The New Tradition

Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: ACT
Data di pubblicazione: 7 luglio 2014
  • EAN: 0614427962621
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 17,90

Venduto e spedito da IBS

18 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Descrizione

“Senza dubbio il più grande violinista jazz vivente. Possiamo aspettarci di tutto da lui”: è con queste parole che il quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung ha descritto il violinista polacco Adam Baldych che ha già vinto il premio tedesco ECHO Jazz nel 2013 e che si sta affermando come uno dei nuovi protagonisti del jazz europeo. Non è da meno il pianista israeliano Yaron Herman, “uno degli artisti più creativi nel mondo del jazz” secondo Kulturnews. Baldych e Herman si sono conosciuti quando il produttore della ACT Siggi Loch li ha voluti insieme sul palco del concerto “Jazz at the Berlin Philharmonic II” nel marzo 2013. Da quell’esperienza è nata un’amicizia e una collaborazione che ha dato vita all’album in duo “The New Tradition”.«Fare musica è sempre stato per me un modo di realizzare i miei sogni, di sfidare me stesso e di viaggiare attraverso terre inesplorate. Dopo l'uscita del mio album precedente, “Imaginary Room”, ho avuto l'opportunità di dividere il palco della Filarmonica di Berlino con Yaron Herman. E' stato un momento straordinario. Un classico duo di violino e pianoforte si è rivelato sorprendentemente attuale e aperto a nuove possibilità creative per me. Utilizzando solo due strumenti sono stato in grado di dare alla mia musica una visione molto dettagliata, di concentrarmi sulle sfumature, sulle vibrazioni delle corde, sul sussurro dell’archetto. Il tema della "nuova tradizione" è molto importante pe rme, la tradizione è il mio punto di riferimento. La musica classica europea, la musica tradizionale polacca, il jazz europeo: questa è la mia tradizione, questo è ciò che mi circondava nei miei anni di formazione e questo è ciò a cui la mia musica attinge. Questo album è un altro sogno realizzato che vorrei condividere con voi. Buon ascolto».