Categorie

Ken Wilber

Curatore: G. Persico
Traduttore: A. Ferroni
Editore: Cittadella
Edizione: 5
Anno edizione: 2005
Pagine: 192 p.
  • EAN: 9788830802605
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati oppure usato:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Nella vita di ogni essere umano,a volte (grazie ad un perfetto gioco di eventi strani e sincronismi), proprio nel momento in cui tutto sembra assolutamente sbagliato, tutto diventa spontaneamente giusto. Quando l'individuo vede veramente che tutti i movimenti che compie sono un allontanarsi, una resistenza, allora l'intera macchinazione della resistenza si smorza. Quando si accorge della resistenza in ogni movimento che compie, allora abbandona del tutto spontaneamente la resistenza. E il cedere della resistenza è lo schiudersi della coscienza dell'unità, la realizzazione della consapevolezza del non-confine. È come se si risvegliasse da un lungo sogno confuso per scoprire ciò che sapeva sin dall'inizio: egli, un sé separato, non esiste. Il suo vero sé, il Tutto, non è mai nato e mai morirà. Esiste solo la Coscienza come Tale in tutte le direzioni, assoluta e onnipresente, che si irradia attraverso e in tutte le condizioni, fonte e immmagine di ogni cosa che nasce di momento in momento, assolutamente precedente a questo mondo ma identica a questo mondo. Tutte le cose non sono altro che un'increspatura sulla superficie di uno stagno; tutto ciò che sorge è soltanto un riflesso di questo unicumm che siamo abituati erroneamente a scindire in infinite parti, a causa di una fittizia volontà soggettiva che continua ad ingannare l’Uomo sin dalla “notte dei tempi”, e che continuerà sicuramente a farlo ancora per lungo …lunghissimo tempo.

Scrivi una recensione