Un' ombra ben presto sarai - Osvaldo Soriano - copertina

Un' ombra ben presto sarai

Osvaldo Soriano

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
In commercio dal: 22 maggio 2007
  • EAN: 9788806189341
Salvato in 30 liste dei desideri

€ 11,50

Venduto e spedito da Libreria Max 88

Solo 2 copie disponibili

+ 3,20 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un esperto di informatica lascia l'Europa e torna nella sua Argentina, attratto dalla possibilità di vivere grandi esperienze dopo la caduta dei militari. Ma il treno su cui viaggia si blocca in campagna: sembra la fine del viaggio, è però l'inizio di un andirivieni sconclusionato. Al personaggio si accompagna un acrobata di 120 chili che ha dovuto vendere il circo, prima di essere abbandonato dalla moglie, dal socio e dai figli; un poveretto che gira per la campagna con una doccia portatile con cui fa il bagno ai contadini; un banchiere che, respinto dalla sua donna è deciso a tutto pur di sbancare il casinò; una giovane coppia; una cartomante con tanto di revolver. Tutti insieme danno vita a un romanzo di personaggi che vanno a fondo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,5
di 5
Totale 6
5
1
4
3
3
0
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giacc

    30/06/2020 09:02:43

    Uno dei romanzi più belli che ho letto dall'Argentina che prova a fare i conti con il proprio passato. Storie di riscatto e rivincita, i cui personaggi cercano di riappropriarsi delle loro vite sospese, a proprio modo e con i propri mezzi.

  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    17/06/2020 04:54:15

    Capisco on the road ma qui siamo allo squallore più totale. Mi sono fermati a metà... preferisco leggere libri più stimolanti. Alla prossima!

  • User Icon

    Alewoolf

    01/06/2019 11:24:19

    Uno strano libro, con personaggi grotteschi che hanno perso tutti quanti la propria partita con la vita e che vagano alla deriva, senza meta e senza scopo. Forse è per questo che quando giocano a carte scommettono sulle loro illusioni: perché non hanno più nient'altro da perdere.

  • User Icon

    AdrianaT.

    14/06/2017 08:33:01

    Non starò a fare l'elenco di tutti gli 'on the road' a cui somiglia; questo è quello di Soriano e mi è piaciuto solo fino ad un certo punto e poi si è sconclusionato, ma la scrittura è buona e proverò qualcos'altro (niente che abbia a che fare col fùtbol, però...)

  • User Icon

    xino

    14/05/2011 10:43:53

    Uno gran bel romanzo dove i personaggi sono veramente indimenticabili, da Coluccini italo-argentino che ha dovuto vendere il suo circo e sogna di riniziare tutto in Bolivia, al ricco ed eneigmantico Lem, alla cartomante, al protagonista: un informatico senza più lavoro. Tutti in viaggio a incrociarsi sulla polverose strade di una provincia dell'Argentina onirica e surreale, cercando di far quadrare i conti con il passato e alla ricerca di un futuro che non arriva mai. Tra avventure improbabili, sogni e malinconie. "C'è un momento per ritirarsi prima che lo spettacolo diventi grottesco, Zàrate. Quando uno è sulla pista lo capisce. Magari il pubblico applaude come impazzito ma uno, se è un vero artista, lo sa."

  • User Icon

    alberto castrini

    08/02/2009 21:47:46

    Il bel racconto, prende il titolo dal famoso tango Caminito, è del 1990 ed è la storia di un informatico ritornato in Argentina nella speranza che il ripristino della libertà significhi anche riscatto economico suo e del paese. Farà il viaggio assieme ai personaggi più incredibili; un’astrologa imbrogliona, un banchiere divenuto giocatore d’azzardo, un impresario di circo in rovina, dei militari e ragazzi che emigrano. Un’umanità di perdenti. La vicenda non può che essere ambientata nella pampa sterminata, nell’infinito nulla. Il protagonista di questo viaggio, che non va da nessuna parte, si lascia trainare dai fatti senza imporsi o lottare, come un impotente naufrago, circondato da personaggi grotteschi. Si tratta, con la scrittura piacevolissima che gli è congeniale, di un’amara metafora sul popolo argentino, sulla sua ricerca d’identità, sulla solitudine. Anni dopo Marcos Aguinis, autore purtroppo non ancora tradotto, analizzerà lucidamente lo stesso tema nei due splendidi volumi: “El atroz encanto de ser argentinos”. Soriano urla disperato “perché non possiamo smettere d’essere ridicoli, patetici, suicidi melanconici, pronti a cadere in tutte le trappole della Storia e patire per tutti i governi dopo aver creduto alle loro promesse?” Non si tratta stavolta dell’impossibilità dell’esistere, del mal vivere, ma dell’impietosa analisi di un paese tanto amato e raffigurato icasticamente come un treno pronto per partire ma senza macchinista e passeggeri.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Osvaldo Soriano Cover

    (Mar del Plata 1943 - Buenos Aires 1997) scrittore argentino. Giornalista sportivo per giornali quali «Primera plana» e «La Opinión», abbandonò l’Argentina dopo il golpe militare del 1976 per stabilirsi in Francia. In seguito al mutamento della situazione politica rientrò in patria verso la fine degli anni ’80. Si impose all’interesse del pubblico e della critica internazionale con il romanzo Triste, solitario y final (1973), parodia del cinema hollywoodiano e del romanzo poliziesco, cui allude attraverso personaggi famosi e utilizzando la figura dell’investigatore privato Marlowe, tratta dai romanzi di R. Chandler. Nei libri successivi Mai più pene né oblio (No habrá más penas ni olvido, 1979) e Quartieri di inverno (Cuarteles de invierno, 1981) prevale l’elaborazione di elementi della politica... Approfondisci
Note legali