Ordine mondiale - Henry Kissinger - copertina

Ordine mondiale

Henry Kissinger

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: T. Cannillo
Editore: Mondadori
Collana: Saggi stranieri
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 14 aprile 2015
Pagine: 405 p., Rilegato
  • EAN: 9788804650836
Salvato in 44 liste dei desideri

€ 15,12

€ 28,00
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un ordine mondiale veramente globale, cioè un assetto delle relazioni internazionali riconosciuto e condiviso da tutti gli Stati, non è mai esistito nella storia, perché le diverse civiltà hanno sempre considerato la propria cultura e le proprie leggi le uniche universalmente valide. Così ogni epoca è stata caratterizzata dalla supremazia di una o più potenze egemoni che hanno cercato di imporre, nelle rispettive zone d'influenza, il proprio modello di organizzazione politica e statuale, con esiti più o meno duraturi, ma comunque sempre transitori. Lo dimostra l'attuale sistema unipolare a guida statunitense, affermatosi ormai da un quarto di secolo, che dopo aver tentato di esportare su scala planetaria i principi della democrazia e del libero mercato, sembra avviato verso un inarrestabile declino. Ad affermarlo non è un politologo estremista e antioccidentale, bensì Henry Kissinger, che del potere americano e della "vittoria" sull'Unione Sovietica nella guerra fredda è stato uno dei maggiori artefici, nelle vesti di consigliere per la Sicurezza nazionale e di segretario di Stato. Per giungere a questa conclusione e per scrutare nuovi possibili scenari, Kissinger rivisita momenti cruciali della storia mondiale del secondo dopoguerra, riflette sul futuro dei rapporti tra Stati Uniti e Cina, esamina le conseguenze dei conflitti in Iraq e Afghanistan, analizza i negoziati nucleari con l'Iran, le reazioni dell'Occidente alla Primavera araba e le tensioni con la Russia.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Luca

    27/01/2017 11:59:48

    Libro bellissimo. Sguardo d'insieme sul tema dell'ordine internazionale e dei rapporti tra stati, con un'utile definizione di alcuni snodi storici (l'espansione dell'Islam, la pace di Westfalia) e alcune riflessioni folgoranti sul rapporto tra potere e legittimità. Poco, pochissimo in termini di aneddoti, vicende personali, ricordi; un bel po' di reticenza su alcune vicende oscure degli anni 70 - ma anche un'orgogliosa rivendicazione della politica estera di Nixon nel suo complesso; un'analisi matura ed equilibrata del medio oriente, molto lontana dall'idea di esportare la democrazia (anche se Kissinger sostenne il "regime change") ma anche dal disimpegno annunciato da Trump. Forse troppa carne al fuoco e spesso la necessità di essere sintetici si resolve in platitudes o astrattezze ma per i non esperti (come il sottoscritto) che seguono l'attualità internazionale essenzialmente tramite i giornali, una finestra aperta sulle dinamiche di fondo e le tendenze future. Lo stile è accademico ma relativamente terso. I capitol sono abbastanza agili, al tempo stesso non è un libro di divulgazione e richiede una certa attenzione.


Introduzione, La questione dell'ordine mondiale
- Varietà di ordine mondiale
- Legittimità e potere

I. Europa: l'ordine internazionale pluralistico
- L'unicità dell'ordine europeo
- La guerra dei Trent'anni: che cos'è la legittimità?
- La Pace di Vestfalia
- Il funzionamento del sistema vestfaliano
- La Rivoluzione francese e le sue conseguenze

II. Il sistema europeo di equilibrio di potere e la sua fine
- L'enigma russo
- Il Congresso di Vienna
- Le premesse dell'ordine internazionale
- Metternich e Bismarck
- I dilemmi dell'equilibrio di potere
- Legittimità e potere tra le guerre mondiali
- L'ordine postbellico europeo
- Il futuro dell'Europa

III. L'islamismo e il Medio Oriente: un mondo in disordine
- L'ordine mondiale islamico
- L'Impero ottomano: il malato d'Europa
- Il sistema vestfaliano e il mondo islamico
- Islamismo: l'ondata rivoluzionaria. Due interpretazioni filosofiche
- La Primavera araba e il cataclisma siriano
- La questione palestinese e l'ordine internazionale
- L'Arabia Saudita
- Declino dello Stato?

IV. Gli Stati Uniti e l'Iran: concezione dell'ordine
- La tradizione dell'arte di governo iraniana
- La rivoluzione di Khomeini
- La proliferazione nucleare e l'Iran
- Visione e realtà

V. la molteplicità dell'Asia
- Asia ed Europa: differenti concezioni dell'equilibrio di potere
- Il Giappone
- L'India
- Che cos'è un ordine regionale asiatico?

VI. Verso un ordine asiatico: confronto o partnership?
- L'ordine internazionale dell'Asia e la Cina
- La Cina e l'ordine mondiale
- Una prospettiva a più lungo termine

VII. «Agire per tutta l'umanità»: gli Stati Uniti e il loro concetto di ordine
- L'America sulla scena mondiale
- Theodore Roosevelt: l'America come potenza mondiale
- Woodrow Wilson: l'America come coscienza del mondo
- Franklin Delano Roosevelt e il nuovo ordine mondiale

VIII. Gli Stati Uniti: superpotenza ambivalente
- L'inizio della guerra fredda
- Strategie per un ordine della guerra fredda
- La guerra di Corea
- Il Vietnam e la rottura del consenso nazionale
- Richard Nixon e l'ordine internazionale
- L'inizio del rinnovamento
- Ronald Reagan e la fine della guerra fredda
- Le guerre in Afghanistan e in Iraq
- Intento e possibilità

IX. Tecnologia, equilibrio e consapevolezza umana
- L'ordine mondiale nell'era nucleare
- La sfida della proliferazione naturale
- Cybertecnologia e ordine mondiale
- Il fattore umano
- La politica estera nell'era digitale

Conclusione, Ordine mondiale nella nostra epoca?
- L'evoluzione dell'ordine internazionale
- Dove andiamo da qui?

Note
Ringraziamenti
Indice dei nomi

  • Henry Kissinger Cover

    Politico statunitense di origine tedesca, è stato Segretario di Stato degli Stati Uniti durante le presidenze Nixon e Ford (1968-1977). Per il suo ruolo nella composizione del conflitto del Vietnam ricevette nel 1973 il premio Nobel per la pace. Approfondisci
Note legali