Categorie

Alice Basso

Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2017
Pagine: 316 p., Rilegato
  • EAN: 9788811673446

29° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it € 9,12


Mica puoi fare la ghostwriter, se non sai entrare nella testa della gente e imparare in fretta come diavolo pensa. […] Non che mi piacciano, queste gite all’interno dei crani degli pseudoscrittori di turno: di solito il contenuto di quei crani non è granché, lasciatemelo dire. Ma a quanto pare, quest’empatia priva di simpatia, se così si può chiamare, mi è sempre venuta naturale, fin da quand’ero piccola, e così ne ho fatto il mio mestiere.


Vani Sarca ha scritto il libro più bello mondo. Ma nessuno lo sa. Perché Vani è una ghostwriter, autrice di punta della casa editrice L'Erica. Chi meglio di lei, in fondo, può scrivere un romanzo al posto di qualcun altro? Chi meglio di una donna che sa entrare nella mente degli altri, che ha bisogno solo di qualche elemento per capire com'è fatta una persona? Per non parlare poi del suo grande amore per la lettura, la scrittura e qualsivoglia altro elemento vi venga in mente che riguardi il mondo dei libri.

Chi la conosce già sa che Vani è una donna cinica che nutre un certo odio verso l’umanità intera (no, dai, forse un paio di persone si salvano). Si veste sempre di nero, è intelligente, acuta, tosta, è Una Che Capisce e che non si lascia mai scappare l’occasione di fare una delle sue battute argute. Per questo ogni volta che il direttore della sua casa editrice ha bisogno di aiuto non può far altro che rivolgersi a lei. E proprio ora ha un nuovo incarico da affidarle, un incarico che ha il sapore di una grande sfida: trovare un altro ghostwriter, il vero autore di uno dei più grandi romanzi della letteratura italiana, il bestseller che ha dominato le classifiche degli anni Novanta.

Ma non è tutto qui. Perché dopo tanto tempo – e con grande gioia di Vani – si fa vivo anche il commissario Berganza, che ha bisogno di lei per una delle sue indagini. Il boss della malavita Angelo Mastrofanti è agli arresti domiciliari nella sua villetta, ma riesce comunque a guidare la sua schiera di collaboratori e coordinare tutti i suoi traffici di droga. La polizia non sa più cosa inventarsi pur di riuscire a intercettare i vari spostamenti. Rimane solo una speranza: Vani.

Alice Basso torna con un romanzo fresco e brillante, perfetto per gli appassionati del mistero e per chi ama trovare migliaia di citazioni letterarie sparse tra le pagine. Ma anche per chi è in cerca di storie romantiche. Perché Vani, anche se respinge qualunque persona cerchi di avvicinarsi, una vena sensibile ce l’ha. E stavolta dovrà destreggiarsi tra due fuochi: il neo-cinquantenne commissario Berganza da una parte; e dall’altra Riccardo, il suo ex che sta facendo di tutto per riconquistarla, e con cui dovrà collaborare se vuole smascherare quel (dannato) ghostwriter che ha scritto un libro ancora più bello del suo.

Recensione di Mauro Ciusani

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ChiaraElisa

    22/06/2017 20.17.04

    Questo romanzo segna sicuramente un’evoluzione e una maturazione della protagonista, chiamata a mettersi realmente in gioco. Perché adesso è arrivato il momento di decidere dove si vuole andare e magari anche con chi. Il fascinoso Riccardo che, dopo averla ferita, ora gioca tutte le sue carte per riconquistarla? O il commissario Berganza, burbero e pacato, che però sa sempre sorridere alle sue battute irriverenti e ai suoi modi un po’ strambi? Nel frattempo ci sono sempre i libri, alla cui saggezza attingere, i tanti personaggi a cui già ci siamo affezionati nei precedenti episodi e ovviamente anche una nuova indagine. Chi infatti se non una scrittrice che opera nell’ombra può aiutare la polizia a scoprire i messaggi segreti di un boss della mafia agli arresti domiciliari? Ma questa volta c’è poco da scherzare, qualcuno rischierà la vita. La penna di Alice Basso è sempre piacevolissima. Battute al fulmicotone, piene di ironia e intelligenza. Un amore per le parole e la letteratura che si respira in ogni pagina. E soprattutto una protagonista davvero speciale, che ormai vogliamo accompagnare in ogni tappa di questo insolito e divertente viaggio.

  • User Icon

    Paola

    04/06/2017 09.24.50

    Il terzo libro e la conferma di aver trovato una scrittrice che mi piace da matti per il suo stile davvero fluido, ricercato e geniale.Adatto a chi ama l'ironia e l'uso non scontato del periodare

  • User Icon

    Ely

    29/05/2017 21.24.18

    Fantasticamente geniale ! Lo ammetto sono diventata una grande fan di Vani Sarca fin da quando l’autrice l’ha creata. Visto che in questo romanzo Vani finalmente capisce chi è e chi vuole essere, mi auguro davvero che non sia un finale, ti prego autrice, continua a raccontarci di Vani. La protagonista del libro, per chi non la conoscesse, è Vani Sarca, Gosthwriter professionista e le viene davvero bene. Vani entra nella testa delle persone con un solo sguardo, e riesce ad adattare il suo modo di comunicare in base a chi ha di fronte. Riesce bene nel suo lavoro quando invece è disadattata nella vita reale, perché una ragazza bionda che si veste completamente di nero e porta come trucco abituale rossetti viola e kili di matita nera un po’ intimidisce le persone che ha intorno. Ma nella vita di Vani non c’è spazio per le chiacchiere della gente, lei sta bene con se stessa, con la giovane Morgana che sarebbe la sua vicina di casa adolescente ma che grazie a Vani sta imparando ad esprimere il suo essere, e soprattutto con il commissario Berganza con la quale collabora nelle indagini di polizia. In questo libro Vani sarà impegnata su vari fronti, prima di tutto il lavorativo dove il direttore della casa editrice gli appioppa il professor Marotta da “educare”. Il caso editoriale del momento infatti è la scoperta che un romanzo famoso, che ha avuto un grande successo mediatico, non è stato scritto dall’autore che lo ha presentato ma dal professor Marotta, che ora è uscito allo scoperto. Il professore è però tanto bravo con le parole scritte quanto impossibilitato quando deve sottoporsi ad una conversazione, impossibile per lui non dimostrarsi odioso fin da quando apre bocca, e non va affatto bene visto che deve iniziare un bel tour di interviste. Spetta a Vani cercare di insegnarli come ci si comporta in pubblico, ma non sarà affatto un’impresa semplice, oltretutto viene coinvolto anche Riccardo, l’ex di Vani, che è ben determinato a riconquistarla...

  • User Icon

    Ely

    25/05/2017 06.13.09

    Ecco, con questo libro Alice Basso ha decisamente dato un senso al detto "Tre è il numero perfetto"! Senza nulla togliere ai due precedenti (apprezzati per i personaggi - il primo - e la trama gialla - il secondo) devo ammettere che questo è, per me, il migliore e lo consiglio vivamente!!!

  • User Icon

    Laura*

    24/05/2017 20.26.00

    Meraviglioso, letto tutto d'un fiato, forse è il migliore della serie, peccato dover aspettare tanto per il prossimo.....

  • User Icon

    Massimo Gatta

    22/05/2017 10.26.29

    Porca miseria. Come per i due precedenti avevo stabilito di leggerlo tra sabato e il sabato successivo, una settimana piena per gustarmelo in pieno. Invece, porca miseria è durato da sabato a domenica e ora mi ritrovo col tomo chiuso e finito. Alice Basso scrivi da dio, con la minuscola perché sono ateo, sennò avrei detto da Dio. Vani Sarca è la donna nella quale dovremmo tutti, prima o poi, inciampare per vivere meglio e capire di più. Alice Basso sei straordinariamente brava e ora, cacchio dovremmo aspettare un paio d'anni, un anno, otto mesi? quanto per rileggerti ancora?

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione