Non voglio quasi niente

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Luigi Maieron
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Appaloosa
Data di pubblicazione: 3 dicembre 2018
  • EAN: 8012786021225
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 20,90

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 20,90 €)

Gianni Mura ha definito Luigi Maieron; “un albero che canta”. Il nuovo lavoro discografico di Maieron è sicuramente un disco molto diverso dai precedenti. Ha un respiro meno tradizionale, non ci sono personaggi del passato, questo è un disco legato al presente, ai sentimenti, all’amore maturo che non poggia sul linguaggio adolescenziale delle canzoni che ci vogliono far sognare l’impossibile. E’ un disco dal linguaggio asciutto che guarda al domani, che indaga i sentimenti profondi, che non ha paura della scomodità e della fatica. E’ un disco privo di super eroi, dove ognuno fa quello che può, con l’interruttore dell’anima sempre acceso. Nei 12 brani si alternano: U.T. Gandhi (batteria, percussioni, Fender), Mara Grion (violoncello), Rudy Fantin (Hammond), Stefano Natali (chitarra elettrica), emiliano Visentini (basso elettrico), Sebastiano Zorza (fisarmonica), Giorgio Pacorig (piano e Fender), Nevio Zaninotto (sax soprano), Flavio Zanuttini (tromba).
  • Luigi Maieron Cover

    Luigi Maieron è nato a Cercivento (Udine) nel 1954. Dal nonno Pio e dalla madre Cecilia ha ereditato la passione per la musica, iniziando a suonare fin da bambino nella sua Carnia. Ha vinto tre edizioni del Festival del canto friulano e il premio Friùl. Ha avviato una collaborazione artistica con Mauro Corona e Toni Capuozzo con lo spettacolo Tre uomini di parola. Nel 2002 ha pubblicato l'album Si vîf, che ha ottenuto un ottimo successo di critica e si è collocato al secondo posto al premio Tenco. Tra i suoi libri ricordiamo La neve di Anna (Biblioteca dell'Immagine, 2004) e Quasi niente, scritto con Mauro Corona (Chiarelettere, 2017). Approfondisci
Note legali