro Sondini

    24/11/2005 09:42:40

    La copertina è geniale, so che non basta a giudicare un libro ma è sufficente per fartelo prendere tra le mani. Il resto è geniale anche. Il povero Neo Conformista è descritto con un acume e una corrosività che mentre leggi hai paura di riconoscerti e di poter essere identificato da quelli che sono attorno a te. Ridere amaro e riflettere, credo sia il massimo che si possa chiedere a un saggio. C'è una sezione di immagini neo-conf in cui ciascuno può definire il proprio grado di "neoconformismo". In casa nostra è diventato una specie di gioco di società e quando mio figlio ha detto di approvare la depilazione maschile è diventato oggetto di pubblico ludibrio. A mio avvisio sarà uno di quei libri che vivono su onde lunghe, passerà l'inverno e arriverà sotto gli ombrelloni estivi a far parlare ancora di sé.

Note legali