One World Concert - CD Audio di Erroll Garner

One World Concert

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Erroll Garner
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Mack Avenue
Data di pubblicazione: 18 ottobre 2019
  • EAN: 0673203115927

€ 14,50

Punti Premium: 15

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La serie Octave Remastered rappresenta il cuore del catalogo di Erroll Garner e raccoglie 12 album registrati e pubblicati dal pianista tra il 1959 e il 1976. Tutti questi album erano di proprietà della Octave Records di Garner e concessi in licenza a diverse etichette tra cui MGM, ABC, Philips, Mercury, Reprise, MPS. La serie Octave Remastered presenta queste perle in una nuova versione rimasterizzata e include anche registrazioni recuperate da nastri originali, accuratamente remixate e masterizzate. Il processo di restauro include l'innovativo processo Plangent che corregge le incoerenze di velocità e tonalità causate dai registratori su nastro e permette di apprezzare l’arte di Erroll Garner al suo meglio. Questo è stato il primo album dal vivo registrato da Garner dopo il grande successo di “Concert by the Sea”, registrato sette anni prima. Una performance tour-de-force rende questo disco degno successore di “Concert by the Sea”. L’album è impreziosito da sorprendenti improvvisazioni, lunghe introduzioni e una versione inedita della ballad “Other Voices” mai pubblicata prima in trio.
Disco 1
1
The Way You Look Tonight (Live)
2
Happiness is a Thing Called Joe (Live)
3
Sweet and Lovely (Live)
4
Mack the Knife (Live) 04:59
5
Other Voices (Live)
6
Lover Come Back to Me (Live)
7
Misty (Live)
8
Movin' Blues (Live)
9
Dancing Tambourine (Live)
10
Thanks for the Memory (Live)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Erroll Garner Cover

    Pianista statunitense di jazz. Autodidatta, combinò originalmente un nitido e incisivo fraseggio ritmico con accordi di immediatezza «impressionistica». La sua autentica fantasia d'improvvisatore preservò il suo stile dal rischio di un facile manierismo; apparentemente isolato, doveva trovare più tardi un continuatore in Red Garland e altri pianisti dello hard bop. Approfondisci
Note legali