On Dark Horses

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Emma Ruth Rundle
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Sargent House
Data di pubblicazione: 14 settembre 2018
  • EAN: 0634457875128
Salvato in 1 lista dei desideri
A due anni dal precedente “Marked For Death”, e a sette dal debutto autoprodotto, Emma Ruth Rundle licenzia il suo terzo lavoro sulla lunga distanza, il secondo per Sargent House. Con la sua voce sofferente ma al tempo stesso decisa la Rundle si fa avvolgere da arrangiamenti oscuri, una sorta di folk lunare (che deve molto alla primigenia Pj Harvey) vestito con trasparenze gotiche, in questi termini si potrebbe condensare la sua opera, oggi davvero capace di trascendere gli steccati del rock alternativo. uno dei lavori più passionali in cui possiate imbattervi oggi.
Che il disco abbia qualcosa di speciale probabilmente viene rilevato da un paio di brani. Il primo è Darkhorse che scalpita, rintocca e sdrucciola su uno scenario da dark americana. il secondo è la struggente Races che, visionaria ai limiti del ralenti, accarezza i capelli e spezza il cuore (volendo ci potremmo ricollegare all'operato di Mazzy Star). (Boxata su Blow Up Settembre, voto 8)Le sue canzoni potrebbero essere una sorta di contraltare femminile di quelle di un David Eugene Edwartds. Stesse radici folk trasportate in scenari wave spazzati via da folate di elettricità, stesso sguardo che vai n profondità, stessa intensità (Buscadero Settembre)
La musica qui vive di contrasti, passando dal paesaggio da cartolina alla tempesta, da atmosfere dalla dolcezza introspettiva a fiammate di suoni distorti, da un post-rock dal fascino sospeso a sonorità funeree. Fiero e inquieto (Rockerilla Settembre)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Note legali