The Night Is Alive

The Night Is Alive

Heather Graham

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Harlequin
Formato: EPUB con DRM
Testo in en
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 329,74 KB
  • EAN: 9781460316399

€ 5,42

Punti Premium: 5

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

MIDNIGHT IN SAVANNAH

It's a city of beauty, history hauntings. And one of the most haunted places in Savannah is a tavern called The Dragonslayer, built in the 1750s. The current owner, Gus Anderson, is a descendant of the original innkeeper and his pirate brother, Blue.

Gus summons his granddaughter, Abigail, home from Virginia, where she's studying at the FBI Academy. When she arrives, she's devastated to find him dead. Murdered. But Abby soon learns that Gus isn't the only one to meet a brutal and untimely end; there've been at least two other victims. Then Captain Blue Anderson starts making ghostly appearances, and the FBI's paranormal investigation unit, the Krewe of Hunters, sends in Agent Malachi Gordon.

Abby and Malachi have a similar ability to connect with the dead and a similar stubbornness. Sparks immediately begin to fly-sparks of attraction and discord. But as the death toll rises, they have to trust each other or they, too, might find themselves among the dead haunting old Savannah!

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Heather Graham Cover

    Propr. H. Joan G., attrice statunitense. La sua bellezza adolescenziale si rivela fugacemente in piccoli ruoli per G. Van Sant, in Drugstore Cowboy (1989) e in Cowgirls - Il nuovo sesso (1993), salvo poi manifestarsi appieno nel 1997 in Boogie Nights - L'altra Hollywood, di P.T. Anderson, con il personaggio di Rollergirl, la lolita a luci rosse che indossa sempre pattini a rotelle. Con il suo fisico da pin-up e gli occhioni sgranati come un cartone animato, è adattissima alla commedia (Bowfinger, 1999, di F. Oz, nel quale è un'attrice con poco cervello pronta a tutto pur di sfondare). In La vera storia di Jack lo Squartatore (2001) di Albert e Allen Hughes abbandona qualsiasi tratto caricaturale, interpretando una prostituta perseguitata da Jack lo Squartatore. Seguono Killing Me Softly (2002)... Approfondisci
Note legali