Notte prima degli esami. Oggi (1 DVD)

(Notte prima degli esami. Oggi)

Titolo originale: Notte prima degli esami. Oggi
Regia: Fausto Brizzi
Paese: Italia
Anno: 2006
Supporto: DVD
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 7,99

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Braggart

    23/01/2013 08:03:32

    L'esame di stato,gli amori sbacciati e l'adolescenza-voglia di crescere e ragazzate ai tempi del 2006....fantastico come il primo....confermare quasi tutti gli attori è stato azzecatissimo...recitano tutti bene...e si ride tantissimo... :) consigliato :)

  • User Icon

    Cat

    24/05/2010 21:24:46

    Non si merita nulla questo film, centomillesimo tentativo di copiare un successo..! Il primo era simpatico, con belle trovate e bei personaggi, questo è noioso, banale, inutile completamente.

  • User Icon

    Amatissimo Carlo95

    28/11/2008 12:24:00

    bellissimo film,anche perchè quando lo guardo mi viene in mente l'estate e tutti i bei momenti passati la sera con gli amici.Mi è sopratutto piaciuta la coprotagonista Azzurra.

  • User Icon

    *Sir Psycho Sexy*

    26/04/2008 18:41:41

    mah! visto il successo commerciale del primo che hanno fatto? un copia-incolla! originalità zero e prova degli attori scialba (si salva solo la Crescentini che è anche un bel vedere)...x JD: guarda che il film è ambientato nel 2006 (2 anni dopo il mio esame di maturità) e 60 è il minimo (60/100)...almeno questa l'avevano indovinata...

  • User Icon

    JD

    02/04/2008 15:54:51

    Non un sequel o un remake,bensì un "newquel"(termine coniato appositamente dagli autori).Non che questo cambi la sostanza:non solo si tratta della solita fotocopia realizzata a scopi puramente commerciali,ma finisce addirittura col mettere in cattiva luce quel poco di buono che c'era nel primo.L'aggiornamento ai tempi nostri si risolve con i peggiori clichè possibili(nudi gratuiti,volgarità,SMS,ecc..)e l'insulso Panariello ruba la scena(e non nel senso buono)al resto del improponibile cast(saggiamente,sia Faletti che la Capotondi si sono chiamati fuori,così come pure G.Pecorelli,il "creatore" del prototipo).Per non parlare poi di come è rappresentata la gioventù odierna(danarosa, subdola,insensibile)!Coltellata finale:l'esplosione di solidarietà della classe del protagonista(come ha fatto poi Luca a prendere 60 se non ha studiato per niente?Solo al cinema 'ste scemenze).Si salva solo la colonna sonora.Ricammeo di Enzo Salvi come carabiniere.Il successo di pubblico è durato solo alle anteprime stavolta,poi gli spettatori hanno disertato.Per fortuna.

  • User Icon

    roberto cocchis

    25/03/2008 13:21:04

    Pensavo di averne visti di film concepiti per avere successo arruffianandosi quello che una volta si chiamava il popolo basso (basta pensare a "Love Story" o a "Tornando a casa") ma, Dio mio, questo li batte tutti. In pratica, si tratta di una sceneggiatura esilissima basata su alcune tra le più trite banalità giovanilistiche, e per evitare che gli spettatori cadano tramortiti si inframmezzano sequenze della Coppa del Mondo 2006 oppure si sventolano, al posto della bandiera tricolore, le graziose tette della Crescentini (una bellezza particolare e un'attrice decorosa: speriamo non sia destinata a fare la fine di Femi Benussi); la cornice è piena di incongruenze, la Autieri professoressa di matematica è credibile come John Wayne nelle vesti di ballerina col tutù (e, nella scuola reale, un'insegnante con un tale aspetto e una tale condotta finirebbe o stuprata da qualche pluri-ripetente strafatto di canne e pasticche o denunciata da qualche genitore in cerca di facile notorietà e un po' di soldi a spese dell'istituzione scolastica), così come il bietolone Panariello che tradisce la strafica Onofri sembra uscito dal paese dell'incontrario. Onore a Interlenghi che, le poche volte che compare, ruba la scena a tutti: ma, per un vero attore, concorrere con l'espressività di Vaporidis & Co. equivale a bombardare la croce rossa con l'atomica. Non me la sento, però, di valutarlo al minimo, perché descrive una serie di situazioni molto realistiche nella vita attuale: dal giovani che fanno ogni stupidaggine che gli passa per la testa e pensano che questa sia libertà, a chi pretende il rispetto di un minimo di regole ed è per questo percepito come sfigato e perdente; agli studenti che fanno tutto tranne che studiare ai 40-50enni che continuano a fare gli eterni adolescenti. La differenza è che tutto questo quadro è presentato come il massimo di divertimento e simpatia mentre, per chi vive quotidianamente certe realtà (noi insegnanti, per esempio), non c'è nulla di divertente e men che meno di simpatico.

  • User Icon

    Gustavo

    07/03/2008 19:07:51

    bellissimo!!! mi ha fatto piacere guardare questo film... l'ho portanto anche in Messico e piace a tutti i miei amici!!

  • User Icon

    Filippo W2M

    18/02/2008 15:06:27

    Se Notte prima degli esami un paio di anni fa mi aveva piacevolmente sorpreso, questo indegno sequel - se così lo si può chiamare - è stato una clamorosa delusione: pensavo - visto l'oggi del titolo - che i maturandi del 1989 si fossero trasformati naturalmente in rappresentanti della generazione de L'ultimo bacio, che parlasse dei problemi incontrati dall'adolescenza alla piena maturità e ne facesse un bilancio. L'ennesimo film sui trentenni, insomma... Invece è molto, molto peggio: le orde di ragazzine innamorate di Vaporidis devono aver reclamato a gran voce una versione del primo film rimodernizzata, ambiantata negli anni 2000 (nel 2006 per l'esattezza) e non nel lontano 1989 popolato da quelli che oggi sono dei matusa. Brizzi & Co. devono aver annusato il business ed ecco qua questo capolavoro: un filmetto sciapo e banalissimo, a metà strada tra Vacanze di Natale e Tre metri sopra il cielo. Se il suo predecessore era certamente un lavoro leggero, ma piacevole, se confrontato con questo appare denso di contenuti, impegnato, profondo. E non venite a dirmi che è perchè i giovani di oggi sono vuoti rispetto a quelli della mia generazione: è semplicemente che di buone idee a chi scrive - e in questo caso dirige - un buon film spesso ne vengono una ogni tanto: il resto è sapzzatura, che però oggi al botteghino rende lo stesso se on top la guarnisci con un paio di bei faccini (Vaporidis e Crescentini in questo caso). Vergognoso...

  • User Icon

    Monica

    23/10/2007 07:50:26

    Bello, mi ha fatto tornare indietro nel tempo. Eccezionale Faletti.

  • User Icon

    => LoVeEeE<=

    03/10/2007 18:18:29

    qst film è stupendo molto molto divertente belliximo cm il primo lo consiglio a tt.........bravi gli attori

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: IIF Home Video, 2007
  • Distribuzione: Rai Cinema - 01 Distribution
  • Durata: 102 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti; Inglese
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: foto; trailers; curiosità; commenti tecnici