Categorie

Curatore: M. Cucchi, A. Riccardo
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
Pagine: IX-183 p. , Brossura
  • EAN: 9788804536642

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fulvio S.

    06/12/2013 16.18.23

    Mah, a me fanno sinceramente pena proprio i testi di Alberto Pellegatta e di Silvia Caratti (peggiore di loro c'è soltanto Lucrezia Lerro, della quale bisognerebbe leggere il primo, orrido libro di poesie, intitolato "Amore e povertà"). Questione di gusti. A quasi dieci anni da questa antologia, poi, la Caratti non ha combinato molto. Pellegatta resta un poetino sopravvalutato e molto noioso. Di livello superiore poeti come Santi, Guida, Annovi, Moccia (tutti ottimi poeti nati negli anni Settanta, alcuni dei quali non compresi in questa antologia).

  • User Icon

    Rusco Chitina

    05/09/2013 21.47.23

    Se a quasi dieci anni dalla pubblicazione c'è bisogno di un altro che dica che i migliori qui dentro sono Caratti e Pellegatta (un filo meglio il secondo, imho), eccolo. Che noia, eh? Gli altri non son tutti da buttare ma qualcuno fa pena veramente.

  • User Icon

    massimo s.

    11/12/2011 15.52.05

    Leggo in questi giorni l'antologia. Pochi nomi veramente interessanti. Nel dettaglio: Fabrizio Bernini voto 3; Elisa Biagini voto 5; Silvia Caratti voto 7; Mario Desiati voto 4; Mario Fresa voto 7; Anila Hanxari voto 5; Lucrezia Lerro voto 2; Amos Mattio voto 3; Francesca Moccia voto 8; Francesco Osti voto 6; Alberto Pellegatta voto 3; Barbara Pietroni voto 5; Andrea Ponso voto 5; Jacopo Ricciardi voto 7; Matteo Zattoni voto 4.

  • User Icon

    giuseppe

    14/09/2008 12.13.57

    Ho letto l'antologia. Hanno tutti più o meno una buona personalità poetica. I curatori, però, non sono stati obiettivi nella scelta dei govani poeti da meritevoli di essere inseriti (ne mancano molti). I poeti che preferisco sono: Mario Desiati, Barbara Pietroni, Francesca Moccia, Mario Fresa, Matteo Zattoni ed Elisa Biagini.

  • User Icon

    Milo

    04/03/2008 10.03.38

    Bene che vengano proposti autori giovani. Selezione opinabile: Bernini 4; Biagini 4; Caratti 6; Desiati NC; Fresa 3; Hanxari NC; Lerro NC; Mattio NC; Osti 4; Pellegatta 8; Pietroni NC; Ponso 5; Ricciardi NC; Zattoni 3.

  • User Icon

    Michele Riccardi

    15/01/2008 22.25.07

    L'antologia offre un buon panorama. Ottimi i testi di Mario Desiati, Mario Fresa e di Barbara Pietroni. Molte assenze illustri. Lavoro buono, comunque.

  • User Icon

    francesco

    24/12/2007 21.03.45

    I soliti raccomandati? Per alcuni è lecito il sospetto. La palma, comunque, dei poeti più originali e bravi va a Silvia Caratti, Elisa Biagini, Mario Fresa e Francesca Moccia. I peggiori: Osti e Ricciardi.

  • User Icon

    laura

    23/11/2006 22.27.53

    Ho letto le poesie di Silvia Caratti sull'Almanacco, lei pure è davvero molta brava.

  • User Icon

    Riccardo

    11/11/2006 15.35.00

    L'antologia è molto interessante e varia, forse un po' troppo. Mi occupo di poesia straniera e vedo un solo poeta vero in questa antologia: Alberto Pellegatta. Per lui do il massimo dei voti al libro. Vale comunque la pena di farli passare tutti, così da avere un'idea di quello che si produce. Aspettando il libro del nuovo Milo De Angelis.

  • User Icon

    Francesca

    23/07/2006 13.52.38

    Sono davvero contenta di poter leggere dei giovani poeti, li trovo molto interessanti. Certo ho le mie preferenze, che vedo confermate in questi commenti, ma il libro è ben fatto e offre una varietà di offerta davvero molto ampia.

  • User Icon

    antonio

    19/07/2006 10.21.40

    Ho potuto trovare solo adesso l'antologia (la Mondadori non l'ha pubblicizzata molto e non la distribuisce bene). Trovo che sia un primo passo interessante, che riconosce il lavoro dei nostri migliori giovani poeti (Caratti, Pellegatta..). Adesso però aspettiamo i libri, che la Mondadori si svegli, non può continuare a ignorare la nuova generazione e continuare a pubblicare, invece, le solite cariatidi (Conte,Zeichen,Zavoli) che fanno ormai pena.

  • User Icon

    Armin

    27/05/2006 22.54.57

    Tra qualche anno sarà considerata un'antologia storica, per via di Caratti e Pellegatta.. Magari manca qualcuno, ma chi manca e vale saprà farsi valere, e entrerà direttamente nei Meridiani.

  • User Icon

    matì

    10/03/2006 20.09.19

    Davvero un libro interessante. Chissà se riusciremo a vedere questi bravi autori anche nella collana dello Specchio?! Speriamo, serve un po' di coraggio da parte degli editori. Menzione speciale: Caratti, Pellegatta e Zattoni.

  • User Icon

    Antonio

    25/01/2006 17.23.20

    Ho letto con attenzione l'antologia. Già conoscevo alcuni autori. Non credo che nomi come Broggi o Leardini alzerebbero la qualità del libro. Mi sembrano già fin troppi. I migliori sono, ed è evidente per qualsiasi lettore onesto, Alberto Pellegatta e Silvia Caratti.

  • User Icon

    Aldo

    21/09/2005 22.55.02

    Di poesia ce n'è tanta in Italia. Ma dire che quella è la nuovissima poesia italiana mi pare troppo. C'è ancora tanta strada da fare, forse tantissima. Oggi ci sono molti validi autori, che dovrebbero essere valorizzati. Ma non lo sono: bisogna aprire le orecchie.

  • User Icon

    fabio c

    01/05/2005 09.18.10

    Quanta invidia! Tutti questi commenti sembrano dire la stessa cosa: gli amici degli esclusi sono invidiosi e cercano di minimizzare un libro che resterà. Certo non tutti e 18 sono scrittori straordinari, ma i maggiori poeti della generazione sono qui dentro. Gli esclusi (come Tolusso o Inglese o Dagnino) lo sono per ragioni anagrafiche, oppure perché sono equivalenti come valore ai minori considerati...

  • User Icon

    gianni vox

    13/02/2005 20.11.25

    Perché proporre autori dalla fisionomia ancora cosi incerta, salvo rari casi, quando già si dispone di autori validi, anche se più vecchi di un alcuni anni. L'aver posto quel limite generazionale è assai stupido. Ha ragione chi ha scritto che saltano all'occhio più gli esclusi che gli inclusi. Un'occasione in parte sprecata.

  • User Icon

    Silvia Sedini

    24/12/2004 18.38.37

    Un limpido occhio buttato sul reale.

  • User Icon

    andrea

    21/12/2004 10.51.30

    Non so, il libro brilla più per le mancanze che per il resto. Oltre i nomi già citati, mancano all'appello poeti giovanissimi di indubbio valore come Carlo Cerneschi, Mario Florida, Silvia Lancini, il gruppo poetante di Giglio-X, Lorenza Tornanti, Emilio Sponsali. Spero che l'antologia in questione sia solo un punto di partenza senza ambizione di disegnare costì un quadro esaustensivo del movimento in piena effervescenza della poesia contemporanea italiana. Comunque sulla fiducia tributo tre palle.

  • User Icon

    stefano iorio

    20/12/2004 14.35.30

    Un libro ben fatto, tascabile, da leggere a strappi e più riprese, magari in tram, per capire le sfumature dell'oggi. L'introduzione parla di "campionatura": bene! dico, una valida campionatura.

Vedi tutte le 22 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione