New Bermuda

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Deafheaven
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Epitaph
Data di pubblicazione: 9 ottobre 2015
  • EAN: 8714092742527

€ 19,50

Punti Premium: 20

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 19,50 €)

New Bermuda è il terzo album dei Deafheaven, il primo che pubblicano per Anti-Epitaph Il disco, successore di Sunbather, è stato registrato nei 25th Street Recording di Oakland e negli Atomic Garden Recording di East Palo Alto, con la produzione, il missaggio e la masterizzazione di Jack Shirley. Come dichiarato da George Clarke, l’album descrive <
Disco 1
1
Brought to the Water
2
Luna
3
Baby Blue
4
Come Back
5
Gifts for the Earth
4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    wave

    04/11/2018 15:55:50

    Nessuno stravolgimento, nessuna novità epocale, il successo di New Bermuda è dovuto principalmente a una radicalizzazione delle due componenti stilistiche che caratterizzano la proposta musica dei Deafheaven. Da un lato la vena metal estrema, in virtù di una produzione leggermente più grezza rispetto alla prova precedente, diventa più aggressiva, più graffiante, più decadente e nostalgica al punto di riesumare, seppur per pochi secondi, anche il vecchio thrash di ottantiana memoria. Dall’altro l’elemento melodico si fa più arioso, più ispirato e più vario, grazie agli arpeggi che prendono spunto da diverse correnti indie degli ultimi decenni, senza rinunciare anche in questo caso alla digressione più storica, stavolta di marca Cure (la seconda parte di Come back e il brano di chiusura Gifts for the Earth). New Bermuda riesce nell’intento di mantenersi in equilibrio pur sfoggiando arrangiamenti più dinamici e più brillanti rispetto al suo predecessore. La opener Brought to the Water illustra alla perfezione quello che è l’attuale stato dell’arte dei Deafheaven. Non è da meno la seconda traccia Luna, apoteosi di violenza e poesia notturna. Baby blue prosegue in maniera lenta e articolata abbassando il ritmo per qualche minuto. La già citata Come back fa risalire la frequenza dei bpm per poi nuovamente concedersi a parti più lente e melodiche che confermano il buon livello di ispirazione della band. Chiude Gifts for the Earth, brano dall’andatura post punk che potrebbe anticipare le prossime mosse in ambito compositivo.--review by wave

Note legali