Non siamo capaci di ascoltarli. Riflessioni sull'infanzia e l'adolescenza - Paolo Crepet - ebook

Non siamo capaci di ascoltarli. Riflessioni sull'infanzia e l'adolescenza

Paolo Crepet

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Einaudi
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,26 MB
Pagine della versione a stampa: 120 p.
  • EAN: 9788858401200
EBOOK € 6,99
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

I "giovani" godono, oggi, di libertà un tempo impensabili, crescono protetti ma privi di autostima, subiscono indifferenza e vivono nella solitudine tecnologica. Educare diventa sempre più imbarazzante: genitori ed insegnanti chiedono aiuto. La scuola e la famiglia sono passate attraverso una crisi silenziosa, eppure sembra complesso trovare una nuova autorevolezza e la disponibilità a guardarsi con autocritica. Paolo Crepet riunisce, in questo volume, pensieri ed appunti raccolti in un viaggio lungo l'Italia, durato molti anni.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Jessica

    28/07/2011 12:22:53

    E' un genere questo che non viene molto apprezzato perchè spesso si ritiene troppo pesante. Io ho 20 anni e di solito si pensa che una ragazza non legga libri di psicologia e sociologia. Nel mio caso, invece, li leggo eccome. Questo non è il solito libro noioso e poco utile. Lo comprai quando ero nel pieno dell' adolescenza e mi sentivo inadeguata a molte situazioni. Lo iniziai e lo abbandonai per pura stupidità (lo credevo poco utile). Un anno fa invece lo ripresi e sfogliandolo tra le mani capiì quel che valeva. Divenne la mia tesina della maturità e mi coinvolse talmente tanto che presi il massimo all'esame. E' un libro che consiglio ai genitori, che avrebbero uno spunto per riuscire a capire di più i figli e a non giudicarli solo per i loro comportamenti "anormali", ma anche per i giovani che leggendo questo libro, si sentiranno finalmente compresi. Capiranno che molte volte il loro senso di disagio è dovuto a fattori esterni e non a loro. E' sorprendente come Crepet riesca a dare un senso a ciò che per i ragazzi può sembrare insormontabile. Scorre velocemente e non è per nulla pesante nonostante gli esempi riportati e le tematiche che vengono affrontate.

  • Paolo Crepet Cover

    Paolo Crepet è psichiatra e sociologo. Dal 2004 è direttore scientifico della Scuola per Genitori (www.impresafamiglia.it).Per Feltrinelli ha pubblicato Le dimensioni del vuoto. I giovani e il suicidio (1993), Cuori violenti. Viaggio nella criminalità giovanile (1995), Solitudini. Memorie d'assenza (1997), e, con G. De Cataldo, I giorni dell'ira. Storie di matricidi (1998). Con Einaudi: Non siamo capaci di ascoltarli (2001), Voi, noi (2003) e I figli non crescono più (2005), poi raccolti nel volume La gioia di educare (2008); e inoltre la raccolta di racconti Naufragi (2002). Storie di confine (1999, 2002), La ragione dei sentimenti (2002 e 2004), Dannati e leggeri (2004 e 2006), Sull'amore (2006 e 2010), Dove abitano le emozioni (2007), con Mario Botta e Giuseppe... Approfondisci
Note legali