-15%
Notturno indiano - Antonio Tabucchi - copertina

Notturno indiano

Antonio Tabucchi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Collana: La memoria
Edizione: 31
Anno edizione: 1984
In commercio dal: 1 luglio 1984
Pagine: 124 p.
  • EAN: 9788838902550
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 8,50

€ 10,00
(-15%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Notturno indiano

Antonio Tabucchi

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Notturno indiano

Antonio Tabucchi

€ 10,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Notturno indiano

Antonio Tabucchi

€ 10,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 10,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,27
di 5
Totale 15
5
10
4
2
3
1
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Cristiano Cant

    19/11/2017 06:33:20

    La ricerca di un amico uguale a un viaggio dentro se stessi, un fuori e un dentro che si mescolano in tinte ombrose, malcerte, attraenti e sinistre, ma sempre poetiche anche nelle loro parti sofferte, scandite da rimembranze e richiami dove la fedeltà ad un ricordo non cede nulla alle proprie ragioni. Un'India magica e inquieta è il centro della narrazione, gli incontri che il protagonista vivrà di volta in volta sono come pietre di esperienza legate come da uno strano filo sognante. Lo investono come in un'aura che ammalia e lo spronano ad andare avanti. A volte i ricordi salgono così invadenti che è durissimo snellirli in un controllo deciso: "I ricordi assunsero contorni insopportabili, nitidi come se fossero proiettati da una macchina sulla parete". Il nastro della vita si ritrova in ogni suo passaggio, nonostante mani e corpi diversi pare che lo taglino coi loro segni violenti, lo allontanino dal suo scopo, lo attenuino. Come voci che si affacciano dentro a creare un solo coro, echi di un onirico pure indispensabile nella brumosa materia del pensiero, ecco affacciarsi un mondo: una prostituta, poi un tizio strano alla fermata di un treno, poi un postino, e ancora un prete, una fotografa, fino alla verità di un fantasma. Forse è lo stesso tempo, forse la stessa voce tradotta nel nostro io nelle sue tante varianti, ma questo permetterà di dire al protagonista: "La realtà passata è sempre meno peggio di quella che fu effettivamente. La memoria è un formidabile falsario. Si fanno delle contaminazioni, anche non volendo". Realtà e percezione, cosa sono? Qualcosa che è complicato tenere a bada e comporre in una giusta linea di controllo. Distinguerle forse è ingiusto. A volte allora meglio una fotografia: "Le foto chiudono il visibile in un rettangolo; il visibile senza cornice è sempre un'altra cosa. Perché il visibile ha un odore troppo forte. Anzi, molti odori". Piccola e densa gemma di un autore perduto presto. I suoi libri sono il suo sorriso, talento vero.

  • User Icon

    Daniele

    01/04/2017 08:10:17

    La narrazione misteriosa ed esotica affascina sin dall'inizio, l'autore riesce a creare in clima sognante e dolente ma le aspettative cadono miseramente nella parte finale. Il romanzo mi pare una versione piu' breve ed esotica, senza ironia, di "Se una notte d'inverno un viaggiatore" di Calvino, riconosco l'abilita' dell'autore ma e' in virtuosismo postmoderno che si rivela inconcludente

  • User Icon

    Do

    02/12/2013 21:40:11

    Trovo anche io che l'originalità sia uno dei punti di forza di questo piccolo e incantevole libro; un altro dei suoi pregi è sicuramente lo sfondo poetico che solo un paese come l'India sa dare, se descritta in questa maniera. Il finale è semplicemente superbo e, nonostante il prezzo decisamente troppo elevato per cento pagine di formato minuscolo, vale davvero la pena acquistarlo.

  • User Icon

    BARBARA BETTELLI

    22/10/2013 15:37:51

    Ciò che ho letto io, forse più da viaggiatrice che da lettrice, è il fluire di quel mondo incantato e al tempo stesso putrescente, l'India, che non ti consente di perseguire il tuo obiettivo (in quel caso la ricerca dell'amico scomparso); che finisce con il condizionarti le giornate, ti fa sorridere e al tempo stesso ti fa incazzare. Ti obbliga a fermarti dove non vorresti, a percorrere "pavimenti neri di scarafaggi", a voler vedere ciò che prima non volevi, tutto quello che è sottratto alla vista dalla pesante coperta di superbia del ricco occidente. Ci ho ritrovato, come già aveva fatto Pasolini in L'odore dell'India, la carezza che quel luogo ti fa quando accetti di arrenderti, con le sue mani sporche e puzzolenti ma piene. Di tenerezza, di promesse non mantenute, di sogni irrealizzabili, di sorrisi, di mostri, di mancanza di speranza e di una strana pace che ti può bastare. Uno di quei libri che valgono il loro prezzo anche se li leggi in mezzo pomeriggio, perché ti consentono di rallentare il ritmo del respiro

  • User Icon

    Martina

    22/05/2012 17:07:42

    Era il primo libro che leggevo di Tabucchi e mi ha colpito sicuramente per la sua originalità. Un India particolare descritta attraverso le persone: i loro volti, le loro frasi e i loro ideali. La fine, poi, è stupefacente e inaspettata. Un personaggio sconosciuto e interessante fino in fondo. Un esame di coscienza, un viaggio nel passato, o una semplice fantasia? Rimane un dubbio, che, una volta chiuso il libro, lascia spaesati e meravigliati.

  • User Icon

    LettoreMedio

    25/11/2010 14:16:32

    E' un racconto. Ma di racconti decisamente migliori ce ne sono molti. Non mi ha colpito in nulla. Il suo obiettivo è troppo palese (cioè creare l'atmosfera che gli altri commenti hanno descritto), e proprio perchè è così evidente che ciò che volesse fare era creare quell'atmosfera, per me manca il bersaglio. Trovo ripetitiva la costruzione dei capitoli, vuoti i dialoghi, e fondamentalmente privo di calore.

  • User Icon

    AL3

    14/06/2009 20:55:00

    L'ho iniziato a leggere una sera d'autunno di qualche tempo fa. Il giorno dopo dovevo andare a scuola, ho finito per leggere fino alle 5 di notte per leggerne la fine. Semplicemente fantastico. Avvincente, profondo, stile impeccabile, colpo di scena finale: perfetto. Lo consiglio vivamente a chiunque.

  • User Icon

    Damiano Lippi

    07/04/2009 22:34:59

    Poche pagine, non servono tante parole per descrivere questo libro. Bellissimo.

  • User Icon

    Simone

    06/10/2007 18:36:18

    Splendido, breve libro di Tabucchi...Ogni particolare, ogni dettaglio che appare dapprima insignificante risulta essere fondamentale in questo testo, decisamente bello, scritto in modo splendido, che fa riflettere e lascia dentro qualcosa, dopo la conclusione. Tabucchi ha pochi rivali, non solo in Italia.

  • User Icon

    franco

    06/05/2006 17:44:45

    E' un viaggio in India. Solo un grande scrittore in un breve racconto può darne una immagine così calzante. Una lettura interessante per chi in India c'è stato, per chi ci deve andare e per chi non ci andrà mai ma che comunque vuole respirarne la sua aria.

  • User Icon

    Paolo Dotto

    29/11/2005 18:45:37

    Affascinante, ammaliante. Libro di sguardi e momenti. Tabucchi ci consegna un'opera importante, un'essenza preziosa che dimostra quanto la prolissità spesso sia inutile. Necessario per la Vostra biblioteca del '900.

  • User Icon

    aart365

    05/06/2005 12:35:40

    Racconto breve ma intenso, sfuggente e profondo allo stesso tempo. Una ricerca che alla fine si riavvolge su se stessa come una spirale come un riflesso rimandato da un gioco di specchi.

  • User Icon

    Davinap

    19/03/2005 23:31:37

    Libro avvincente, da leggere in una sera... Difficile da recensire in quanto Tabucchi racconta la sua storia, a cavallo tra fantasia e realtà... Abile nel descrivere tratti inconfondibili dell'India, riesce a trasportarti nel contesto, a farti vivere in pieno quella sua "RICERCA", che avrà un esito negativo e positivo... Splendido il finale, quasi un "theather in the theather" shakespeariano, un "book in the book"...ma non ve lo racconto... Questo è "Notturno Indiano": realtà, fantasia, e una poesia che, l'abile Tabucchi, riesce a far scaturire dal racconto...è quella di Fernando Pessoa...poeta portoghese, che lancia la morale del libro punendo scienza e religione: "è inutile ricercare, tutto è occulto..." Da leggere! ...Davide...

  • User Icon

    dafne89

    26/09/2004 20:38:34

    assolutamente uno spendido tracciato dell'India,la spiritualità e la misticità che evocano il libro sono fortissime....

  • User Icon

    Fabiola

    17/08/2000 20:03:16

    Difficilissimo dire qualsiasi cosa di questo racconto-resoconto. Fa venire voglia di leggere Pessoa.

Vedi tutte le 15 recensioni cliente

scheda di Rondolino, F., L'Indice 1984, n. 1

Il nuovo romanzo di Tabucchi si presenta al lettore sotto la cifra del viaggio, dell'esotismo, del mistero: l'ambientazione indiana, rigorosa e quasi documentaria, e tuttavia soltanto lo sfondo, a tratti inquietante a tratti fuggente, di una vicenda che utilizza i canoni di più generi letterari fondendoli in un pastiche di indubbio fascino. Roux, il protagonista, è alla ricerca dell'amico Xavier, disperso in India da tempo. Gli spostamenti di Roux, di volta in volta misteriosi o coerenti, avventurosi o banali, sono popolati da incontri (il medico, l'indovino deforme), sogni allucinazioni, brandelli di ricordi.
Sarebbe forse possibile definire questo libro un viaggio nella memoria, che utilizza i due registri paralleli della vita vissuta e della letteratura e la cui conclusione non pare andare oltre l'inizio: Xavier non vuol essere trovato, Roux non vuole trovare.
  • Antonio Tabucchi Cover

    Scrittore italiano, autore di romanzi, racconti, saggi, testi teatrali. Considerato una delle voci più rappresentative della letteratura europea, i suoi testi sono tradotti in quaranta lingue. Durante gli anni dell'università viaggia per tutta Europa sulle tracce degli autori conosciuti attraverso la biblioteca dello zio materno. In uno di questi viaggi, a Parigi, trova su una bancarella, firmato con il nome di Álvaro de Campos, uno degli eteronimi del poeta portoghese Fernando Pessoa, il poema "Tabacaria", nella traduzione francese di Pierre Hourcade. Da allora Pessoa sarà per più vent'anni l'interesse principale della sua vita. Cura, infatti, l'edizione italiana delle opere complete di Pessoa. Recatosi  a Lisbona,... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali