Nero di Giancarlo Soldi - DVD

Nero

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1992
Supporto: DVD
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 6,39

€ 7,99
(-20%)

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 7,05 €)

Weekend difficile per il povero Federico. Se la deve vedere con il cadavere di un amico che scmopare e riappare, una fidanzata che sa più di quel che dice e un poliziotto equivoco.
  • Produzione: Ripley's Home Video, 2010
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 100 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Inglese
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area0
  • Contenuti: trailers; documentario
  • Sergio Castellitto Cover

    Attore e regista italiano. Esordisce nel 1983 in L’armata ritorna di L. Tovoli e ricopre svariati ruoli secondari fino al 1989, anno in cui è il protagonista di Piccoli equivoci di R. Tognazzi. Dopo il surreale La carne (1991) di M. Ferreri, fornisce una convincente prestazione in Il grande cocomero (1993) di F. Archibugi, dove impersona un giovane psichiatra alle prese con una ragazzina sofferente di crisi epilettiche. Spesso istrionico e debordante, ma capace anche di delicate sfumature intimiste, C. è negli anni ’90 uno degli attori italiani più attivi e richiesti, e frequenti sono le sue apparizioni anche in film francesi e in produzioni televisive. Nel 1999 dirige e interpreta il caricaturale Libero burro (liberamente tratto da un romanzo di B. Gambarotta), poi recita in Chi lo sa! (2001)... Approfondisci
  • Chiara Caselli Cover

    "Attrice italiana. Diplomatasi alla Scuola di teatro di Bologna, debutta con la compagnia del Teatro Stabile di Bolzano. Esordisce sul grande schermo nel 1989 con Il segreto di F. Maselli e nel 1991 interpreta Belli e dannati di G. Van Sant. Attrice versatile e convincente, si fa notare in particolare nel ruolo della sordomuta in Dove siete? Io sono qui (1993) di L. Cavani. Successivamente passa dal cinema d’autore (Al di là delle nuvole, 1995, di M. Antonioni) a quello di denuncia sociale (Garage Olimpo, 1999, di M. Bechis; Cover Boy: l’ultima rivoluzione di C. Amoroso, 2008), dalla commedia (Storie d’amore con i crampi, 1996, di P. Quartullo) al thriller (Nonhosonno, 2001, di D. Argento; Il gioco di Ripley, 2002, di L.?Cavani). " Approfondisci
  • Hugo Pratt Cover

    Nasce a Rimini da una famiglia veneziana con ascendenze inglesi, francesi, marrane, turche. A Venezia trascorre l'infanzia. Dal 1937 al 1943, Hugo Pratt scopre l’Abissinia (attuale Etiopia). Nonostante sia figlio di un funzionario coloniale e militare italiano, detesta il colonialismo. Soldato all’età di 13 anni per un breve periodo, resta fedele alla sua amicizia con gli Africani contro cui, invece, dovrebbe combattere, e al suo amore per le culture diverse. Lo spirito cosmopolita dei suoi verso alcuni Britannici della parte avversa, lo porta a rendersi conto dell’assurdità della guerra e del nazionalismo, convinzione che si consolida ancor più dopo il suo ritorno a Venezia, di fronte alla guerra civile che dilania l’Italia dal 1943 al 1945. Inoltre,... Approfondisci
Note legali