Categorie

Giovanni Maccari

Anno edizione: 2011
Pagine: 141 p. , Brossura
  • EAN: 9788838925412
Usato su Libraccio.it € 8,10

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Tino Cobianchi

    01/06/2011 12.14.15

    Giovanni Maccari ha scritto un saggio sulla "vita romanzesca" di Isaak Babel'; Gli occhiali sul naso è il titolo del libro nel quale ricostruisce gli "anni tempestosi" dello scrittore sovietico di origine ebrea nato nel 1894 a Odessa e morto nel 1940 in un lager. In questo suo "racconto sostanzialmente veritiero e al tempo stesso inaffidabile" l'autore ripercorre le vicende umane di Babel' dall'arresto fino alla sua morte; con flashback ritorna al "brusio che si leva dall'imponente sfondo su cui si collocano anche Gorki e Pasternak, Trotsky e Ilja Ehrenburg, Majakovskij e Esenin, Bulgakov ed Eisenstein, Malraux e Gide, Mandel'stam e Marina Cvetaeva" e in cui trovano posto anche "miriade di contadine e soldati crudeli, kolchosiani e solidi ingegneri, funzionari di partito e poeti romantici o proletari, amanti, paesaggi immensi e puledri al pascolo" che popolano la leggenda e l'opera di uno dei massimi prosatori russi che visse nell'epoca di Stalin. Come lo stesso Maccari rileva, Babel' "non scrisse molto e la sua scarsa alacrità era forse dovuta più all'impossibilità di restare impuro e innocente come nei suoi capolavori, che al dissenso attivo verso il Realismo socialista". Queste "enigmatiche ambiguità" sulla vita di uno dei maestri del racconto breve sono alcune delle "profondità che il libro intende scandagliare" nella consapevolezza che, come ebbe a dire Natalia la prima figlia dello scrittore, "ricostruire una biografia documentata di suo padre non è un compito facile; questo per ovvi motivi, date le circostanze e i tempi in cui ha vissuto, ma anche perché in fondo non era un uomo lineare".

Scrivi una recensione