Traduttore: S. Pareschi
Editore: Mondadori
Collana: Oscar 451
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 10 luglio 2018
Pagine: 353 p., Brossura
  • EAN: 9788804689287
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,48

€ 13,50

Risparmi € 2,02 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 7,29

€ 13,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Manuela

    23/09/2018 19:03:33

    Nessuna presentazione, nessuna spiegazione, solo cose che succedono - non per forza nell'ordine giusto. La scrittura ci mette nella condizione di dover capire da soli, di doverci sforzare, di dover ragionare. Sebbene il romanzo si stacchi dalla componente isterica di 'Denti bianchi', il realismo di Zadie resta crudo, sincero e immediato. Senza mezzi termini, come deve essere. Senza perdersi in fronzoli, come deve essere. Il materiale è conosciuto ma la forma lo fa apparire, ancora una volta, nuovo. Ad ogni morso, digerendo un dettaglio alla volta, si assapora gradualmente la novità di questo romanzo. Le donne, scrive, sono portatrici di tempo: Zadie me ne ha donato moltissimo. Meno però di quanto avrei voluto. Potrei leggere all'infinito quello che scrive, potrei rileggere certi passaggi una vita intera. Zadie ha una mente affascinante e sono quasi cotto di lei.

  • User Icon

    n.d.

    16/10/2017 10:41:16

    Rispetto a Denti Bianchi, un romanzo confuso e poco sorprendente. Peccato.

  • User Icon

    stefano

    11/09/2017 06:56:04

    Un romanzo di una spanna inferiore a Denti Bianchi. Manca di brillantezza e d'ironia vera, fin troppo spezzettato in una miriade di capitoli e sotto capitoli, quando si sarebbe potuto scegliere una struttura più classica. I personaggi sono un po' troppo didascalici con le figure femminili in evidenza. Non riesce, in sostanza, a catturare l'attenzione. Considero questo romanzo una battuta d'arresto.

Scrivi una recensione