Artisti: Witchcraft
Supporto: Vinile LP
Numero dischi: 2
Etichetta: Nuclear Blast
Data di pubblicazione: 15 gennaio 2016
  • EAN: 0727361354817
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 20,93

€ 29,90

Risparmi € 8,97 (30%)

Venduto e spedito da IBS

21 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello
Descrizione

Quando Magnus Pelander ha fondato i Witchcraft nel 2000 il suo unico desiderio era registrare un brano in tributo ai suoi idoli Roky Erickson e Bobby Liebling (Pentagram). Si è dovuto attendere il 2002 per la pubblicazione del primo singolo “No Angel Or Demon”, seguito nel 2004, dall’album di debutto “Witchcraft”. Utilizzando la stessa strumentazione vintage e il caratteristico timbro vocale di Pelander, i Witchcraft hanno pubblicato altri tre album -“Firewood” (2005), “The Alchemist” (2007) e “Legend” (2012) –raggiungendo lo stato di band più rappresentativa del filone psychedelic/classic rock svedese.
Dopo il grande successo di “Legend”, Magnus Pelander ha creato “Nucleus”. Combinando quanto fatto nel predecessore con gli elementi che hanno caratterizzato le prime produzioni della band, “Nucleus” si presenta come un lavoro malinconico, fragile, melodico e, allo stesso tempo, il prefetto punto di incontro tra classic rock, doom e ambient. Con la nuova line-up (Rage Widerberg alla batteria e Tobias Anger al basso) il suono della band è più arrabbiato e potente che mai. Ad esaltarne ogni aspetto, la produzione di Philip Gabriel Saxin e Anton Sundell.
Così Pelander descrive il suo nuovo team: «Il produttore Philip Gabriel Saxin è una gemma rara. Vive al di fuori di ogni contaminazione dettata dal mercato e ascolta solo doom-metal. Raramente dorme e quando lo fa dorme su un divano fatto di canapa. Il co-produttore Anton Sundell è la persona più malvagia che conosco. Il batterista Rage Widerberg discende da una tribù svedese di orsi del nord ed è difficile dire come si guadagni da vivere. La sua specialità è cambiare gomme bucate. Il bassista Tobias Anger non voleva essere chiamato con il suo vero nome così la famiglia ha inventato un corno con il quale lo svegliavano dai suoi sogni di paranoia e dominazione del mondo».
Ascoltate “Nucleus” e capirete alla perfezione cosa significano queste parole.

Disco 1
  • 1 Malstroem
  • 2 Theory Of Consequence
  • 3 TheOutcast
  • 4 Nucleus
  • 5 An Exorcism Of Doubts
Disco 2
  • 1 The Obsessed
  • 2 To Transcend Bitterness
  • 3 Helpless
  • 4 Breakdown
  • 5 Chasing Rainbows
Mostra tutti i brani