Categorie

Il neorealismo nella poesia italiana (1941-1956)

Walter Siti

Editore: Einaudi
Anno edizione: 1980
Pagine: 328 p.
  • EAN: 9788806510299

€ 7,02

€ 8,26

Risparmi € 1,24 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

È possibile fare la storia delle figure retoriche? Non la storia della loro fortuna, né della loro sistemazione teorica: ma indagare proprio quello spessore storico di cui le figure sono cariche in un momento determinato, e che costituisce una parte del loro senso. Le figure non vivono isolate: si raggruppano in solidarietà strutturali, capaci di fissare preferenze e divieti. Fare storia delle figure equivale a fare la storia delle contraddizioni tra solidarietà strutturali storicamente fondate. Il conflitto tra gruppi di figure ha il sua posto, piccolo ma non completamente passivo, nel rapporto con altri conflitti: tra classi sociali, tra forze psichiche.Il libro analizza, con queste premesse, la poesia neorealista italiana, un settore che di solito viene considerato di scarsa importanza. Nelle contraddizioni retoriche, nella bruttezza stessa di quella poesia, l'autore rintraccia invece l'origine di un doppio sogno: quello di un centro occupato dalle classi subalterne e nucleo di ogni felicità, e inversamente quello di un centro vuoto, causa di attese frustrate e di sensi di colpa.È uno schema immaginario con cui ha dovuto fare i conti tutta la poesia italiana successiva, fino alle esperienze piú recenti: fino all'attuale emergere di nuovi errori e nuove verità.

Premessa. Introduzione I. Figuralità controllata. II. Figure di condensazione. III. Spostamento e sperimentalismo. IV. Controprova: un romanzo. V. Scarsi riferimenti teorici. Appendice. L'ombra del neorealismo Bibliografia dei poeti citati. Indice dei nomi e delle cose notevoli.