Curatore: F. Filios
Collana: Prima linea
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 1 gennaio 2014
Pagine: Brossura
  • EAN: 9788898440382
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Tommaso è un imprenditore di successo. Una donna al suo fianco, una figlia, un'azienda nel settore dolciario. Ma una dopo l'altra, le cose più importanti della sua vita sembrano sgretolarsi. Facendo l'amore con Nadia, una lancinante fitta alla tempia trasforma una serata in tragedia. Una storia di malattia resa ancora più drammatica dalla crisi, da passaggi generazionali traumatici e dai soprusi di istituzioni e banche che dissanguano chi cerca di fare impresa. Una tragedia contemporanea che lascia col fiato sospeso, offrendo uno spaccato di vita incredibile ma vero.

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 2 gg lavorativi

Quantità:

€ 6,48

€ 12,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    tulipano24

    28/01/2016 19:27:31

    E' mia abitudine leggere la prefazione del libro prima di tutto e sapendo che era in parte una storia vera mi sono incuriosita subito e devo dire che le mie aspettative non sono andate deluse. E' la storia di Tommaso : imprenditore con tante difficoltà nel suo settore che scopre improvvisamente di avere un aneurisma al cervello che deve essere operato per potersi salvare. La mia trama finisce qui perché non voglio togliere al lettore il piacere di leggere il libro e tutte le sue sfumature. Si nota subito che, come dice l'Autore, tutta la parte riguardante la malattia è reale. Solo chi ha vissuto in prima persona una malattia cosi devastante che ti lascia senza fiato e che non ti fa vedere oltre il dolore può scrivere cosi bene quello che si prova. La descrizione di tutti i vari strati di dolore che si superano è descritta in maniera superba e senza fronzoli?e proprio tutto illustrato senza giri di parole che tante volte ti lascia veramente senza fiato. La fantastica figura della moglie Nadia che vive e convive col dolore e l'incertezza del futuro riguardante non solo la malattia, ma anche la situazione economica è davvero descritta benissimo: sarebbe meraviglioso che tutte le persone che attraversano questi momenti abbiano accanto a sé delle persone così meravigliose e presenti fino all'inverosimile. La situazione economica della ditta di Tommaso e la conseguente problematica con la banca sono davvero molto toccanti. Inoltre il rapporto o meglio il mancato rapporto di Tommaso con la figlia Monica è lo specchio di molte famiglie : l'indifferenza e la superficialità delle nuove generazioni è lampante e la costante insistenza del padre nel voler ricucire il rapporto è davvero molto ammirevole. La mia conclusione è che questo libro è veramente molto bello e toccante. Assolutamente da leggere!

  • User Icon

    Valentina Imperiu

    30/05/2015 22:12:41

    Pochi giorni fa, una persona che non conoscevo ancora bene, ma di cui percepivo la straordinaria grandezza e la grande umanità, mi scriveva che avrebbe voluto farmi un regalo. Il suo romanzo. E io, che credo che regalare la propria creatura equivalga a donare una parte preziosa della propria anima, ponendola con rispetto e con un po' di timore in mani sconosciute, gliene sono stata davvero molto molto grata. Il libro è arrivato ieri e ho iniziato subito leggerlo arrivando quasi alla metà in un baleno. Travolta dall'onda emotiva che questa lettura ha scatenato in me, sento il bisogno urgente di dire a tutti voi che ci sono dei libri come questo che meritano assolutamente di essere letti, perché tra le loro pagine sono racchiusi degli insegnamenti, dei segreti e delle storie talmente preziosi e significativi da valere una vita intera. Il romanzo di Cossa Carmelo insegna, a non farsi sopraffare dalla paura, ad affrontare i propri demoni, a prendersi cura di se, a farsi aiutare dagli altri, a comprendere cosa lasciare andare e cosa si rischia se non lo si fa rimandando di continuo. E soprattutto ti aiuta a credere che davvero non sia tutto qui. Che ci sia qualcosa di più alto altrove a cui aspirare e da opporre all'inutilità degradante dei meccanismi sociali in cui siamo tutti invischiati. Carmelo, come il personaggio del suo libro, è un uomo vecchio stampo, che ha tanto da dare e da insegnare. E in questo suo bellissimo romanzo "Non avere paura", in parte autobiografico, si sente il battito del suo cuore pulito accompagnarti come una melodia fino all'ultima pagina. La grande bellezza io l'ho trovata nella poesia e nella scrittura ed è accaduto grazie a gente come te Carmelo. Sono felice che il tuo significativo percorso, ti abbia portato a mettere nero su bianco quest'esperienza umana forte, amara e al contempo così colma di luce. Un brindisi a te e al tuo successo, perché sei immenso e te lo meriti tutto!

  • User Icon

    Francesca

    07/10/2014 21:50:47

    Ciao Carmelo ogni sera prima di addormentarmi..leggo alcune pagine del tuo libro.. le rileggo e poi vado avanti.. E' la prima volta che leggo un libro,che mi trasmette emozioni sensazioni..da restare senza fiato..senza parole..sei Una persona Unica! Quando finiro' la lettura ,cerchero' di esprimermi a parole,ma come sai sara' a colori ..perche' attraverso i miei colori riesco meglio ad esprimere le mie emozioni!

  • User Icon

    antonia anna pinna

    03/10/2014 13:42:49

    Paura Non temere la notte essa ti è amica, ti protegge e nasconde da sguardi indiscreti. Non temere la luce è, la vita stessa ti rinfranca e ti entra nel cuore. Non temere il mare da lì sei nato e ti insegna ad essere profondo. Non temere la terra essa ti è madre, ti nutre e ti copre. Temi solo te stesso e i tuoi simili non lasciare il fianco scoperto, affonderanno le mani alla prima incertezza. Dedico questa mia lirica all'autore Carmelo Cossa

  • User Icon

    antonia anna pinna

    30/09/2014 09:16:06

    "Non avere Paura" romanzo di Carmelo Cossa Non temere; osa. Questo è il più bell' invito e lascito che un padre può dare al proprio figlio, a colui che ti sta davanti, e forma con gli avi una catena umana, che ti protegge ma non deve limitarti. La nostra generazione, di quasi sessantenni, che erano giovani solo venti minuti fa, hanno capito da soli come muoversi per uscire dalle ristrettezze della provincia e abbiamo spiccato il volo giovanissimi facendo qualunque lavoro ci venisse offerto, sempre con grande volontà e abnegazione condita con una forte dose di umiltà. Forse non avevamo i mezzi anche culturali per imporci ma a noi bastava sognare, avere una ragazza da baciare e mille lire in tasca. Tommaso, il protagonista che presenta molti tratti autobiografici, ha disegnato un percorso umano fortissimo dando fondo a tutte le sue più profonde emozioni passando anche attraverso la sua carne. Dopo una vita spesa sempre per il bene altrui e della famiglia si è visto costretto a rivedere il suo percorso umano e a chiudere in un recinto fiorito le sue aspettative, nei confronti di chi si era impegnato fino allo spasimo. La sua passione però lo rimette in moto con altre forme di espressione, quando si nasce con il fuoco dentro basta un alito di vento per ravvivare la brace. La vita vera sa riconoscere i suoi passeggeri e li porta in luoghi nascosti, destinati a pochi, a coloro appunto che non hanno paura. Saper vivere sempre a cavallo tra sogno e realtà, tra questo mondo e l'altro senza farsi disarcionare dando ogni molecola del proprio essere, è l' unica gratificazione che possiamo concederci. La rinascita di un uomo che deve ricrearsi con le sue mani, senza abbellire ne mentire è una possibilità data a chi conosce l'indirizzo del paradiso; subito dopo l'inferno a destra! Facile a dirsi ma terribile da raggiungere, fatelo e conoscerete chi vi ha creato. Bello, intenso, emozionante e così vero che chiunque ci si potrebbe identificare, non perdetelo.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione