Editore: Chiarelettere
Collana: Reverse
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 7 maggio 2009
Pagine: 279 p., Brossura
  • EAN: 9788861900813
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
C'era una volta. C'era una volta chi si dava come compito quello di incalzare il potere e di controllarlo: un'elite culturale temuta e ascoltata. C'erano una volta i "maestri", i Pasolini, i Moravia, gli Sciascia, i Calvino, ma anche i Bobbio, i Galante Garrone, gelosi custodi del libero pensiero. E ora? L'Italia non potrebbe essere quella che è senza la complicità del sistema mediatico e grazie all'assenza degli intellettuali, "una categoria - scrive Beha - più 'del portafogli che del pensiero". A cominciare dai giornalisti. Ma è il quadro d'insieme che preoccupa ("Stiamo rispondendo a Obama con Geronzi"): un gigantesco concorso di colpa che attraversa molte categorie professionali, in nome del denaro e in virtù di una normalizzazione della banalità da troppi accettata. Il resoconto di Beha, lucido ma non rassegnato ci induce a reagire, così come molte associazioni di liberi cittadini hanno cominciato a fare. Contro il Golpe Bianco che ci sta svuotando. In appendice, le "Resistenze ai Nuovi Mostri".

€ 11,56

€ 13,60

Risparmi € 2,04 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:

€ 7,34

€ 13,60

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandro

    21/12/2009 19:46:35

    Ho sempre apprezzato Oliviero Beha: mi ha sempre dato l'idea di una persona estremamente onesta, lucida, fuori dal coro Certo che con questo libro non riesce a trasmetterti nulla. Colpa, a mio parere, di un linguaggio contorto, di un atteggiamento asettico che non ti coinvolge neanche un po'. Ho dovuto fare un grande sforzo per il rispetto dovuto ad un giornalista che stimo moltissimo per arrivare, esausto e finalmente felice, alla fine del libro.

  • User Icon

    marco

    26/08/2009 18:23:25

    Considero valido il libro per l'informazione che porta.Non trovo efficace la scrittura,non lineare ..vecchia;anche la prefazione,dove si prepara con retorica alle inevitabili critiche è stantia. Pochi scrivono con obbiettività,così però sembra tutto troppo storto.

  • User Icon

    MARIANO

    01/08/2009 21:13:52

    ho acquistato e sto leggendo i nuovi mostri di oliviero beha, ritengo che sia interessante nei contenuti e nella disamina del panorama dell'informazione italiana.La cosa che pero' devo sottolineare e' che sto trovando notevole difficolta' nella lettura e le cose sono due,o la mia capacita' culturale e' modesta oppure Beha scrive in maniera contorta...ai posteri l'ardua sentenza..

Scrivi una recensione