Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Olive, ancora lei - Elizabeth Strout - copertina

Olive, ancora lei

Elizabeth Strout

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Susanna Basso
Editore: Einaudi
Collana: Supercoralli
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 10 marzo 2020
Pagine: 272 p.
  • EAN: 9788806244903
Salvato in 414 liste dei desideri

€ 18,52

€ 19,50
(-5%)

Punti Premium: 19

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Olive, ancora lei

Elizabeth Strout

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Olive, ancora lei

Elizabeth Strout

€ 19,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Olive, ancora lei

Elizabeth Strout

€ 19,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (12 offerte da 18,52 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

A distanza di un decennio, l'amatissima protagonista del Premio Pulitzer Olive Kitteridge torna con un nuovo «romanzo in racconti» destinato a segnare la storia della letteratura.

«Appassionati di gemme letterarie, gioite… Gustata sillaba per sillaba, è un'opera stupefacente… Prese nel loro complesso, queste storie restituiscono un mondo di splendida, straziante autenticità capace di creare un'insopportabile dipendenza» - The Washington Post

Olive Kitteridge. Insegnante di matematica in pensione, vedova di Henry, il buon farmacista della cittadina fittizia di Crosby nel Maine, madre di Christopher, podologo a New York, figlio lontano in ogni senso, solo una «vecchia ciabatta» scorbutica per molti in paese; una donna scontrosa, irascibile, sconveniente, fin troppo franca, eppure infallibilmente sintonizzata sui movimenti dell'animo umano e intensamente sensibile alle sorti dei suoi consimili: è questa la creatura straordinaria che abbiamo conosciuto un decennio fa, quando la pubblicazione del volume di storie collegate che porta il suo nome l'ha consacrata a eroina letteraria fra le piú amate di ogni tempo ed è valsa alla sua artefice il Premio Pulitzer per la narrativa. In Olive, ancora lei , Elizabeth Strout riprende il filo da dove l'aveva lasciato e in questo nuovo «romanzo in racconti» ci narra il successivo decennio, l'estrema maturità di Olive, dunque. Ma in questa sua vecchiaia c'è una vita intera. Un nuovo amore, innanzitutto. Jack Kennison è un docente di Harvard ora in pensione, vedovo come Olive. A parte questo i due non hanno granché in comune, eppure la loro relazione ha la forza di chi si aggrappa alla vita, e le passioni che muovono i due amanti – la complicità e il desiderio raccontati in Travaglio , la rivalsa e la gelosia di Pedicure – ne trascendono i molti anni. Trascendere il tempo è però una battaglia che non si può vincere e racconto dopo racconto, anno dopo anno, Olive si trova ad affrontare nuove forme di perdita. Deve fare i conti con la propria maternità fallace in Bambini senza madre , con la decadenza fisica in Cuore , con la solitudine in Poeta . Ma contemporaneamente, e senza rinunciare al suo piglio irridente, leva, quasi a ogni racconto, una specie di quieta, tutta terrena speranza. La vita riserva qui piccoli momenti di rivelazione, istanti di comunione, brevi felicità. Succede, magicamente, in Luce , succede in Amica , dove l'incontro insperato con l'ultima compagna di strada è insieme un'appagante occasione di rincontro per i lettori di Elizabeth Strout. 
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,75
di 5
Totale 40
5
31
4
8
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Loris

    01/06/2021 17:11:50

    Questa nuova serie di racconti appaga il desiderio di ritrovare un personaggio letterario conosciuto e amato anni fa per scoprirne l’evoluzione. La struttura del libro è simile: in alcune storie Olive occupa la scena, in altre funge da comparsa, lasciando in primo piano le vicende di suoi concittadini (o di personaggi che arrivano da altri romanzi dell’autrice). Il fattore comune è lo scorrere lento e inesorabile del tempo, che incide sul corpo e sulla psiche. Olive (insieme ad altri) fa i conti col vissuto, col modo in cui si è relazionata con chi le è stato accanto per anni o ha solo sfiorato la sua esistenza. Gli ex-consorti (o ex-amanti) sono fantasmi sempre presenti in un nuovo matrimonio, fonte di scomodi paragoni, rimpianti e sensi di colpa (Pedicure). Un’ex-allieva, a suo tempo giudicata in modo sbrigativo, può diventare il catalizzatore di un processo che porta al riconoscimento di uno stato di solitudine e insoddisfazione prima silenziato (Poeta). La perdita traumatica di un padre (che per l’altro è stato un cliente controverso) è l’occasione per un confronto a cuore aperto tra figlia e avvocato, capace di toccare in modo non convenzionale il tema della fede (D’aiuto). In tutto questo, Olive sperimenta il decadimento del corpo (Cuore), mantiene le sue asperità caratteriali, ma anche la capacità di ascoltare e leggere nell’animo degli altri. Di fronte al bilancio di una vita e all’incombere della morte, arrivano interrogativi senza risposta (‘Non ho la minima idea di chi sono stata’), ma anche la consapevolezza della fortuna di essere stata amata. E la voglia intatta di dialogare con una nuova amica.

  • User Icon

    Alice M.

    18/04/2021 10:04:32

    Per chi ha adorato Olive, non rimarrà deluso. Elizabeth Strout qui si conferma all'altezza delle sue vette letterarie.

  • User Icon

    Barbara

    03/03/2021 08:19:29

    Sono sempre un po' scettica sui "seguiti" ma questo libro non mi ha deluso...anzi. La scrittura è scorrevole e fa riflettere riuscendo a toccare con sensibilità aspetti profondi dell'animo umano. E' un libro molto bello e da consigliare.

  • User Icon

    Andrea

    31/01/2021 10:26:10

    Ottimo sequel, un libro tanto scorrevole quanto bello

  • User Icon

    Vale

    20/12/2020 14:37:03

    Scrittura intensa e delicata che sa cogliere le sfumature più profonde dell’animo umano. Da leggere assolutamente!

  • User Icon

    Roby74

    09/10/2020 16:55:08

    Olive è tornata! Eroina indiscussa della inerte cittadina costiera in cui vive, continua ad osservare con spirito critico la propria vita, quella passata e quella quotidiana, e a riflettere sugli effetti che i cambiamenti hanno avuto su di lei e sulle altre persone. Discutibili continuano ad essere il suo atteggiamento, i suoi modi bruschi e autoritari che confermano la donna antipatica e accigliata che era, insoddisfatta del proprio passato e dei propri affetti. Lo stato d'animo di Olive riflette, ancora una volta, l'intricata trama dell'animo umano, evidenziata anche dalla scelta della Strout di inserire in maniera un po' confusa gli altri personaggi del romanzo. Col passare degli anni, tuttavia, si percepisce da parte di Olive un velato senso di abbandono alle emozioni e di contenuto trasporto, pur sempre resi manifesti in maniera goffa e apparentemente distaccata. La donna fragile e delicata che si cela sotto quella dura corazza inizia a liberare sentimenti che lei stessa ignorava di poter provare e ad accettare amicizie, verità e un nuovo amore. Sempre straordinariamente autentico, il romanzo emana spunti di riflessione da ogni pagina. Olive è ancora lei, ma è anche una donna come tante, che ha vissuto, che vive, e che convive con il risultato delle proprie esperienze e delle proprie emozioni.

  • User Icon

    rosalinda gaudiano

    22/09/2020 11:01:53

    Scrivere racconti e racchiudere in ognuno sentimenti forti, bisogni affettivi, solitudini e compromessi, caratterizzando alla perfezione i personaggi, artefici delle situazioni, non è cosa semplice. Eppure, in "Olive, ancora lei" la Strout riesce nel suo progetto di scrittura alla perfezione. E' un libro che fa compagnia e nello stesso tempo riesce a creare una struggente empatia con il lettore, che spesso, attraverso i racconti , ritrova un proprio passato o il presente in una riflessione piacevole e confortante.

  • User Icon

    ppierf

    23/08/2020 18:17:52

    Una scrittura sempre molto profonda che sa scavare accuratamente nelle emozioni e nelle relazioni umane. Si conferma la bravura di una scrittrice che sa mostrare senza interferire le vite dei personaggi che si intrecciano con l'esistenza di Olive, sempre unica e irripetibile. Consiglio la lettura di questo romanzo senza dubbio dopo aver letto il precedente "Olive Kitteridge" e anche il bellissimo "Amy and Isabelle", per gustare a fondo la sorpresa che l'autrice riserva nel finale. Scrittrice sempre consigliatissimo.

  • User Icon

    federica

    21/07/2020 21:24:45

    Temevo un po' questo seguito, ma mi ha sorpresa. E' bellissimo! Lo consiglio!

  • User Icon

    Peppe LaBels

    12/07/2020 06:36:21

    Bello, consiglio

  • User Icon

    Bartek

    02/07/2020 22:13:04

    Bellissimo libro!

  • User Icon

    Alberto

    26/06/2020 07:52:54

    Che scrittrice la Strout ! Con lei i punti esclamativi non sono inutilmente enfatici fini a sè stessi. E poi questo romanzo non è minestra riscaldata, è autentico, nuovo, coinvolgente come il primo con Olive protagonista nella Crosby di fantasia ma vera nei personaggi. Raggiunta la vecchiaia con tutte le negatività fisiche (mutande salvacacca) Olive è più che mai l'ex insegnante scorbutica diretta menefreghista di quello che pensa la gente che si risposa con Jack, anche lui ex prof. ma della prestigiosissima Harvard, con il quale trova una complicità che durerà non molti anni perchè sarà di nuovo vedova ma riacquisterà l'affetto del figlio unico Chris. Finale malinconico ma non mieloso. Leggetelo. Ultima nota alla brava traduttrice Susanna Basso. Approfitto per esprimere la soddisfazione di constatare che poco alla volta la categoria dei traduttori sta venendo apprezzata e valorizzata meritatamente. Senza la loro bravura e competenza molti scrittori stranieri non verrebbero valorizzati appieno. Complimenti ad Einaudi per aver messo in evidenza Susanna Basso nel risvolto di copertina, una bella novità che mi piacerebbe diventasse consuetudine per tutti gli editori.

  • User Icon

    aurora

    31/05/2020 08:29:16

    E' sempre un piacere!!!!!!!!!!! Bellissimo

  • User Icon

    Rossana_21

    17/05/2020 20:18:01

    Tratto dalla serie tv e seguito del primo libro della Strout, libro leggero ed amabile.

  • User Icon

    Davide

    17/05/2020 18:42:37

    Che bello tornare a Crosby con Olive e le sue atmosfere. Un seguito a racconti che si fa leggere pagina dopo pagina. Difficile non amare la protagonista. Consigliatissimo

  • User Icon

    mattia

    17/05/2020 12:15:05

    Sembrava impossibile che Elizabeth Strout  potesse uguagliare se stessa, per bravura e precisione, riprendendo in mano la Olive Kitteridge del romanzo che le ha dato maggiore notorietà. Eppure è così  : "Olive, ancora lei"  è addirittura più intenso del primo atto, più straziante, stratificato, raffinato.La struttura è la stessa del fortunato predecessore: una serie di quadri autosufficienti, dove il passaggio di Olive è momento di catalisi, rivelazione, sconfinamento.  Siamo nel Maine di nuovo, un'America provinciale la cui vernice rassicurante (auto della polizia in pattuglia perenne, ciambelle e barbecue, bandiere sul portico e ristoranti di aragoste) può essere incrinata da episodi marginali come la malattia, la povertà, l'eccentricità gratuita.  E' in questi spazi che giganteggia Olive, sgradevole, ruvida, antidiplomatica : incontra e re/incontra allievi del tempo che fu, mette a dura prova un nuovo compagno, ospita per qualche giorno figlio,nuora e nipoti ( ed è un groviglio di incomprensioni ,cornflakes sbagliati, silenzi o parole come pietre) , invecchia, insulta, ama... Olive, ancora lei, come e più che nel primo libro, come e più anche rispetto alla serie tv della HBO con una straordinaria Frances McDormand..Non ho la competenza necessaria a leggere il testo in inglese, ma percepisco la finezza del lavoro di Susanna Basso : la ricchezza dell'aggettivazione, la devota ,vibrante attenzione a ogni giro di frase. Bellissimo.

  • User Icon

    giuseppe

    17/05/2020 07:29:36

    In questo periodo di quarantena, essere a casa e leggere di Olive è un privilegio. Olive è tornata, un pò spigolosa ma autentica. Mi ha emozionata la descrizione del suo nuovo amore e la relazione con il vecchio amore, la conoscenza di se, l'analisi finale della relazione con il figlio. Un peccato averlo letto troppo in fretta.

  • User Icon

    pinopino

    16/05/2020 18:52:50

    Quando un autore riprende in mano un suo personaggio generalmente lo fa perché ha finito le idee o perché deve battere cassa. Non è sicuramente questo il caso. Elizabeth Strout ha un talento fuori dal comune nel descrivere le piccole cose della vita, e Olive è una donna talmente straordinaria nel suo realismo che non poteva essere contenuta in un'unico romanzo.

  • User Icon

    scar

    15/05/2020 18:21:41

    è semplicemente meravigliosa la storia e la sua scrittura.

  • User Icon

    nunzia

    15/05/2020 18:17:51

    cosa dire? una meraviglia è.

  • User Icon

    Federica

    15/05/2020 06:22:56

    Ho letto tutti i romanzi della Strout; quando ho visto questo titolo ho pensato che non l'avrei comprato perché Olive era Olive, e basta. Era. Senza sequel. Ma non ho saputo resistere alla tentazione e ho fatto la scelta giusta, perché l'ho ritrovata e l'ho ri-conosciuta: invecchiata, ma sempre pronta a raccontare, sempre disposta a farci entrare nel suo mondo con le sue tante storie. E' vero, è "ancora lei".

  • User Icon

    antonio

    14/05/2020 20:05:28

    fantastico

  • User Icon

    Emily

    14/05/2020 05:56:05

    Ritroviamo Olive Kitteridge sulla costa atlantica del Maine. Vedova e poi moglie di un ex professore di Harvard e di nuovo vedova. I protagonisti sono in età avanzata. Tuttavia attraversano varie peripezie che li cambiano e li rendono pronti ad affrontare una nuova vita. Un romanzo bellissimo in tredici racconti indipendenti gli uni dagli altri in cui Olive appare come protagonista o di passaggio.

  • User Icon

    vittoria

    13/05/2020 13:04:54

    "Olive, ancora lei.." ma potrei a buon diritto dire con rinnovato entusiasmo: Olive, finalmente lei.. Chi, come me apprezza, ormai da diversi anni, l'elegante scrittura della Strout, non potrà che accogliere favorevolmente questo nuovo romanzo in racconti, incentrato sulla brillante personalità della ormai anziana Olive. Non resterà tuttavia rammaricato, nel constatare che il trascorrere imperioso degli anni non ha di certo tolto smalto e grinta alla nostra energica professoressa di matematica ormai in pensione. E così, siamo nuovamente pronti a girovagare insieme a lei per le stradine di Crosby nel Maine, ad incontrare vecchie e nuove amicizie e ci sarà spazio anche per un suo nuovo amore..difficile immaginarla sola la nostra Olive. Un libro che si legge tutto d'un fiato o che ci si concede a piccoli sorsi, storia dopo storia. Consigliatissimo, davvero.

  • User Icon

    maurizio

    13/05/2020 12:12:58

    davvero un ottimo modo per trascorre tempo di qualità, bellissimo ed entusiasmante, direi che in questo tempo forzatamente libero riuscire ad usare la testa per pensare capire e rivedere è davvero edificante. Lo consiglio

  • User Icon

    Serena

    13/05/2020 08:22:19

    Ho adorato Olive Kitteridge nel primo romanzo e questo secondo non è stato da meno. Adoro lo stile della scrittrice e anche devo ammettere che anche la tipologia di "romanzo in racconti" mi piace molto. Olive, mi eri mancata!

  • User Icon

    giovanna

    12/05/2020 12:23:50

    la protagonista Olive Kitteridge torna con un nuovo «romanzo in racconti» destinato a segnare la storia della letteratura. attesissimo e voi Appassionati di gemme letterarie, gioite…è asssolutamente fantastico … Prese nel loro complesso, queste storie restituiscono un mondo di splendida,incompresa indipendenza.. LEI la maestra di matematica in pensione, vedova di un famoso farmacista dove sua madre era una poco di buono ovvero una donna scontrosa, irascibile, sconveniente, fin troppo franca, eppure infallibilmente sintonizzata sui movimenti...no n voglio fare spoiler

  • User Icon

    hola

    11/05/2020 20:32:21

    mi aspettavo di più.

  • User Icon

    Manuela

    11/05/2020 17:57:06

    A Olive Kitteridge ci si affeziona un po' come si fa con una zia o con la propria immagine tra qualche anno oppure anche subito se non si sa tenere a freno la lingua e si parla. Olive è così, schietta e talmente poco diplomatica da risultare a volte inopportuna e persino poco nonna amorevole. Ma non importa, prendere o lasciare e Olive si può soltanto prendere soprattutto perché viene raccontata con uno stile limpido e piacevole da leggere.

  • User Icon

    Marta

    11/05/2020 16:04:40

    È stato bello ritrovare Olive, assistere ai suoi cambiamenti e vivere con lei la sua vecchiaia. Tra tutti i personaggi della Strout rimarrà sempre unica.

Vedi tutte le 40 recensioni cliente
  • Elizabeth Strout Cover

    Vive a New York con il marito e la figlia, ed è originaria del Maine.Ha insegnato letteratura e scrittura al Manhattan Community College per dieci anni e scrittura alla New School. Suoi racconti sono apparsi in numerose riviste, tra le quali il «New Yorker».Con Amy e Isabelle (2000), acclamato da pubblico e critica, e vero e proprio caso editoriale, il suo primo romanzo, è stata finalista al PEN/Faulkner Prize e all'Orange Prize, e ha vinto il Los Angeles Times Art Seidenbaum Award per l'opera prima e il Chicago Tribune Heartland Prize. Con Olive Kitteridge (2009) ha vinto il Premio Pulitzer. Citiamo anche Resta con me (2010) e I ragazzi Burgess (2013). Tra le sue pubblicazioni con Einaudi Mi chiamo Lucy Barton (2016), Tutto è possibile (2017), Olive,... Approfondisci
Note legali
Chiudi