Categorie

Cormac McCarthy

Traduttore: R. Bernascone, A. Carosso
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
Pagine: 374 p.
  • EAN: 9788806224011
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it € 6,75

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Hyeronimus52

    27/04/2016 15.12.45

    Meno avventuroso del precedente "Cavalli selvaggi" ma più riflessivo e intriso di misticismo questo libro di McCarthy narra le vicende di due giovanissimi fratelli orfani che senza più una identità precisa dopo la morte dei genitori uccisi da una banda di predoni, vagano al di qua e al di là del confine tra USA e Messico tra gli spazi sconfinati e primordiali di una natura spesso ostile o tutt'al più indifferente, incontrando nelle loro peregrinazioni una umanità della più varia specie, crescendo e maturando e pagando in prima persona errori e fatalità. McCarthy scrive con mano decisa un romanzo profondo che fa molto riflettere

  • User Icon

    Grace

    19/09/2005 21.55.18

    Molto bello, una scrittura fuori dal tempo e per nulla ruffiana. Una storia che lascia poco spazio alla speranza, un autore incredibilmente abile a dipingere un paesaggio che con essa si accorda perfettamente, un libro tristissimo e insieme bellissimo, come certi tramonti...

  • User Icon

    Davide

    30/07/2005 14.04.12

    Ho smesso di leggerlo alla fine della prima parte. E' noioso, ripetitivo e prevedibile. Ci sono rimasto veramente male quando il protagonista ha sparato alla lupa, perdipiù incinta. Io amo i lupi, ma ho letto libri migliori. Provate a leggere "Insieme con i lupi " di Nicholas Evans, quello sì che è un grande libro!

  • User Icon

    Jack

    17/05/2005 01.13.32

    Parte lentamente...ma non si ferma più...un capolavoro scolpito nella roccia e nella polvere.

  • User Icon

    leonardo

    07/06/2004 18.39.13

    Bello, soprattutto ben scritto, e concordo con chi ha recensito che in lingua originale è straordinariamente migliore. Per far capire anche l'abilità dello scrittore, citerei il passaggio nel quale dice che Billy, che era diretto verso casa, girò il cavallo : "non avrebbe più rivisto i suoi genitori". Lì ti frega per sempre...

  • User Icon

    Andrea Deganutti

    26/05/2003 11.46.15

    Il libro è molto bello. La mia valutazione media è dovuta alla traduzione. Dopo aver letto la versione italiana e trovando sovente passaggi incomprensibili, ho letto la versione originale. Ci sono seri problemi: esempio: tradurre "...the castaway bow..." (l'arco gettato)con: "il reietto inarcarsi" è un po' pesante. Non ce l'ho con i traduttori ma con l'editore che li paga male e li costringe a lavorare in tempi strettissimi. E poi fa pagare i libri a peso d'oro!

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione