Stripe PDP
Salvato in 52 liste dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
L' ora del riscatto. 25 luglio 1943
2,62 € 7,50 €
;
LIBRO
Venditore: IBS
+30 punti Effe
-65% 7,50 € 2,62 €
disp. in 5 gg lavorativi disp. in 5 gg lavorativi
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
2,62 € Spedizione gratuita
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
CPC SRL
7,50 € + 2,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Tara
5,50 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
2,62 € Spedizione gratuita
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
CPC SRL
7,50 € + 2,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Tara
5,50 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi
L' ora del riscatto. 25 luglio 1943 - Giaime Pintor - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

L' ora del riscatto. 25 luglio 1943 Giaime Pintor
€ 7,50
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Giaime Pintor scrive "L'ora del riscatto" nei giorni immediatamente seguenti la destituzione di Mussolini, il 25 luglio 1943. È uno dei più promettenti intellettuali italiani e sta per unirsi alla lotta partigiana; il suo testo non è soltanto un'analisi della situazione politica, ma anche la lucida motivazione di una scelta individuale e di una necessità collettiva. In poche e limpide pagine, Pintor ricostruisce le ultime fasi della guerra, e sottolinea l'opportunità che viene data agli italiani di lottare per costruire il proprio futuro. Per la liberazione dal fascismo, certo, ma anche per una "vera rivoluzione", una rigenerazione morale che coinvolga tutto e tutti. Il lavoro intellettuale, se è anche una ricerca interiore, deve allora lasciare il posto all'azione diretta e all'impegno condiviso. Pintor muore su una mina il primo dicembre 1943, a soli ventiquattro anni. Nell'ultima lettera al fratello Luigi, pubblicata in appendice, Giaime torna sulle ragioni, umane prima ancora che politiche, che resero ineludibile la sua adesione alla Resistenza. Poche pagine che lasciano trasparire la consapevolezza del sacrificio e che sono un commiato, un'esortazione e un'eredità morale.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2013
10 luglio 2013
57 p., Brossura
9788876159626

Valutazioni e recensioni

4,67/5
Recensioni: 5/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Vercovicium
Recensioni: 4/5

Secca analisi dei motivi che portarono l'Italia agli accadimenti dell' otto settembre

Leggi di più Leggi di meno
luciano
Recensioni: 5/5

E' un'analisi politica sulla caduta del fascismo il 25 luglio 1943, sul governo Badoglio e sull' 8 settembre. Il libro riporta anche l'ultima lettera che Gaime Pintor scrisse al fratello Luigi, poco prima di morire per lo scoppio di una mina, il primo dicembre del 1943. Aveva ventiquattro anni: "Gli italiani sono un popolo fiacco, profondamente corrotto dalla sua storia recente, sempre sul punto di cedere a una viltà o a una debolezza. Ma essi continuano a esprimere minoranze rivoluzionarie di prim'ordine: filosofi e operai che sono all'avanguardia d'Europa".

Leggi di più Leggi di meno
claudio
Recensioni: 5/5

Lucidissima analisi della fine del fascismo del luglio '43 e della grave crisi della monarchia e dell'esercito dopo l'8 settembre. L'autore l'h fatta non nel dopoguerra a mente fredda, ma subito dopo gli eventi. Segue poi la sua ultima lettera al fratello, scritta un paio di giorni prima di venire ucciso da una mina tedesca. In questa spiega a fratello i motivi della sua scelta resistenziale.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,67/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Giaime Pintor

(Roma 1919 - Castelnuovo a Volturno, Campobasso, 1943) uomo politico e scrittore italiano. Compiuti gli studi giuridici a Roma, collaborò a varie riviste letterarie («Campo di Marte», «Letteratura», «Oggi», «Primato»), conducendo un’acuta polemica contro i rischi della letteratura decadente e della filosofia irrazionalistica. Allo scoppio della guerra fu inviato sul fronte occidentale; membro del comitato di armistizio con la Francia e della missione militare italiana presso il governo di Vichy (gennaio 1943), partecipò alla difesa di Roma contro i tedeschi; quindi si recò nel sud, arruolandosi nell’esercito inglese. Morì per l’esplosione di una mina, mentre tentava di attraversare le linee per organizzare la resistenza nel Lazio. Studioso di letteratura tedesca, traduttore di R.M. Rilke,...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore