Una nobile follia. Drammi della vita militare - Igino Ugo Tarchetti - ebook

Una nobile follia. Drammi della vita militare

Igino Ugo Tarchetti

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Ellera Edizioni
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 379,8 KB
  • EAN: 9788898821082

€ 2,99

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Una nobile follia. Drammi della vita militare" è la storia di Vincenzo D., orfano artista e soldato contro la sua volontà, strappato alla vita e all'amore dall'esercito per andare a combattere una battaglia non sua. L'orrore della guerra, la violenza dell'uomo sull'uomo e la crudeltà di un sistema che obbliga ad uccidere contro ogni convincimento morale del singolo porteranno il protagonista a una trasfigurazione totale e a un catartico sacrificio finale. Pietra miliare dell'anitimilitarismo e della disobbedienza civile, questo libro è ancora oggi di una forza indicibile, non solo per il crudo realismo delle scene di battaglia, ma anche per la lucida analisi e l'argomentato elogio della diserzione. Testo fondamentale della Scapigliatura impegnata, viene oggi riproposto da Ellera Edizioni in un'accurata versione ebook.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Igino Ugo Tarchetti Cover

    (San Salvatore Monferrato, Alessandria, 1839 - Milano 1869) scrittore italiano. A diciotto anni intraprese la carriera militare, ma la abbandonò nel 1865 per stabilirsi a Milano, dove cercò fortuna nelle lettere, collaborando a diversi periodici della scapigliatura. Temperamento estroso, disordinato, sostenuto da vivaci risentimenti anticonformisti ma incline alla solitudine malinconica e alle fantasticherie macabre, consumò rapidamente le sue energie, spegnendosi a soli trent’anni. Lasciò nondimeno parecchie opere, tra le quali si ricordano il romanzo Paolina (1866), l’altro romanzo violentemente antimilitarista Una nobile follia (1867), i Racconti fantastici (1869) e quelli di Amore nell’arte (1869); incompiuta rimase la sua opera di maggior impegno, il romanzo Fosca (1869), portato a termine,... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali