Non ditelo allo scrittore

Alice Basso

Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 18 maggio 2017
Pagine: 316 p., Rilegato
  • EAN: 9788811673446
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,12
Descrizione
Alice Basso torna con la perfezione e l’originalità di uno stile che le ha portato l’ammirazione della stampa più autorevole. Un nuovo romanzo, stesse caratteristiche imperdibili: libri, indagini, amore e una protagonista che diventerà come un’amica un po’ strana che non riuscirete più ad abbandonare.

Deve scrivere nell’ombra
I libri sono il suo rifugio
Perché loro hanno tutte le risposte.


A Vani basta notare un tic, una lieve flessione della voce, uno strano modo di camminare per sapere cosa c’è nella testa delle persone. Una empatia innata che Vani mal sopporta, visto il suo odio per qualunque essere vivente le stia intorno. Una capacità speciale che però è fondamentale nel suo mestiere. Perché Vani è una ghostwriter. Presta le sue parole ad autori che in realtà non hanno scritto i loro libri. Si mette nei loro panni. Un lavoro complicato di cui non può parlare con nessuno. Solo il suo capo sa bene qual è ruolo di Vani nella casa editrice. E sa bene che il compito che le ha affidato è più di una sfida: deve scovare un suo simile, un altro ghostwriter che si cela dietro uno dei più importanti romanzi della letteratura italiana. Solo Vani può trovarlo, seguendo il suo intuito che non l’abbandona mai. Solo lei può farlo uscire dall’ombra. Ma per renderlo un comunicatore perfetto, lei che ama solo la compagnia dei suoi libri e veste sempre di nero, ha bisogno del fascino ammaliatore di Riccardo. Lo stesso scrittore che le ha spezzato il cuore, che ora è pronto a tutto per riconquistarla. Vani deve stare attenta a non lasciarsi incantare dai suoi gesti. Eppure ha ben altro a cui pensare. Il commissario Berganza, con cui collabora, è sicuro che lei sia l’unica a poter scoprire come un boss della malavita agli arresti domiciliari riesca comunque a guidare i suoi traffici. Come è sicuro che sia arrivato il momento di mettere tutte le carte in tavola con Vani. Con nessun’altra donna riuscirà mai a parlare di Chandler, Agatha Christie e Simenon come con lei. E quando la vita del commissario è in pericolo, Vani rischia tutto per salvarlo. Senza sapere come mai l’abbia fatto. Forse perché, come ha imparato leggendo La lettera scarlatta e Cyrano de Bergerac, ogni uomo aspira a qualcosa di più grande, che rompa ogni schema della razionalità e della logica. Vani è ormai uno dei personaggi più amati dai lettori italiani. Dopo il successo dell’Imprevedibile piano della scrittrice senza nome e di Scrivere è un mestiere pericoloso, Alice Basso torna con la perfezione e l’originalità di uno stile che le ha portato l’ammirazione della stampa più autorevole. Un nuovo romanzo, stesse caratteristiche imperdibili: libri, indagini, amore e una protagonista che diventerà come un’amica un po’ strana che non riuscirete più ad abbandonare.

€ 14,36

€ 16,90

Risparmi € 2,54 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    annalisa

    31/10/2018 15:52:44

    questo capitolo della Sarca saga mi è proprio piaciuto...c'è una maturità in crescendo...piacevolissimo...si legge tutto d'un fiato

  • User Icon

    Rosalia Sammartano

    18/10/2018 21:41:51

    Non mi è piaciuto, troppe parolacce. Protagonista a tratti insopportabile. Non lo consiglierei.

  • User Icon

    elisa

    21/09/2018 15:50:13

    Alice Basso non delude neanche in questo terzo capitolo della saga che vede come protagonista la ghostwriter Vani Sarca "armata" anche questa volta del sarcasmo e dell' ironia che la contraddistinguono. Lo stile dell'autrice semplice e diretto ma pieno di ironia e intelligenza trasuda un amore per la lettura e le parole che è evidente in ogni riferimento e in ogni citazione. Ho molto apprezzato l'inserimento di personaggi adolescenziali e di feed back che aiutano a comprendere meglio il vissuto dei personaggi e a delineare la loro personalità. Anche questo è un libro che si divora in poche ore e che è quasi un dispiacere terminare perché i suoi protagonisti e le loro storie ti coinvolgono a tal punto da non volerli lasciare. Libro consigliatissimo.

  • User Icon

    Elena

    13/08/2018 19:26:41

    Terzo capitolo delle indagini e delle avventure di Vani Sarca, sempre divertente ed adatto ad una lettura leggera e di evasione. Ironia forse troppo frequente nei dialoghi da risultare un po' costruita a tavolino, unica nota di demerito alla scrittura.

  • User Icon

    manuela

    19/12/2017 10:03:58

    Sulla scia di Evanovich, Alice Basso, mi ha sopreso. Il mio primo libro ma provvederò a leggere altro di lei. Divertente, ironico, con un po' di suspence, che non lascia il tempo di allontanarti per paura di perdere il passaggio successivo.

  • User Icon

    Maeva C.

    07/10/2017 15:39:43

    Terzo libro che ci fa vivere la vita di una ghostwriter sociopatica alle prese con un capo insopportabile, qualche mistero da risolvere e la sua incredibile capacità di capire e immedesimarsi nei panni degli altri ma altrettanto incapace di capire se stessa. Belli, scorrevoli e avvincenti, i libri di Alice Basso sanno coinvolgere e ti costringono a leggerli tutti d'un fiato! Consigliatissimo

  • User Icon

    Luca D.

    04/10/2017 06:51:27

    Alice Basso si conferma una scrittrice divertente , analizzatrice di uno spicchio di societa' italiana contemporanea del nord e di un personaggio quale Vani Sarca, fuori dagli schemi ma attenta e astuta nelle proprie mosse. Una lettura godibilissima che pero' ..... dura troppo poco ..... adesso che poi ci sono sviluppi sentimentali ..... penso che in molti vorremmo che pubblicasse gia' domani il prossimo capitolo delle avventure della ghostwriter piu' ribelle d' Italia . Avanti cosi' !

  • User Icon

    Barbara Quadri

    28/09/2017 19:54:22

    In questo terzo e ultimo capitolo ritroviamo la nostra Silvana Sarca Vani per gli amici, di mestriere gosthwraiter ossia colei che scrive libri per quegli autori che hanno qualcosa da dire ma non sanno metterlo nero su bianco. Stavolta Vani è alla prese con un autore che ha già nel cassetto un secondo romanzo che aspetta solo di essere pubblicato. Riuscirà la nostra beniamina a fargli rilasciare la sua prima intervista oppure sarà l'ennesimo flop? Al libro l'ardua sentenza.

  • User Icon

    Francesca

    16/09/2017 13:34:53

    È stato bello ritrovare Vani.. è stato come ritrovare un'amica di cui senti il bisogno di sapere come sta, cosa fa e combina. Beh Alice Basso mi ha regalato una nuova amica e spero di ritrovarla presto.. Sinceramente?!? Non mi sarei mai aspettata un finale così! Inaspettato ma stupendo! Buona lettura a chi vuole conoscere una grande Donna.

  • User Icon

    Silvana S.

    09/09/2017 14:58:37

    Ironico, leggero e divertente. Mai banale. L'autrice si diverte. Lo si vede e lo si sente. Funziona come una stampante. Qui, si tratta di parole sulla carta che stampano sorrisi sulle labbra. Brava!

  • User Icon

    ChiaraElisa C.

    01/08/2017 22:31:00

    La ricerca di un romanzo spensierato ma non banale, romantico ma non zuccheroso, giallo ma non troppo, non potrà che avere l’ago puntato sull’ultimo lavoro di Alice Basso.Questa volta gli “scrittori-senza-nome” sono addirittura due. Perché dietro a uno dei più importanti romanzi italiani, acclamato da più di vent’anni da critica e pubblico, forse, si cela una misteriosa identità. E solo Vani, con il suo straordinario intuito empatico, può riuscire a identificarlo e farlo uscire allo scoperto. Ma ritrovarsi di fronte, come in uno specchio deformato, un altro sé, più cinico e misantropo che mai, sarà una vera sorpresa. Dalle conseguenze imprevedibili.Questo romanzo segna sicuramente un’evoluzione e una maturazione della protagonista, chiamata a mettersi realmente in gioco. Perché adesso è arrivato il momento di decidere dove si vuole andare e magari anche con chi. Il fascinoso Riccardo che, dopo averla ferita, ora gioca tutte le sue carte per riconquistarla? O il commissario Berganza, burbero e pacato, che però sa sempre sorridere alle sue battute irriverenti e ai suoi modi un po’ strambi? Nel frattempo ci sono sempre i libri, alla cui saggezza attingere, i tanti personaggi a cui già ci siamo affezionati nei precedenti episodi e ovviamente anche una nuova indagine. Chi infatti se non una scrittrice che opera nell’ombra può aiutare la polizia a scoprire i messaggi segreti di un boss della mafia agli arresti domiciliari? Ma questa volta c’è poco da scherzare, qualcuno rischierà la vita.La penna di Alice Basso è sempre piacevolissima. Battute al fulmicotone, piene di ironia e intelligenza. Un amore per le parole e la letteratura che si respira in ogni pagina. E soprattutto una protagonista davvero speciale, che ormai vogliamo accompagnare in ogni tappa di questo insolito e divertente viaggio.

  • User Icon

    Laura

    28/07/2017 18:12:06

    Il personaggio di Vani Sarca è veramente ben riuscito. Una ghostwriter sociopatica e assolutamente allergica a qualsiasi contatto umano, che però, libro dopo libro, sta iniziando a sciogliersi. La sua adamantina corazza subisce attacchi e il suo cuore non è più così immune dagli affetti. Certo la folgorazione provata dopo aver letto, o meglio sorbito in un lampo, il primo romanzo purtroppo non si è ripetuta né nel secondo né con questo. Eppure qui Vani è alle prese con un ghostwriter ancor peggiore di lei e le pagine dedicate al professor Marotta e al suo essere assolutamente sgradevole nei confronti di chiunque sono azzeccatissime, però… manca qualcosa… Menzione d’onore al professore Reale, il prof. che ogni alunno vorrebbe avere o aver avuto: coinvolgente, preparato, empatico, uno che lascia una traccia nei suoi allievi e che fa il suo lavoro con la passione di chi sa che sta preparando il futuro

  • User Icon

    Ombretta

    04/07/2017 13:55:44

    Mi aspettavo di più. Mi ha deluso soprattutto il rapporto tra Vani e il Commissario. Il libro precedente finiva con la certezza che due uomini si sarebbero contesi Vani. In questo seguito invece solo il suo ex la corteggia e il Commissario e la stessa Vani fanno i finti tonti fino all'ultima pagina quando Vani ha un'epifania. Anche se la scrittura è scorrevole e il libro godibile mi sono sentita presa in giro.

  • User Icon

    ChiaraElisa

    22/06/2017 20:17:04

    Questo romanzo segna sicuramente un’evoluzione e una maturazione della protagonista, chiamata a mettersi realmente in gioco. Perché adesso è arrivato il momento di decidere dove si vuole andare e magari anche con chi. Il fascinoso Riccardo che, dopo averla ferita, ora gioca tutte le sue carte per riconquistarla? O il commissario Berganza, burbero e pacato, che però sa sempre sorridere alle sue battute irriverenti e ai suoi modi un po’ strambi? Nel frattempo ci sono sempre i libri, alla cui saggezza attingere, i tanti personaggi a cui già ci siamo affezionati nei precedenti episodi e ovviamente anche una nuova indagine. Chi infatti se non una scrittrice che opera nell’ombra può aiutare la polizia a scoprire i messaggi segreti di un boss della mafia agli arresti domiciliari? Ma questa volta c’è poco da scherzare, qualcuno rischierà la vita. La penna di Alice Basso è sempre piacevolissima. Battute al fulmicotone, piene di ironia e intelligenza. Un amore per le parole e la letteratura che si respira in ogni pagina. E soprattutto una protagonista davvero speciale, che ormai vogliamo accompagnare in ogni tappa di questo insolito e divertente viaggio.

  • User Icon

    Paola

    04/06/2017 09:24:50

    Il terzo libro e la conferma di aver trovato una scrittrice che mi piace da matti per il suo stile davvero fluido, ricercato e geniale.Adatto a chi ama l'ironia e l'uso non scontato del periodare

  • User Icon

    Ely

    29/05/2017 21:24:18

    Fantasticamente geniale ! Lo ammetto sono diventata una grande fan di Vani Sarca fin da quando l’autrice l’ha creata. Visto che in questo romanzo Vani finalmente capisce chi è e chi vuole essere, mi auguro davvero che non sia un finale, ti prego autrice, continua a raccontarci di Vani. La protagonista del libro, per chi non la conoscesse, è Vani Sarca, Gosthwriter professionista e le viene davvero bene. Vani entra nella testa delle persone con un solo sguardo, e riesce ad adattare il suo modo di comunicare in base a chi ha di fronte. Riesce bene nel suo lavoro quando invece è disadattata nella vita reale, perché una ragazza bionda che si veste completamente di nero e porta come trucco abituale rossetti viola e kili di matita nera un po’ intimidisce le persone che ha intorno. Ma nella vita di Vani non c’è spazio per le chiacchiere della gente, lei sta bene con se stessa, con la giovane Morgana che sarebbe la sua vicina di casa adolescente ma che grazie a Vani sta imparando ad esprimere il suo essere, e soprattutto con il commissario Berganza con la quale collabora nelle indagini di polizia. In questo libro Vani sarà impegnata su vari fronti, prima di tutto il lavorativo dove il direttore della casa editrice gli appioppa il professor Marotta da “educare”. Il caso editoriale del momento infatti è la scoperta che un romanzo famoso, che ha avuto un grande successo mediatico, non è stato scritto dall’autore che lo ha presentato ma dal professor Marotta, che ora è uscito allo scoperto. Il professore è però tanto bravo con le parole scritte quanto impossibilitato quando deve sottoporsi ad una conversazione, impossibile per lui non dimostrarsi odioso fin da quando apre bocca, e non va affatto bene visto che deve iniziare un bel tour di interviste. Spetta a Vani cercare di insegnarli come ci si comporta in pubblico, ma non sarà affatto un’impresa semplice, oltretutto viene coinvolto anche Riccardo, l’ex di Vani, che è ben determinato a riconquistarla...

  • User Icon

    Ely

    25/05/2017 06:13:09

    Ecco, con questo libro Alice Basso ha decisamente dato un senso al detto "Tre è il numero perfetto"! Senza nulla togliere ai due precedenti (apprezzati per i personaggi - il primo - e la trama gialla - il secondo) devo ammettere che questo è, per me, il migliore e lo consiglio vivamente!!!

  • User Icon

    Laura*

    24/05/2017 20:26:00

    Meraviglioso, letto tutto d'un fiato, forse è il migliore della serie, peccato dover aspettare tanto per il prossimo.....

  • User Icon

    Massimo Gatta

    22/05/2017 10:26:29

    Porca miseria. Come per i due precedenti avevo stabilito di leggerlo tra sabato e il sabato successivo, una settimana piena per gustarmelo in pieno. Invece, porca miseria è durato da sabato a domenica e ora mi ritrovo col tomo chiuso e finito. Alice Basso scrivi da dio, con la minuscola perché sono ateo, sennò avrei detto da Dio. Vani Sarca è la donna nella quale dovremmo tutti, prima o poi, inciampare per vivere meglio e capire di più. Alice Basso sei straordinariamente brava e ora, cacchio dovremmo aspettare un paio d'anni, un anno, otto mesi? quanto per rileggerti ancora?

Vedi tutte le 19 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione


Mica puoi fare la ghostwriter, se non sai entrare nella testa della gente e imparare in fretta come diavolo pensa. […] Non che mi piacciano, queste gite all’interno dei crani degli pseudoscrittori di turno: di solito il contenuto di quei crani non è granché, lasciatemelo dire. Ma a quanto pare, quest’empatia priva di simpatia, se così si può chiamare, mi è sempre venuta naturale, fin da quand’ero piccola, e così ne ho fatto il mio mestiere.


Vani Sarca ha scritto il libro più bello mondo. Ma nessuno lo sa. Perché Vani è una ghostwriter, autrice di punta della casa editrice L'Erica. Chi meglio di lei, in fondo, può scrivere un romanzo al posto di qualcun altro? Chi meglio di una donna che sa entrare nella mente degli altri, che ha bisogno solo di qualche elemento per capire com'è fatta una persona? Per non parlare poi del suo grande amore per la lettura, la scrittura e qualsivoglia altro elemento vi venga in mente che riguardi il mondo dei libri.

Chi la conosce già sa che Vani è una donna cinica che nutre un certo odio verso l’umanità intera (no, dai, forse un paio di persone si salvano). Si veste sempre di nero, è intelligente, acuta, tosta, è Una Che Capisce e che non si lascia mai scappare l’occasione di fare una delle sue battute argute. Per questo ogni volta che il direttore della sua casa editrice ha bisogno di aiuto non può far altro che rivolgersi a lei. E proprio ora ha un nuovo incarico da affidarle, un incarico che ha il sapore di una grande sfida: trovare un altro ghostwriter, il vero autore di uno dei più grandi romanzi della letteratura italiana, il bestseller che ha dominato le classifiche degli anni Novanta.

Ma non è tutto qui. Perché dopo tanto tempo – e con grande gioia di Vani – si fa vivo anche il commissario Berganza, che ha bisogno di lei per una delle sue indagini. Il boss della malavita Angelo Mastrofanti è agli arresti domiciliari nella sua villetta, ma riesce comunque a guidare la sua schiera di collaboratori e coordinare tutti i suoi traffici di droga. La polizia non sa più cosa inventarsi pur di riuscire a intercettare i vari spostamenti. Rimane solo una speranza: Vani.

Alice Basso torna con un romanzo fresco e brillante, perfetto per gli appassionati del mistero e per chi ama trovare migliaia di citazioni letterarie sparse tra le pagine. Ma anche per chi è in cerca di storie romantiche. Perché Vani, anche se respinge qualunque persona cerchi di avvicinarsi, una vena sensibile ce l’ha. E stavolta dovrà destreggiarsi tra due fuochi: il neo-cinquantenne commissario Berganza da una parte; e dall’altra Riccardo, il suo ex che sta facendo di tutto per riconquistarla, e con cui dovrà collaborare se vuole smascherare quel (dannato) ghostwriter che ha scritto un libro ancora più bello del suo.

Recensione di Mauro Ciusani