Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Recensioni L' ordine della chiave. Black Friars

  • User Icon
    08/03/2019 18:30:05

    Questo secondo libro di Black Friars (che è però il primo in linea temporale nella narrazione) mi è piaciuto molto più del primo. L'ho trovato molto più coinvolgente e scorrevole, forse perchè mancano quelle lunghe parti descrittive presenti nel primo e che non sono più necessarie perchè conosciamo già personaggi e ambientazione. L'autrice risponde a molte delle domande che il lettore può essersi fatto leggendo il primo libro della saga. Consigliato a chi ha apprezzato il primo libro di Black Friars.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/09/2018 21:40:15

    Sarebbe il secondo della saga ma in realtà è il prequel, forse ancora più bello del primo. Gotico, misterioso, conosciamo meglio tutti i vari personaggi della saga e capiamo meglio perché nel libro successivo sono successe certe cose. Le descrizioni sono leggermente ridondanti ma è lo stile tipico di questa scrittrice e ben si presta a questa atmosfera specifica.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    24/08/2013 12:54:23

    L'ordine della chiave è il secondo volume della splendida saga della bravissima Virginia de Winter. Pur venendo dopo l'ordine della spada (il primo volume), in realtà questo libro è un prequel, e spiega quei pezzi mancanti del puzzle sulla tormentata storia d'amore tra Eloise e Alex. Si concentra sui motivi che avevano portato alla rottura e all'allontanamento tra i due personaggi, e ai rancori coltivati dalla caparbia e orgogliosa Eloise verso l'uomo che ama da tutta la vita. Il tutto condito da misteriosi omicidi e secolari misteri da risolvere. Attualmente sono in piena lettura del quarto e ultimo (sigh) volume della saga, e devo ammettere che il secondo, l'ordine della chiave, è quello che fra tutti mi è piaciuto di meno, sarà forse per la mancanza di Ashton che decisamente si fa sentire, perché pur essendo pro Alex, Ashton è un personaggio meraviglioso, uno dei più bei vampiri (o redivivi x citare Virginia de Winter) migliori della storia della letteratura. Ciò non toglie sufficiente fascino al libro da non meritarsi un voto massimo. Ultimo plauso per la stupenda copertina!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/10/2012 16:03:25

    Lettura assurdamente noiosa e inconcludente, seguito dagli altri 2, con uno stile tronfio sempre atto a nascondere la non capacità di scrivere un romanzo. E carta per camino fu...

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/06/2012 20:57:47

    Bisogna raggiungere i tre quarti del libro per arrivare alla storia vera e propria: la spiegazione della rottura tra Eloise ed Axel e l'odio di Eloise per Axel ripresi nell'Ordine della Spada. Secondo me se ne poteva anche fare a meno di questo prologo. Noioso e pesante,con fatica sono arrivata alla fine. Non è un libro che scorre facilmente e che leggerei in una notte intera. Troppe volte ho dovuto rileggere certe parti per capire le metafore e le troppo minuziose descrizioni o certi inutili dialoghi. Alla fine leggerò anche il terzo, solo perchè l'unico personaggio che mi è piaciuto e mi ha affascinato è stato Ashton Blackmore, e sono curiosa di scoprire se gli verrà riconosciuto un ruolo più importante, come è giusto che si merita. Per il resto, Eloise deve scendere dal piedistallo, Axel smetterla di fare il tronfio e gli altri personaggi sono troppo numerosi per ricordare il ruolo di ognuno, praticamente inutili.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    02/12/2011 18:26:22

    Io ho trovato questo libro, come anche il primo pubblicato, semplicemente incantevole. Ben costruita la storia, personaggi accattivanti e interessanti, bellissime le descrizioni...si, sono lunghe e minuziose, ma le considero le porte che la scrittrice apre per farci entrare nell'atmosfera, nelle persone, nelle cose...Io ne sono rimasta entusiasta e lo consiglio davvero a tutti!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    14/11/2011 19:39:24

    Un libro davvero bellissimo!!! Un paio di settimane prima avevo letto Black Friars l'ordine della spada, un libro ank'esso davvero meraviglioso. La scrittrice ha un modo davvero straordinario e allo stesso tempo sorprendente nel descrivere il suo universo immaginario, a cui diffilmente si riesce ad allontanarsi. Le stesse sensazioni le ho provate con quest'ultimo, Black friar l'ordine della chiave. Una lettura febbrile, la mia,piena di tanta curiosità ke ha riuscito ad trascinarmi sin all'ultima pagina!!!!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    02/09/2011 09:15:14

    Ennesima, inutile valanga di metafore incomprensibili, dialoghi costruiti, personaggi stereotipati e leziosaggini insultanti. Viene da chiedersi chi sia oggettivamente in grado di apprezzare questa roba oltre un ridicolo fanclub internettiano, visto che, a dispetto del primo volume, qui non c'è nemmeno una storia da chiamare tale. Utile come fermaporta.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    27/08/2011 17:10:49

    Nonostante sia stato scritto e pubblicato un anno dopo, questo romanzo costituisce il prequel di "Black Friars - L'Ordine della Spada". Come quest'ultimo, anch'esso si distingue nel panorama della letteratura gotica contemporanea italiana per lo stile musicale, poetico ed evocativo e per il forte impatto che provoca nell'immaginazione e nel coinvolgimento sensoriale del lettore. Se le opere goth dell'artista spagnola Victoria Francés potessero essere tradotte in parole, troverebbero la loro perfetta e compiuta realizzazione nei libri di questa eccelsa scrittrice italiana! La trama è incentrata su una serie di omicidi ispirati a celeberrime fiabe per bambini che hanno come vittime giovani e bellissime donne o vampire e sulle tragiche disavventure in cui incorre, suo malgrado, Axel Vandemberg durante i suoi primi anni di studi, prima e appena dopo l'arrivo della sua amata Eloise nella Città Vecchia. Diventano finalmente chiari i contorni delle vicende appena abbozzate o accennate ne L'Ordine della Spada: che cos'è il Presidio e in che cosa è consistita la Rivolta; perché Eloise nutriva rancore nei confronti di Axel; quali sono le differenze tra l'Ordine della Chiave, L'Ordine della Spada e L'Ordine della Croce. Il libro ha anche due dettagliate mappe (una della Città Vecchia, ispirata alla Bologna universitaria; l'altra del Continente) che aiutano a seguire gli episodi in dettaglio. Un libro da conservare come un tesoro di ispirazione e sogno, perché non si potrà fare a meno di rileggerlo infinite volte!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/08/2011 23:52:21

    se c'è una cosa che apprezzo in una persona è il saper tornare sui propri passi. qui Virginia lo ha fatto, ha ripulito lo stile di scrittura che seppur bello ricco e poetico nel primo libro aveva avuto il difetto di nascondere la sua vena ironica e la sua mente scaltra...dico mente scaltra perchè in questo libro ha saputo intessere un intrigo che non è stato mai svelato ne percepito dal lettore fino alle ultime pagine! Fantastico! E quanto ho riso per le battute scambiate dai protagonisti! A questo punto aspetto con impazienza la prossima pubblicazione, sperando che venga realizzata finalmente anche in ebook :) Martina

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    26/07/2011 12:32:22

    nelle recensioni precedenti è stato già detto molto..concordo con tutto e aggiungo che questo libro, insieme al precedente, vanno ASSOLUTAMENTE LETTI!!!ogni riga trasuda emozione,azione,curiosità...un libro affascinate e scritto ottimamente!bravissima l'autrice che davvero è riuscita a superarsi (se possibile visto già l'ottimo livello raggiunto!), migliorando anche alcuni aspetti che nel precedente avevano leggermente appesantito la lettura.BRAVISSIMA e non resta che aspettare con ansia il terzo!augurandole una carriera ricca e molto lunga (sopratutto per noi lettori!) di cui questi 2 diamanti iniziali non sono che l'inizio!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/07/2011 21:28:45

    Leggere questo libro significa compiere un viaggio, un viaggio insieme al protagonista, perchè ci ritroviamo come per magia, grazie alle parole dell'autrice, a camminare al fianco di Axel durante tutte le sue avventure. Questo non è solo un romanzo di formazione, ci racconta come si diventa grandi, come le scelte sono sempre difficili da compiere e non sempre la via più facile e anche quella migliore. Ma esso è anche una fabula, il nostro eroe deve compiere determinati passi per potersi ricongiungere alla sua amata, deve sconfiggere il cattivo, che anche se ha il suo nome ben esposto non è sempre il peggior cattivo... a volte siano noi stessi il nostro peggior nemico, e Virginia ci porta alla scoperta di questa verità. Ho adorato le ambientazioni, come una descrizione ci possa catapultare all'interno della storia, ma soprattutto ho amato le citazioni, tantissime fiabe vengono riviste e corrette in chiave paranormale, e non perdono niente del loro potere magico anzi forse riescono ad acquisirne ancora di più!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/07/2011 11:21:24

    Nebbie dense e foschie impalpabili che s'intrecciano a raffinati pizzi neri, cimiteri sovrastati da cieli notturni, pugnali lucidi di sangue, lucchetti e ghirigori incrostati di ruggine e d'argento, intrighi illuminati da deboli lanterne e sontuosi candelabri, corsetti e gonne vaporose che celano segreti e peccati, mentre incubi, sogni e illusioni si riflettono in uno specchio che narra agghiaccianti omicidi delle fiabe? Tutto questo è "L'Ordine della Chiave", nuovo capitolo della trilogia Black Friars nonché prequel de "L'Ordine della spada", che ci riporta nell'immaginaria e gotica Vecchia Capitale, fulcro di quel mondo accuratamente disegnato dalla penna dell'italianissima Virginia de Winter. Un'autrice capace di incantare con la bellezza delle parole e dare vita a un romanzo che è forma e contenuto al tempo stesso. Con il suo stile inconfondibile tratteggia con evidente cura una pagina dopo l'altra, dando spazio a descrizioni evocative ricche di passaggi curiosi e affascinanti, giocando con le parole, gli aggettivi e i verbi, pedine che allinea in schieramenti tattici del tutto imprevisti e sorprendenti. I dialoghi sono dardi ad effetto, che stemperano la dolcezza - struggente ma mai banalmente glicemica - in un' elegante ironia. L'intero libro ruota attorno alla figura del secondogenito Vandemberg. E' proprio con il giovane principe che la de Winter da il meglio di sé: Axel è quel personaggio semplicemente perfetto, in bilico tra pregi e difetti, colpe e desideri, logica e istinto. A scandire il ritmo del racconto ci pensano poi un susseguirsi di strani omicidi. Anche qui l'autrice non si risparmia, prendendo ispirazione dal mondo delle fiabe e portando sulla scena rivisitazioni di favole ben note, che il lettore non può fare a meno di riconoscere con un misto di sorpresa e piacevole curiosità. Le due mappe - ad inizio e fine libro - permettono di fugare qualsiasi dubbio sulla dislocazione geografica delle varie strutture e territori. Consigliatissimo!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    17/07/2011 19:44:31

    Leggendo L'Ordine della Spada ci eravamo posti mille domande. Da dove nasce l'odio di Eloise per Axel? Chi è Belladore? Cosa si cela dietro la Fratellanza delle Cinque Lune? Bene, molti quesiti troveranno finalmente una risposta e forse anche qualcosa di più. Virginia descrive abilmente ogni dettaglio, arricchendo il tutto con deliziosi flashback che garantiscono una visuale a tutto tondo. Inutile dirlo, la storia questa volta ruoterà intorno ad Axel Vandemberg, alle sue emozioni più intime e alla sua vita nello Studium. I suoi sentimenti per Eloise vi faranno venire i brividi e se vi sentirete sciogliere sappiate che questa non sarà l'unica sensazione che proverete. Ma la novità più esilarante di questo prequel è la serie di omicidi che inquieteranno gli animi della Vecchia Capitale, a partire da quello di Emlyn Kristian, fidanzata dell'attuale Duca della Chiave. Da questo primo omicidio ne scaturiranno degli altri, ognuno dei quali pronto a rievocare una fiaba. Da Cappuccetto Rosso a Biancaneve e i sette nani, l'orrore che si riverserà nei vicoli bui vi lascerà senza parole e la destrezza di Virginia nel descrivere queste fiabe maledette è la parte che preferisco. E tra principesse vampire che rientrano all'alba, gioie e dolori di un erede al torno, e cortigiane tanto belle quanto letali, vi innamorerete di ognuna di queste pagine. Virginia emoziona con la malinconia antica, dimostra di padroneggiare la difficile materia vampiri, sempre a rischio di cadere nel già visto: pericolo qui schivato alla grande grazie alla complessità della storia e dell'universo creato ad hoc, senza esclusione alcuna. Tenera e struggente la storia d'amore tra Axel ed Eloise. Già, perché L'Ordine della Spada è anche un romanzo d'amore, pieno addii e cuori spezzati, ma la differenza in casi del genere la fa l'interpretazione. Sublime.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/07/2011 14:48:04

    Ne ho amato ogni singola parola.Virginia de Winter ha superato la già eccelsa se stessa,creando un capolavoro. Il suo stile impeccabile,alleggerito dalle corpose descrizioni che avevano contraddistinto L'Ordine della Spada,ci porta tra le strade della Vecchia Capitale,tinte di rosso sangue a causa di morti che portano con sè l'eco di una cupa fiaba. Cosa è successo alle fanciulle trovate prive di vita?Perchè Axel sembra spesso trovarsi in posti senza sapere come ci è arrivato?Perchè tutti all'improvviso lo guardano con occhi diversi, compresi suo fratello Bryce e Eloise,l'amore della sua vita,che a volte altro non sembra che un sogno impalpabile? E poi c'è Belladore in tutto il suo cupo splendore di veli e sangue.Un personaggio che ho odiato dal primo all'ultimo istante,ma che non posso esimermi dall'apprezzare per la sua forza e per l'ultimo maledetto estremo gesto.La vera impresa,in un libro,è creare un cattivo che ti rimanga dentro.Virginia c'è riuscita. E cosa dire di Rafael Valance,Duca dell'Ordine della Chiave,accusato della morte della promessa sposa Emelyn e molto,troppo vicino alla gemella di lei?Nulla è come appare e ciò che sembra semplice diviene complicato all'improvviso,lasciandoci spiazzati e assetati,bisognosi di trovare le risposte ai perchè. Misteri,incubi,identità svelate e celate,morti misteriose e duelli proibiti. Una storia che parla di uno specchio,di bambole e burattinai,di una fanciulla dai capelli neri come l'ebano,la carnagione bianca come la neve e le labbra rosse come il sangue. Una storia che narra un amore tragico e delicato al tempo stesso. Una storia che parla di amicizia,sentimento che spesso nei libri si dimentica ma che qui brilla per la sua purezza. Axel,Bryce,Gil,Ross e Stephen che resisteranno alle trame di Belladore e di palazzo Belmont,dove si svolgerà quella che è,forse, la scena più intensa dell'intero libro. L'Ordine della Chiave è un libro che lascia un segno indelebile.

    Leggi di più Riduci