-15%
L' ora del Maresciallo. Vichy, 10 luglio 1940: il conferimento dei pieni poteri a Pétain - Sandro Guerrieri - copertina

L' ora del Maresciallo. Vichy, 10 luglio 1940: il conferimento dei pieni poteri a Pétain

Sandro Guerrieri

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Il Mulino
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 25 agosto 2005
Pagine: 215 p., Brossura
  • EAN: 9788815105943
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 15,72

€ 18,50
(-15%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

L' ora del Maresciallo. Vichy, 10 luglio 1940: il conferimen...

Sandro Guerrieri

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' ora del Maresciallo. Vichy, 10 luglio 1940: il conferimento dei pieni poteri a Pétain

Sandro Guerrieri

€ 18,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' ora del Maresciallo. Vichy, 10 luglio 1940: il conferimento dei pieni poteri a Pétain

Sandro Guerrieri

€ 18,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 18,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il 10 luglio 1940, nella cittadina termale di Vichy, a pochi chilometri dalla zona occupata dalle truppe tedesche, l'Assemblea Nazionale francese vota i pieni poteri al maresciallo Pétain, decretando la morte della Terza Repubblica. Il libro prende in esame le modalità del crollo militare francese e del sofferto armistizio, che consegnarono la Repubblica nelle mani del vincitore di Verdun. Le premesse del crollo sono lette dall'autore all'interno della crisi che investì il modello parlamentare francese negli anni Trenta, quando le Camere consentirono al governo Daladier (1938-40) di ridimensionare pesantemente il proprio ruolo di rappresentanza e ispezione politica.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

In questo ricco e brillante studio vengono analizzate nel dettaglio le tappe che portarono, in Francia, alla sostanziale abdicazione del parlamento di fronte a Philippe Pétain nella seconda settimana di un luglio politicamente caldissimo, quello del 1940. Blum avrebbe in seguito detto che i partiti (non quello comunista, fuorilegge da vari mesi) avevano votato i pieni poteri al Maresciallo - 569 voti a favore, 80 contrari - affinché cambiasse la costituzione per il fatto che temevano un colpo di stato. Ma già il governo Daladier (aprile 1938-marzo 1940), l'ultimo ad agire dinanzi a camere dotate d'una qualche libertà di movimento, aveva preparato un clima favorevole agli esperimenti autoritari. Subito dopo arrivava Paul Reynaud. Nel maggio 1940, egli nominò Pétain vicepresidente del Consiglio, e, nel giugno, Charles de Gaulle, che di quest'ultimo aveva criticato la visione arcaica della guerra, sottosegretario di stato alla Difesa nazionale; Maxime Weygand, responsabile quanto Pétain del disastro strategico francese di fronte alla Wehrmacht, andò addirittura a sostituire Gamelin ai vertici delle forze armate. Reynaud fu dunque l'apprendista stregone di questa fase.
L'autore, nell'inquadrare una Terza repubblica "indotta al suicidio" durante i suoi ultimi tempi, sottolinea come il governo Pétain si formasse nel rispetto delle procedure costituzionali (Auriol lo definì un coup d'Etat legal ), pur con una "sapiente combinazione di forme legali e forzature autoritarie". Ragione, la mancanza d'intesa sulla via da seguire davanti alle truppe tedesche vittoriose: armistizio o prosecuzione della guerra, governo in esilio o governo che riconoscesse la sconfitta e il passaggio dei poteri istituzionali ad altre forze? Si tenga conto che il presidente della Repubblica Lebrun rimase inerme di fronte all'evolversi della situazione. Guerrieri ricostruisce le fasi del tracollo partendo dal momento clou per poi arretrare ai prodromi, e rimarcando come i segnali d'allarme circa la debolezza del sistema politico francese, a dispetto del parziale "esperimento di rilancio parlamentare" tentato dal Front populaire, non fossero stati colti: una navigazione a vista poi costata molto cara. Perfino il sì alla guerra fu votato dal parlamento quasi senza dibattito, nel contesto di quella crescente "deresponsabilizzazione" del legislativo indicata dall'autore come uno dei grandi guai dell'esagono entre-deux-guerres .
Ma viene anche a emergere con chiarezza la rete di accondiscendenze e complicità che preparò il terreno ai fatti del 9 e 10 luglio. L'attacco dei britannici alla flotta francese di Mers-el-Kebir favorì le richieste di Laval, il grande negoziatore di Pétain, assestando un duro colpo a quanti vi si opponevano - una minoranza, che per di più esitava a sostenere de Gaulle e offrire una proposta alternativa. In tutti i gruppi parlamentari il voto per i pieni poteri a Pétain, figura omaggiata da molti fra gli stessi oppositori ben al di là dell'opportuno, finì per essere maggioritario. Un vulnus difficilmente superabile, nota Guerrieri, anche per la Francia del dopoguerra.

Daniele Rocca

Note legali