Editore: Hacca
Collana: Novecento
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 30 settembre 2010
Pagine: 183 p., Brossura
  • EAN: 9788889920343
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Attraverso il topos della maternità, Dora Albanese racconta tre metamorfosi sociali e culturali del Sud postbellico: la dura maternità della Lucania "interna", ancora legata a feroci e dolcissimi stili contadini; la frustrata maternità piccolo-borghese di una Matera "piana", dimentica della superba e misera civiltà dei Sassi; e, infine, la maternità delle nuove generazioni, sospese tra "ritorni al passato", fastidi per un benessere di facciata, e goffi e ostinati tentativi di abbracciare il mondo, magari attraverso un altro topos di questo libro, quello dell'emigrazione. In Non dire madre il tema della maternità e della femminilità è ossessivamente indagato e sviscerato con franchezza, senza abbellimenti estetici e senza indulgenze; anzi, le donne di questo libro sono sempre colte in un estremo momento di quotidianità scoperta, finanche di buffa sciatteria. A Dora Albanese interessa il trucco che si scioglie sul viso, l'odore immediato della carne e della placenta, la calata delle maschere, l'emergere impietoso delle paure, delle viltà, dei sentimenti più immediati, senza temere né la crudeltà né il sentimentalismo - dilagante attitudine, quest'ultima, di un Sud che, a furia di recitare, ha pure imparato a recitare i sentimenti.

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Celacanto

    29/10/2009 12:42:58

    Dopo averlo letto mi è parso un libro tanto viscerale quanto luminoso, scritto per non dire più madre e per tornare a essere madre. L'autrice parte in quarta (senza che le si spenga il motore). Se questo è un esordio, benvenuta!

  • User Icon

    roberta

    24/10/2009 13:42:46

    questo libro è molto bello. dora albanese mi sembra una scrittrice tradizionale, non è mondana come le scrittrici di oggi. lo stile di questo libro è molto caldo. avrà fortuna questo libro. le donne vi si riconosceranno. roberta

Scrivi una recensione