Non ho mai avuto la mia età - Antonio Dikele Distefano - copertina

Non ho mai avuto la mia età

Antonio Dikele Distefano

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Collana: Novel
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 22 maggio 2018
Pagine: 216 p., Brossura
  • EAN: 9788804702146
Salvato in 75 liste dei desideri

€ 16,06

€ 16,90
(-5%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Non ho mai avuto la mia età

Antonio Dikele Distefano

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Non ho mai avuto la mia età

Antonio Dikele Distefano

€ 16,90

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Non ho mai avuto la mia età

Antonio Dikele Distefano

€ 16,90

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 16,90 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Vincitore del Premio Mare di Libri 2019 - Candidato al Premio Strega 2019 - Premio Fiesole Narrativa Under 40 XXVII
Questa è la storia di un ragazzo che non ha mai avuto la sua età. Non ha neanche un nome, e per comodità lo chiameremo Zero. In realtà non ha mai avuto nulla.

"Voglio essere felice! urlai al cielo, alla luna, a Dio. Volevamo tante cose dalla vita. Volevamo tutto quello che ci era stato negato."

Perché la sua è una vita tutta in sottrazione, che ha sempre tolto e ha dato poco. Zero non ha cittadinanza, non ha madre, non ha soldi, e non si concede neanche il lusso di pensare al futuro. Zero ha dovuto capire in fretta che certe cose non si possono chiedere ai genitori, che ciò che è giusto non è patrimonio di tutti. Perché la vita non ha nessun obbligo di darti quello che credi di meritare e non lo ha nemmeno chi ti ha messo al mondo. Gli anni di Zero, dai sette ai diciotto, i capitoli che scandiscono il romanzo, sono duri, sono anni che hanno il sapore della povertà e della periferia. Ma sono anche anni passati ad attraversare strade in bici, con il cellulare attaccato a una cassa per permettere agli altri di sentire la musica. In piedi sui pedali, a ridere in mezzo alla via. Pomeriggi a giocare a pallone, a sperimentare il sesso e a bruciarsi per amore. Sono anni passati in quartiere consapevoli però che l'unico modo per salvarsi e garantirsi un futuro è andare via perché se nuoti nel fango, alla fine ti sporchi. Ma quello che c'è fuori fa paura. Ci sono gli sguardi indiscreti sui bus, le persone che tengono più stretta la borsa quando ci si avvicina, le ragazze che aumentano il passo e cambiano strada quando ti incontrano. C'è un Paese che non ti riconosce, gente che non si ricorda che essere italiani non è un merito ma un diritto. Fuori c'è la frase che ti ripeteva sempre la mamma e che ti rimbomba in testa "i bianchi nei neri ci vedono sempre qualcosa di cattivo". Ma di Zero ce n'è uno, nessuno e centomila e con Non ho mai avuto la mia età Distefano ci regala uno spaccato dell'esistenza di tutti quegli Zeri che con la vita si sono sempre presi a pugni in faccia, consapevole che ce la devi fare sempre anche quando non ce la fai più.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,33
di 5
Totale 12
5
5
4
6
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Francesca

    13/05/2020 09:16:03

    Storia davvero impegnativa, tratta una tematica molto importante. Almeno una volta nella vita bisognerebbe leggere un libro del genere, lo consiglio assolutamente.

  • User Icon

    inside1974

    11/05/2020 12:37:23

    libro molto interessante. non si vorrebbe mai smettere di leggerlo!!!! top

  • User Icon

    Eris

    04/10/2019 11:15:34

    La scrittura è semplice e lineare, adatta a tutti, niente di speciale; è il significato che si vuole donare al lettore la sua vera forza. Se prima i libri sul razzismo sono stati prevalentemente scritti da bianchi, ora finalmente abbiamo un libro da parte di qualcuno che il razzismo l'ha vissuto veramente.

  • User Icon

    monica

    25/09/2019 16:35:45

    “Non ho mai avuto la mia età” è un romanzo che ha numerosi pro e altrettanti contro. Questi ultimi riguardano principalmente la scrittura. Antonio Dikele Distefano scrive in prima persona con una struttura e un linguaggio che rimangono sempre gli stessi. Questo è positivo perché testimonia quello che spesso viene ripetuto al protagonista -ossia: “non cambiare mai”- ma costituisce un intralcio alla lettura dell’intera storia, che diventa noiosa e a tratti snervante. Un altro problema riguarda le frasi fatte, buttate a caso e non spiegate: se questo nella prima parte è contenuto, proseguendo diventa pesante. Tuttavia, ciò che più mi è piaciuto di questo libro è la scansione del tempo: l’autore si sofferma sulle varie età che tratta con misura, e questo è apprezzabile. I temi trattati sono interessanti e molto realistici: non si parla soltanto di discriminazione razziale da parte dei bianchi, no, si riconosce anche il pregiudizio negativo dei neri. È un libro che consiglio solo per un’attenta analisi dei contenuti.

  • User Icon

    ChiaPicca

    25/09/2019 15:06:52

    "Non ho mai avuto la mia età" tratta la storia di un ragazzino come tanti altri che deve fare i conti con il colore della propria pelle, con la povertà, con l'essere Qualcuno in un mondo che ti considera un Nessuno. L'autore ha fatto in modo che tra le righe di questo libro ci fosse anche un po' di sé e della propria denuncia. E' un libro crudo, da leggere tutto d'un fiato.

  • User Icon

    Anna

    20/09/2019 18:19:05

    Sono sempre stata scettica sull'acquistare libri di questo autore, visto alcune recensioni abbastanza critiche, ma questo libro ha catturato la mia attenzione fin da subito. E' una storia travolgente. Da leggere!

  • User Icon

    Lorenzo

    15/09/2019 13:37:14

    Una storia dalle più sfumature che dà il via ad altrettante riflessioni sul ruolo dello ''straniero'' in Italia, sotto forma di dramma adolescenziale, se così si può definire. Introspettivo e reale. Consiglio di andare oltre ai libri e di andarvi a vedere anche le sue interviste e il suo talk web Basement Cafè.

  • User Icon

    Luisa M.

    04/06/2019 12:48:03

    I suoi amici lo chiamano Zero, è di origini angolane ma non è africano, è nato in Italia ma non è italiano. La ricerca di una identità, il tentativo di fare branco e scrollarsi di dosso scomode etichette, la comprensione di cosa sia davvero il razzismo, che non è solo odio per la pelle, la religione o la razza. È quell'idea di riconoscenza che viene chiesta a chi è "diverso", quel tentativo di sentirsi come gli altri sconfitto in partenza da un'accettazione completa che non arriva mai. Il razzismo è un bambino nato qui che non può andare in gita con gli altri perché non può avere un passaporto con scritto "italiano". Un bel libro, crudo e vero, che dice cose crude e vere e non fa sconti, nemmeno in un finale che al lettore piacerebbe "lieto" per sentirsi meno in colpa. "Gli africani difendono un'identità che non gli appartiene. La storia mi ha insegnato che la mia origine è angolana perché l'hanno voluto gli europei. Perché un giorno si sono seduti davanti a un tavolo e si sono divisi l'Africa come una torta. [...] A scuola la storia degli africani iniziava con la tratta degli schiavi e finiva con l'arrivo in America. Prima non c'era nulla, un po' come se fossero stati i bianchi a dare inizio alle nostre esistenze, considerandoci"

  • User Icon

    Erika Lisa

    07/03/2019 16:54:29

    Troppo bello!!

  • User Icon

    New Gold Dreamer

    24/12/2018 13:57:29

    Bel libro che affronta un tema quanto mai attuale, ma non per niente in modo banale: l'emarginazione. Emarginazione non solo del nero da parte del bianco, ma anche tra neri, dell'omosessuale... insomma il tema del razzismo è trattato a tutto tondo. Chi si aspetta la classica storiella del povero migrante sbarcato dal barcone in cerca di fortuna, ha sbagliato (o sta sbagliando) romanzo.

  • User Icon

    Isabella

    22/09/2018 18:09:05

    Libro che racconta sofferenza, il più personale confronto agli altri. Con la sua scrittura leggera Antonio riesce sempre a non appesantire la lettura. Buona lettura!

  • User Icon

    Alessia

    31/07/2018 20:33:34

    Libro molto carino, una fotografia dei pensieri e della vita che spesso conducono gli immigrati e i loro figli, magari nati in Italia e in Europa. Apre una finestra non solo sul razzismo esplicito, quello dell'emarginazione, quello dello sbilanciamento nell'attivazione delle misure dell'ordine pubblico, che ha un peso per i cittadini autoctoni (italiani nel caso specifico) e quelli stranieri; ma anche sul razzismo inconsapevole, se così si può definire, quello di cui non ci accorgiamo, quello che tutti, magari anche senza intenzioni malevole, riserviamo ai cittadini stranieri, o agli immigrati, dando per scontata la precarietà della loro presenza, della loro residenza, della loro frequenza a scuola o a lavoro, in generale della loro esistenza nel nostro raggio di azione. Insieme a questi aspetti ho apprezzato molto la scelta di alleggerire il carico tematico attraverso la condivisione di una biografia, anche se non so quanto sia stata rivisitata. Ho apprezzato meno l'aver conservato un atteggiamento ostile, sebbene io ne capisca perfettamente la causa. Lo consiglierei, quindi Buona lettura.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente
  • Antonio Dikele Distefano Cover

    Nato nel varesotto da genitori angolani, Antonio Dikele Distefano cresce a Ravenna. Fin da dodicenne appassionato di hip-hop, nell'ambiente è conosciuto come "Nashy", e ha scritto diversi pezzi musicali. Nel 2010 ha fatto parte del progetto fotografico ravennate “Generazioni in movimento” di Filippo Molinari, dedicato ai ragazzi della cosiddetta seconda generazione di immigrati. Proprio in virtù della sua passione musicale, dal 2013 fa parte del duo "Primavera Araba", in cui scrive i testi e canta. Nel 2015 esce per Mondadori il romanzo Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti?, delicata storia d'amore tra una ragazza bianca e un ragazzo di colore. Questa stessa storia, ancora prima di essere stata pubblicata con un grosso editore, aveva avuto un buon successo... Approfondisci
Note legali