Artisti: Neu!
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Grönland
Data di pubblicazione: 7 gennaio 2008
  • EAN: 5024545344929
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 18,50

Venduto e spedito da IBS

19 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Disco 1
  • 1 Hallogallo
  • 2 Sonderangebot
  • 3 Weissensee
  • 4 Im Glueck
  • 5 Negativband
  • 6 Lieber Honig

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alex Lugli

    08/05/2010 23:26:51

    I Neu! sono un gruppo tedesco del genere Krautrock. È stato fondato nel 1971 da Michael Rother e Klaus Dinger, due ex collaboratori dei Kraftwerk. Lo stile del loro album d'esordio del 1972 traccia la strada che sarà seguita nel corso degli anni da Band quali i Joy Division e gli Stereolab. L'anno successivo il gruppo si trova di fronte alla mancanza di fondi per completare il loro secondo album, e decide pertanto di riutilizzare due tracce già incise ("Super" e "Neueschnee"), facendole girare a diverse velocità e rovinando volutamente l'incisione delle tracce: qualcosa a metà tra l'invenzione del Remix e la pura provocazione dadaista, che fa affiancare la Band ai contemporanei e altrettanto sperimentali Faust. A quel punto le strade tra i due musicisti si dividono, Rother raggiunge i Cluster con cui forma gli Harmonia, mentre Dinger getta le basi del suo gruppo L.A. Dusseldorf. Ma i due decidono di scrivere un ultimo capitolo della saga e si ritrovano per "Neu! '75", tra momenti quasi Ambient ed aggressività Proto-Punk (come in "Hero", clamorosa anticipazione dei Sex Pistols). A quel punto la Band si scioglie. "Neu!" è il primo album del duo tedesco pubblicato nel 1972 (Label Brain; ristampa CD della Gronland). Considerato da molti il disco più equilibrato della Band tedesca, che codifica già i suoni che faranno di loro la formazione più emblematica della scena tedesca del Krautrock. Nati da una scissione interna ai Kraftwerk i Neu! potevano vantare di una piccola notorietà in patria, il contrario si può dire per il resto dell'Europa dove, invece, la Band non era mai riuscita da imporsi. Tuttavia nei decenni successivi il duo di Düsseldorf verrà rivalutato in tutto il mondo ricoprendo un ruolo importante nella storia della musica tedesca. I segni caratteristici di questo primo lavoro sono le ritmiche meccaniche di Klaus Dinger, il cosiddetto "Motorick", su cui montano piacevolmente le tastiere e le chitarre di Michael Rother. Su tutti i brani da segnalare "Hallogallo", "Weissensee" e "Negativland". Un classico.

Scrivi una recensione