Il nostro momento imperfetto - Federica Bosco - copertina

Il nostro momento imperfetto

Federica Bosco

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Garzanti
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 27 settembre 2018
Pagine: 297 p., Rilegato
  • EAN: 9788811672715
Salvato in 264 liste dei desideri

€ 17,00

€ 17,90
(-5%)

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Il nostro momento imperfetto

Federica Bosco

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il nostro momento imperfetto

Federica Bosco

€ 17,90

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il nostro momento imperfetto

Federica Bosco

€ 17,90

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

€ 9,67

€ 17,90

Punti Premium: 18

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La vita non rispetta mai i piani che decidi tu. E Alessandra lo ha scoperto a sue spese e nel peggiore dei modi.

«Federica Bosco è una delle autrici italiane più amate dai lettori, con un milione di copie vendute.»TuStyle

«Un’autrice dalla grazia commovente e dal linguaggio delicato.»TTL, La Stampa

«Una immensa freschezza muove sempre i protagonisti delle sue storie.»La Lettura

Credeva di avere tutto sotto controllo: il suo amato lavoro come professoressa di fisica all’università, una famiglia impegnativa ma sempre presente, e un uomo solido accanto con cui pensare al futuro. Una esistenza senza troppi scossoni che, varcata la soglia dei quarant’anni, ti regala quella stabilità agognata a lungo. Stabilità che credi di meritarti. Fino al giorno in cui il suo castello di carte crolla a causa di un colpo di vento inaspettato. Un colpo di vento che spalanca la finestra, gonfia la tenda e butta giù tutti gli oggetti rigorosamente ordinati sulle mensole. Un colpo di vento che abbatte la sua relazione d’amore e una buona dose delle sue certezze di donna, insieme alla fiducia, la stima e l’illusoria certezza di conoscere l’altro. E allora meglio tirare i remi in barca, meglio smettere di provare, ricominciare, mettersi in gioco, quando il dolore è tanto forte da paralizzarti. Invece è proprio fra quei dettagli ormai stonati della sua vita che le cose succedono, e l’improvvisa custodia dei nipoti, deliziosi e impacciatissimi nerd, le regala una maternità che arriva quando ormai il desiderio era stato da tempo riposto in soffitta. Porta con sé anche una rivoluzione imprevista fatta di domande, richieste d’affetto e rassicurazione e lezioni in piscina osservate con orgoglio dagli spalti. Ed è proprio tra quegli spalti che incontra Lorenzo con i suoi modi gentili e il suo ottimismo senza freni. Lorenzo e il suo divorzio ancora fresco, una ex moglie malvagia come una strega e una figlia adolescente capricciosa e viziata. Tante cose li accomunano, ma tante li dividono. Perché è poco per loro il tempo da dedicare all’amore. Perché ci vuole coraggio per ricalcolare il percorso e azzardare un cammino alternativo e sconosciuto, che rischia di portarti fuori strada, ma anche a vedere panorami inaspettati e bellissimi. Perché a volte la felicità risiede nella magia di un momento imperfetto.

Dopo lo straordinario successo di Ci vediamo un giorno di questi, per mesi in cima alle classifiche, Federica Bosco torna dai suoi lettori che vivono delle sue storie. Un nuovo romanzo che sfata il mito della perfezione per ridare vita alle scelte sbagliate, agli errori, alle cadute. Perché non c’è un tempo giusto o uno sbagliato per amare, perdonare, cambiare, vivere. C’è il tempo dettato da ognuno di noi con il suo personale e magico rintocco.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,98
di 5
Totale 46
5
18
4
15
3
8
2
4
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    luigi

    02/12/2020 16:22:57

    Il libro narra uno spaccato di vita che si inserisce facilmente nell'attualità odierna...si legge bene, anche se ci sono momenti e situazioni da "fotoromanzo". Comunque brava.

  • User Icon

    SiamoSoloStorie

    20/08/2020 18:02:58

    Una storia che cattura e fa riflettere. Riflettere sui rapporti di oggi, sulle relazioni tra adulti e tra adulti e ragazzi. Con una narrazione fluida, arricchita da colpi di scena, la Bosco non delude mai.

  • User Icon

    Angela

    28/06/2020 19:42:00

    Personalmente non mi è piaciuto molto: la protagonista mi stava antipatica per la maggior parte, i personaggi erano un esagerazione dei peggio cliché e un continuo mai una gioia. Poteva anche meritarsi una terza stella se non fosse che c'è stata un evoluzione per la maggior parte tranne per la protagonista che ritengo non sia maturata più di tanto.

  • User Icon

    Laurav

    07/06/2020 12:24:49

    Bellissimo!! Consigliato..

  • User Icon

    Roberta

    14/05/2020 17:41:11

    La trama iniziale è quella, un pò scontata, di un rapporto di coppia finito a causa di un tradimento. La conseguente ricerca di un nuovo equilibrio da parte della protagonista si scontra poi con altre vicissitudini familiari. Il romanzo merita di essere letto per la sua capacità di introspezione degli stati d'animo di una persona la cui vita viene stravolta da una slavina di delusioni e problemi. È il secondo libro che leggo di Federica Bosco e sono sempre più affascinata da questa meravigliosa autrice. Mi piace tantissimo il suo stile di scrittura e questo libro in particolare l’ho letto in due giorni. Mi è piaciuta tantissimo la trama, che mi ha coinvolto ed emozionato. Lo consiglio davvero, un gran bel libro.

  • User Icon

    Viola76

    26/02/2020 08:41:20

    Due stelle mi sembravano poche, perchè comunque il libro è ben scritto, fluido e scorrevole, ma tre mi sembrano anche troppe. La storia, certamente attuale, come molti dicono, risulta sovraccarica di personaggi caricatura, il super cattivo, il super bravo, la squilibrata, la madre aggressiva, il padre passivo, la ex stronza oltre ogni limite, la figlia adolescente che è un cliché di antipatia. Le situazioni problematiche sono troppe e arrivano tutte insieme, immagino per dare "movimento" alla storia, ma quasi viene da consigliare un bagno nell'acqua benedetta. La prima parte ti fa immedesimare ed empatizzare con la protagonista, la seconda no. Anzi, diventa ripetitiva la sua posizione da zitella inacidita, frustrata ed insicura, che arriva ad ingelosirsi come una bambina per i rapporti d'amore figliale, cosa che dopo un po' da su i nervi. Ovviamente ha trovato l'unico uomo sulla faccia della terra non solo in grado di reggerla, ma pure di farla ballare in salotto dopo che la sua vita, pover uomo, è una rovina su tutti i fronti. Decisamente si poteva fare di meglio, anche se indubbiamente ho letto di peggio.

  • User Icon

    daniela 64

    01/12/2019 20:13:45

    È il primo libro di questa autrice che leggo. Mi è veramente piaciuto molto. Scrittura semplice, fluente. Letto quasi di un fiato. L’autrice ci racconta con ironia e drammaticità nello stesso tempo ma con grande realtà che cosa vuol dire essere una famiglia e come si può lottando diventare una famiglia allargata.

  • User Icon

    Raniero

    25/09/2019 14:20:09

    Ci sono temi molto forti e scottanti come quello della famiglia allargata. E poi emergono caratteristiche della vita quotidiana. La storia mi ha fatto pensare soprattutto nel punto in cui è descritto l’incontro con Lorenzo. Il coraggio e la felicità che mi ha trasmesso il testo sono ancora in me. Lo consiglio.

  • User Icon

    lara

    25/09/2019 11:56:39

    Avevo letto altri libri di questa autrice e mi erano piaciuti, quindi quando ho saputo dell’uscita di questo non ho avuto perplessità e l’ho acquistato. Purtroppo devo ammettere che questa volta le mie aspettative non hanno trovato riscontro: la storia è banale, i personaggi monodimensionali e l’interesse va scemando man mano che la lettura procede. Mi dispiace, ma confido nelle prossime uscite.

  • User Icon

    Martina

    24/09/2019 13:08:37

    Storia originale e nata da una singolare sensibilità. Lo rileggerei con piacere.

  • User Icon

    Monica

    20/09/2019 13:49:13

    Bello e scorrevole, ciò che serve quando fuori è brutto tempo.

  • User Icon

    Giada

    20/09/2019 08:00:13

    Ho amato la lettura di questo libro perché i personaggi vengono tratteggiati tutti nelle più piccole sfumature; quelli che vengono narrati sono rapporti di coppia ma anche difficoltà in ambito familiare, l'importanza delle radici e allo stesso tempo in contrasti che si creano al suo interno. La Bosco ci propone un altro romanzo intenso, pieno di emozioni. Sicuramente molto lontano dai suoi primi libri ma ancora più vicino alle vicende di ogni lettore.

  • User Icon

    Lidia

    20/09/2019 05:14:31

    Non mi ha convinto molto come romanzo. L ho letto perché non sono solita ad abbandonare le letture a metà. Ci sono stati punti pesanti e un po ritriti. Comunque ho letto sicuramente di peggio

  • User Icon

    Tessitrice

    01/09/2019 07:13:15

    Il lieto fine, almeno questa volta, non risulta stucchevole o scontato, ma è il risarcimento, pressoché dovuto, alla mala sorte tignosa della protagonista Alessandra, sulle cui spalle, solo apparentemente robuste, gravano tutti: madre/macigno, padre evanescente, sorella svaporata, ecc.. La narrazione è semplice, ma non banale e a volte sa affondare la lama in un vissuto plausibile, che in modo diretto o indiretto, prima o poi, tante (tutte?) le donne hanno conosciuto o conosceranno. La resilienza di questa "eroina del quotidiano" merita rispetto ed incoraggia alla speranza, senza voler fare la lezioncina ad ogni costo.

  • User Icon

    Maury

    31/07/2019 22:09:37

    Libro stupendo. Fotografia reale e attuale di situazioni con cui sempre più spesso ci si scontra. L'autrice affronta temi scottanti come quello della famiglia allargata in modo intelligente e maturo. Consigliato assolutamente!

  • User Icon

    Silvia

    27/07/2019 15:41:01

    Bellissimo!!! Mi sono ritrovata catturata in questa storia. Per molti versi mi sono anche ritrovata descritta (mio malgrado) nella situazione della protagonista e devo dire che molte delle sensazioni ed emozioni erano (e sono ancora) anche le mie.

  • User Icon

    Elisa

    13/06/2019 07:29:46

    Diciamo che è una storia attuale. La protagonista, arrivata alla soglia della quarantina, risulta un po' antipatica con le sue pretese. Una donna che si scopre, ma lo fa sempre tenendo il piede sul freno e questo rende il romanzo non piacevole e leggero come sono abituata dalla Bosco. Non che la storia sia brutta, anzi è decisamente realistica, ma i personaggi risultano poco simpatici, lei eternamente insoddisfatta e insicura di tutto, lui l'entusiasta, un po' cretino che si fa convincere a fare tutto ciò che vuole senza mai tirare fuori gli attributi. Non mi ha appassionata, penso che lo spunto potesse essere interessante, ma alla fine questo tira e molla dei personaggi tende ad annoiare e a stufare. Non è un storia d'amore felice, né infelice, solo una cosa normale che si sente anche dalla vicina di casa.

  • User Icon

    n.d.

    12/06/2019 17:11:42

    scorrevole, ideale per letture rilassanti

  • User Icon

    Carezze di carta blog

    17/05/2019 09:21:23

    "Non esiste una sofferenza che non meriti rispetto, meno degna, o risibile; ognuno ha il suo punto di rottura e, una volta raggiunto quello, non si torna indietro". Alessandra è una quarantenne torinese, insegnante all'università. La sua è una vita tranquilla, ordinaria. Convivenza da quattro anni, vita modana lo stretto indispensabile, una famiglia solida alle spalle, i suoi studenti. Poi un giorno un momento qualsiasi diventa imperfetto, tanto da rompere gli equilibri e sgretolare tutte le certezze che credeva avere. Ma non è che il primo di una serie di imperfezioni che si susseguono vorticosamente, mettendo alla prova una donna che credeva di avere già pronto nel cassetto il disegno del suo destino. Un padre improvvisamente latitante, una sorella fuori di testa, due nipotini da crescere, e poi Lorenzo. Spuntato dal nulla, ottimista con il sorriso pulito, restauratore di sentimenti feriti ma anche lui infangato in una vita impossibile. Bisogna credere che ognuno di noi abbia una chance e che possa trovare altre possibilità, ricominciando da dove ha finito. Per farlo si deve scavare, cercare in ginocchio nel mucchio di sassi che abbiamo davanti, sino a trovare il diamante. Un libro sulla vita, quella difficile, deludente e dolorosa ma anche quella della speranza. Bello e coinvolgente. Un'ondata di emozioni. 5 stelle su copertina, stile e storia

  • User Icon

    Roberta

    15/05/2019 21:17:39

    Una lettura scorrevole e piacevole. Una storia molto attuale e realistica che fa riflettere su molti aspetti.

Vedi tutte le 46 recensioni cliente

Dalla ormai collaudatissima penna di Federica Bosco esce, ne il NMI, una vera e propria radiografia di una ipotetica, ma assolutamente credibile, famiglia. Un ritratto attuale, una foto declinata in tutte le sue svariate e fantasiose possibilità. E la fantasia è una cosa che proprio non manca alla nostra autrice, che mette in scena uno schieramento di “attori”, per questa sua commedia moderna (non dimentichiamo che la Bosco è anche sceneggiatrice per cinema e TV) in cui ciascuno di noi può serenamente dichiarare di conoscere, se non tutti, almeno una buona parte dei soggetti. A mio avviso è proprio questo bazaar di varia umanità il pregio maggiore di questo intrigante romanzo, oltre al fatto che ci propone situazioni e relazioni assolutamente verosimili.

La protagonista è la non più giovanissima Alessandra, tranquilla professoressa che ha imparato a regolare la propria vita, sentimentale e non, secondo le ordinate leggi della fisica, materia che insegna all’Università di Torino, location della storia. Ale ha imparato a limare sogni e aspettative: le sue giornate non saranno così esaltanti, ma il fatto che siano scandite da regolarità e ordine le infonde sicurezza. Non è così per Nicola, suo compagno e convivente, premio Oscar per falsità e vigliaccheria, che dietro all’apparenza del fidanzato perfetto, le sta costruendo sulla testa un palco di corna degne di un cervo reale. La scoperta avviene naturalmente per caso, alla vigilia dei preparativi del matrimonio (ma perché mai Nicola le avrà chiesto di sposarlo?) sconvolgendo nel profondo Alessandra, che vede sovvertito in un nanosecondo (il tempo di un SMS inopportuno, anche questo un classico) l’ordine costituito e naturale della sua vita. La situazione si aggrava ulteriormente quando nel parco giochi delle playgirls di Nicola ci trova pure Elena, brillante avvocatessa nonché la sua migliore amica, un altro classico!

Furono solo quattro i secondi che divisero irrimediabilmente la mia vita tra il prima e il dopo. Quattro miseri secondi che si dilatarono all’infinito.
Riuscii a scomporli in ogni calcolabile sottoprodotto del tempo, scinderli in ogni unità di misura mai verificata dalla fisica, finché non si ridussero in polvere che scivolò nel collo della clessidra, mentre il mio cuore chiudeva gli occhi e moriva.
Il tempo di Planck è considerato, a oggi, il più breve intervallo di tempo misurabile.
Avrei dato qualunque cosa per tornare a quella minuscola particella appoggiata appena prima di quei quattro secondi.

Federica Bosco riesce a raccontare tutto questo con tale maestria e partecipazione che viene da chiedersi: a chi non è mai capitato un tradimento? Che si tratti di un marito, un fidanzato, l’amica del cuore, una sorella o la collega preferita: quando si perde la fiducia in qualcuno di intimo ci si sente violati nel profondo e da quel momento si ha la certezza che nulla sarà più come prima.
Da qui in poi entrano in scena gli altri personaggi, uno più colorato e vivo dell’altro, che cercano di dare una scossa alla nostra, che sta raschiando il fondo del baratro prima di tentare una faticosissima risalita. La famiglia di Ale: una mamma autoritaria dal piglio marziale che non si capacita di come abbia fatto a crescere due figlie tanto diverse: la prevedibile e giudiziosa Ale e la ribelle pazzoide scatenata Gaia. La secondogenita è quella dai mille progetti sconclusionati e incompiuti e dai due figli, ovviamente da padri diversi e sconosciuti, sempre inquieta e variabile come il tempo delle Azzorre, che inonda di sole e o che devasta tutto come la tempesta nel giro di un attimo. A completare il quadretto familiare i due nipotini, con nomi improbabili come Apollo e Tobia, uno troppo saggio e l’altro troppo infantile per le rispettive età, più il nonno, psicologo in pensione, uomo mite e dimesso che avrà sicuramente curato centinaia di pazienti ma che non è stato di alcuna utilità nel caos totale della sua famiglia. Le new entry sono l’intrigante Lorenzo, incontrato sugli spalti della piscina comunale, la sua terribile e viziatissima figlia tredicenne Greta e la peggiore delle ex mogli possibili, veramente la più perfida, avida e manipolatrice delle donne in circolazione.

Non mi dilungherò a spoilerare nulla, vi dirò solo che la vicenda è ricca di colpi di scena, momenti drammatici, romantici, comici, non manca proprio niente affinché il prodotto risulti ben confezionato e soddisfacente. Tolte alcune semplificazioni, forse per “esigenze di scena”, la struttura regge e la storia procede in scioltezza, ma come già detto, non sono tanto gli sviluppi della trama, quanto la lettura psicologica dei personaggi e l’efficacia con cui l’autrice sa leggere dentro i loro stati d’animo a rendere veramente interessante questa esperienza di lettura.

  • Federica Bosco Cover

    Federica Bosco, scrittrice e sceneggiatrice, ha al suo attivo una ricca produzione di romanzi e vari manuali di self-help. È stata finalista al premio Bancarella 2012 e il suo romanzo Pazze di me è diventato un film diretto da Fausto Brizzi. Tra le sue pubblicazioni con Garzanti ricordiamo Ci vediamo un giorno di questi (2017), Il nostro momento imperfetto (2018), Non perdiamoci di vista (2019). Approfondisci
Note legali