... E ora parliamo di Kevin

We Need to Talk About Kevin

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: We Need to Talk About Kevin
Regia: Lynne Ramsay
Paese: Gran Bretagna
Anno: 2011
Supporto: DVD
Salvato in 31 liste dei desideri
Eva mette da parte ambizioni e carriera per dare alla luce Kevin. La relazione tra madre e figlio è però molto difficile sin dai primissimi anni. A quindici anni Kevin compie un gesto irrazionale ed imperdonabile agli occhi dell'intera società, Kevin fa una strage nella scuola superiore che frequenta. Eva lotta contro una profonda amarezza e atroci sensi di colpa. Ha mai amato suo figlio? È in parte colpevole di ciò che ha fatto Kevin?
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,25
di 5
Totale 4
5
2
4
1
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Parzival

    22/09/2019 12:51:55

    Adattando l’omonimo romanzo di Lionel Shriver, la regista riesce ad andare molto oltre realizzando un’opera potentissima, complicata e curata nei minimi dettagli. Va detto che è un film difficile, sia per la pesantezza dei temi trattati, sia perché bisogna vederlo e rivederlo per cogliere al meglio tutti i dettagli. La narrazione non è lineare ma totalmente discontinua e frammentata dai vari flashback. L’atmosfera che permea il film è quasi allucinatoria, onirica. È come se fossimo all’interno di un incubo della protagonista che ricorda e rivive alcuni dei momenti fondamentali del suo rapporto con Kevin. In questo viaggio dentro alla mente di Eva sono presenti molti elementi simbolici a cui fare attenzione. È indubbio il fatto che sia realizzato con una cura maniacale per i particolari, da ogni punto di vista. Il sonoro, il montaggio, la regia sono tutti studiati per creare un’esperienza unica: un viaggio all’interno della mente della protagonista. Gli attori regalano delle performance straordinarie, soprattutto Tilda Swinton qui alle prese con quella che forse è la sua migliore interpretazione di sempre.

  • User Icon

    Valentina

    19/09/2019 18:03:15

    Essendo una studentessa di psicologia, non ho potuto fare a meno di comprare questo dvd . Film davvero ben fatto, che ci fa interrogare sul perché di determinati gesti compiuti, sul perché si vadano ad innescare determinate dinamiche all'interno delle famiglia e Sul Ruolo pregnante che giocano i genitori nell' esistenza dei figli. Film molto crudo e a tratti violento che vuole toccare e fare interrogare lo spettatore sotto tanti aspetti.

  • User Icon

    vittorio

    14/08/2019 13:53:37

    Cosa può portare un ragazzo ad essere così crudele? Scopritelo, leggendo questo straordinario romanzo

  • User Icon

    cristina

    20/12/2013 12:43:21

    Un film molto duro, con una Swinton davvero molto brava nell'incarnazione dei diversi momenti del suo essere madre di un figlio tanto terribile da risultare a volte poco credibile. Sembrerebbe tratto da una storia vera, da diverso tempo non sono infrequenti i casi di cronaca nera americana con protagonisti giovani del genere. Un film un po' inquietante che interroga profondamente sul valore dell'educazione: cosa nasce dentro una famiglia? perchè non tutto può essere tenuto sotto controllo? quali sono i sintomi del disagio psichico e come si possono prevenire, ammesso che si possano prevenire?

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Produzione: Cecchi Gori, 2012
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 102 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers
  • Tilda Swinton Cover

    "Propr. Katherine Matilda S., attrice inglese. Esile, volto angoloso ed enigmatico, fascino etereo, dopo esperienze teatrali di successo, esordisce sul grande schermo alla metà degli anni ’80 interpretando ruoli che le permettono di dimostrare una buona versatilità ed esasperano il lato freddo e sofisticato della sua personalità. È la moglie tradita nel letterario Edoardo II (1991, con cui vince a Venezia) di D. Jarman, che la vuole anche in Caravaggio (1986), Wittgenstein (1993) e come voce fuori campo in Blue (1993); è la surreale protagonista del woolfiano Orlando (1992) di S. Potter, avvocato in crisi d’identità del crudo Perversioni femminili (1996) di S. Streitfeld, altera Rebecca nel giallo dai risvolti soprannaturali Vanilla Sky (2001) di C. Crowe, al fianco di E.?McGregor in Young... Approfondisci
Note legali