Categorie

Umberto Galimberti

Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
Pagine: 460 p. , Brossura
  • EAN: 9788807720192

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    GiorgioG

    19/04/2009 19.59.19

    Il sottotitolo è "dalla psicoanalisi alla pratica filosofica": Galimberti afferma che la psicoanalisi non è più in grado di alleviare le sofferenze dell'uomo contemporaneo, soggetto al dominio della tecnica. La pratica filosofica invece è in grado. Ma cosa intende Galimberti per "Psicoanalisi"? Ebbene, Galimberti, quando dice "psicoanalisi" intende Freud, Jung, Lacan. Egli non considera il fatto che ci sono Tante psicoanalisi, e che così come è cambiato l'uomo nell'età della tecnica, così è cambiata anche la psicoanalisi: quindi, Galimberti dice che la psicoanalisi è "vecchia" e dunque ora inadeguata, ma in realtà è lui che si occupa solo di psicoanalisi passata (psicoanalisi Oggi vuol dire Kernberg, Bion, Klein...) Il suo argomento non è valido perchè egli - come dice in altre occasioni il Suo maestro Emanuele Severino - "fa dell'avversario un fantoccio facilmente abbattibile". Peraltro, in questo libro si trova anche un fraintendimento, un capovolgimento "tendenzioso"(voluto?) di uno scritto di Freud "Caducità", che chiunque potrebbe rilevare.

Scrivi una recensione