Omicidio a Whitehall

Sarah Pinborough

Traduttore: A. Gasbarro
Editore: Fanucci
Collana: Chrono
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 29/05/2014
Pagine: 331 p., Brossura
  • EAN: 9788834726099
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 4,20

€ 14,00

Risparmi € 9,80 (70%)

Venduto e spedito da IBS

4 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mony

    15/05/2018 18:51:14

    discreto giallo storico.Scritto con linguaggio fluido.L'unica pecca il fatto che con un buon inizio ,una fase di stasi e una fine piatta.E soprattutto non ti aspetti un paranormal.

  • User Icon

    Meer

    09/05/2018 04:27:11

    Londra di fine ottocento. La popolazione è scossa dal panico per le molteplici avventure del buon caro vecchio Jack lo Squartatore. Sembrerebbe l'apice del male, ma ben presto uno sparuto gruppetto di improbabili alleati si unirà per combattere, e attenzione al termine combattere, un nuovo tipo di assassino. Simile ma allo stesso tempo diverso da Jack. Nonostante le iniziali premesse la polizia è stata vagamente presente, così come Kosminski, inizialmente uno dei personaggi principali ma che alla fine si ritrova quasi messo in un angolo, come se fosse servito a poco o nulla. Avevo sperato in un finale leggermente diverso, forse in uno scontro più presente. Per chi ha letto, secondo me sarebbe stato più interessante vedere sia il discorso interiore del dottor Bond, che lo scontro finale. E sappiate, in tutto il male travestito da bene, c'entra sempre una donna. Nonostante queste piccole pecche è un ottimo libro, appassionante ed avvolgente, ho fatto fatica a staccarmi da queste pagine.

  • User Icon

    Corpi putrefatti, panico, demoni, sangue e vermi, ecco cosa troverete tra le pagine di questo raccapricciante libro. Se siete facilmente impressionabile è meglio che evitiate questa lettura, che stanzia al limite tra il genere giallo e fantasy. I punti di forza di questo testo sono senz'altro le scene raccapriccianti descritte con cupa attenzione. I personaggi li ho trovati tutti, chi più o chi meno, devastati da quella Londra iniettata di sangue. Il dottore è dipendente dall'oppio, i suoi compagni o sono schizzati o sono fanatici, altri sono immersi in una coltre opprimente di orrore, si salvano solo i detective, che a modo loro, sono però ugualmente colpiti dal terrore che pervade le vie della città.

Scrivi una recensione