Traduttore: T. Cannillo
Editore: Mondadori
Collana: Saggi stranieri
Anno edizione: 2015
Pagine: 405 p., Rilegato
  • EAN: 9788804650836

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Società, politica e comunicazione - Politica e governo - Relazioni internazionali - Diplomazia

Disponibile anche in altri formati:

€ 15,12

€ 28,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 15,12

€ 28,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

Introduzione, La questione dell'ordine mondiale
- Varietà di ordine mondiale
- Legittimità e potere

I. Europa: l'ordine internazionale pluralistico
- L'unicità dell'ordine europeo
- La guerra dei Trent'anni: che cos'è la legittimità?
- La Pace di Vestfalia
- Il funzionamento del sistema vestfaliano
- La Rivoluzione francese e le sue conseguenze

II. Il sistema europeo di equilibrio di potere e la sua fine
- L'enigma russo
- Il Congresso di Vienna
- Le premesse dell'ordine internazionale
- Metternich e Bismarck
- I dilemmi dell'equilibrio di potere
- Legittimità e potere tra le guerre mondiali
- L'ordine postbellico europeo
- Il futuro dell'Europa

III. L'islamismo e il Medio Oriente: un mondo in disordine
- L'ordine mondiale islamico
- L'Impero ottomano: il malato d'Europa
- Il sistema vestfaliano e il mondo islamico
- Islamismo: l'ondata rivoluzionaria. Due interpretazioni filosofiche
- La Primavera araba e il cataclisma siriano
- La questione palestinese e l'ordine internazionale
- L'Arabia Saudita
- Declino dello Stato?

IV. Gli Stati Uniti e l'Iran: concezione dell'ordine
- La tradizione dell'arte di governo iraniana
- La rivoluzione di Khomeini
- La proliferazione nucleare e l'Iran
- Visione e realtà

V. la molteplicità dell'Asia
- Asia ed Europa: differenti concezioni dell'equilibrio di potere
- Il Giappone
- L'India
- Che cos'è un ordine regionale asiatico?

VI. Verso un ordine asiatico: confronto o partnership?
- L'ordine internazionale dell'Asia e la Cina
- La Cina e l'ordine mondiale
- Una prospettiva a più lungo termine

VII. «Agire per tutta l'umanità»: gli Stati Uniti e il loro concetto di ordine
- L'America sulla scena mondiale
- Theodore Roosevelt: l'America come potenza mondiale
- Woodrow Wilson: l'America come coscienza del mondo
- Franklin Delano Roosevelt e il nuovo ordine mondiale

VIII. Gli Stati Uniti: superpotenza ambivalente
- L'inizio della guerra fredda
- Strategie per un ordine della guerra fredda
- La guerra di Corea
- Il Vietnam e la rottura del consenso nazionale
- Richard Nixon e l'ordine internazionale
- L'inizio del rinnovamento
- Ronald Reagan e la fine della guerra fredda
- Le guerre in Afghanistan e in Iraq
- Intento e possibilità

IX. Tecnologia, equilibrio e consapevolezza umana
- L'ordine mondiale nell'era nucleare
- La sfida della proliferazione naturale
- Cybertecnologia e ordine mondiale
- Il fattore umano
- La politica estera nell'era digitale

Conclusione, Ordine mondiale nella nostra epoca?
- L'evoluzione dell'ordine internazionale
- Dove andiamo da qui?

Note
Ringraziamenti
Indice dei nomi

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luca

    27/01/2017 11:59:48

    Libro bellissimo. Sguardo d'insieme sul tema dell'ordine internazionale e dei rapporti tra stati, con un'utile definizione di alcuni snodi storici (l'espansione dell'Islam, la pace di Westfalia) e alcune riflessioni folgoranti sul rapporto tra potere e legittimità. Poco, pochissimo in termini di aneddoti, vicende personali, ricordi; un bel po' di reticenza su alcune vicende oscure degli anni 70 - ma anche un'orgogliosa rivendicazione della politica estera di Nixon nel suo complesso; un'analisi matura ed equilibrata del medio oriente, molto lontana dall'idea di esportare la democrazia (anche se Kissinger sostenne il "regime change") ma anche dal disimpegno annunciato da Trump. Forse troppa carne al fuoco e spesso la necessità di essere sintetici si resolve in platitudes o astrattezze ma per i non esperti (come il sottoscritto) che seguono l'attualità internazionale essenzialmente tramite i giornali, una finestra aperta sulle dinamiche di fondo e le tendenze future. Lo stile è accademico ma relativamente terso. I capitol sono abbastanza agili, al tempo stesso non è un libro di divulgazione e richiede una certa attenzione.

Scrivi una recensione