Recensioni Ore giapponesi

  • User Icon
    20/06/2019 14:02:18

    Grande affresco della cultura giapponese, interessante e coinvolgente. È stato scritto negli anni Cinquanta e rivisto più volte, ma conserva ancora molti spunti utili per capire questo popolo così diverso da noi. Anzi, forse proprio il racconto del Giappone di quei tempi consente di comprendere più a fondo il Giappone di oggi. Assolutamente consigliato prima di partire.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    26/03/2015 13:33:05

    Lettura prima di un viaggio in Giappone: consigliabile. Lettura dopo viaggio in Giappone: necessaria. Passione, nostalgia, amore, devozione, solitudine, amicizia, assenza...sono solo alcuni degli struggenti sentimenti che questo libro ispira.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    01/02/2014 22:06:58

    Un libro straordinario scritto da un uomo straordinario. Un magnifico documento. Per chi vuole innamorarsi del Giappone e la sua cultura a 360° e chi ne è già perdutamente innamorato. Consiglio questa versione, anche se lo stesso testo è presente, insieme ad altri famosi, nel volume dei Meridiani Mondadori dedicato al lavoro e l'opera di Maraini, la consiglio nonostante la mole perchè è ricca di illustrazioni, disegni, fotografie. Credo sia un libro prezioso capace di schiudere la mente e il cuore. Maraini è stato un personaggio straordinario della nostra cultura, un uomo genuinamente amante della vita, poliglotta naturale, yamatologo ma non solo, eclettico, credo sia la parola, un umanista come ne sono esistiti pochi.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    28/02/2009 23:19:01

    Un libro stupendo. L'ho letto ques'estate. Merita davvero l'acquisto.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    24/01/2009 21:56:51

    L'ho letto anni fa. Stupendo! A mio parere un grandissimo scrittore, elegante e raffinato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    04/11/2007 20:04:58

    Semplicemente splendido, questo Zibaldone del mai troppo compianto Fosco Maraini. Vicende autobiografiche, principi di filosofia zen, descrizioni di persone e di luoghi, perle di saggezza giapponese, considerazioni di viaggio, e lampi di grande umanità, il tutto corredato da splendide immagini fotografiche. L'opera é questa. lettura indispensabile per tutti coloro che amano la cultura giapponese, o che intendono visitare il Giappone anche per comprendere.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    17/01/2007 06:54:03

    Un libro di elevato spessore e scritto in modo impeccabile. Fosco Maraini e' un grandissimo personaggio della nostra cultura. E' incredibile che sia poco conosciuto, addirittura meno della figlia. Un libro per chiunque, e non solo per chi ha qualche interesse nel Giappone.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/09/2005 04:14:11

    io sto libro l ho letto nel 2000 prima di partire per il giappone..... indimenticabile!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    Gigi
    02/11/2002 23:17:30

    Capita raramente di leggere un libro come "Ore Giapponesi". Maraini riesce ad unire i più svariati aspetti degli studi giapponesi (storia, arte, letteratura, religione, calligrafia...) con la narrativa di qualità, la memorialistica ed il reportage giornalistico. La cornice è fornita da un viaggio compiuto nel Giappone degli anni cinquanta, durante il quale l'autore riscopre i luoghi e ritrova gli amici che avevano arricchito il suo precedente soggiorno nel paese del Sol Levante. Ogni incontro, ogni visita fornisce spunti per raccontare e spiegare una civiltà verso la quale Maraini dimostra un amore profondo, sentimento che difficilmente non contagerà anche il lettore. Coloro che hanno apprezzato "Case, amori, universi" ritroveranno molti dei personaggi già amati in quel libro, come Somi, i Bamba e lo sfortunato amico Hiro, come ritroveranno la descrizione del duro periodo di prigionia, vissuto da Maraini e dalla sua famiglia dopo l'otto settembre 1943. Le annotazioni aggiunte al termine dei capitoli dall'autore informano efficacemente sull'evoluzione e sugli enormi cambiamenti che hanno interessato gli aspetti del Giappone descritti, funzione svolta anche dalla prefazione e dal saggio conclusivo di Giorgio Amitrano. Inutile lodare le suggestive fotografie dell'autore: sono fatte per essere viste ed ammirate. Il voto massimo è pienamente meritato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    petrus
    12/10/2002 12:16:01

    Per chi ha frequentato Tucci, Maraini lascia sbigottiti: le ore giapponesi che si condensano magnificamente in un guscio di noce, o in un giardino zen, si dilatano qui in una serie di ricordi ed esperienze; esperienze tipicamente giapponesi, ma ricordo di un tempo che non eiste più, nemmeno quando la televisione segue il riotorno della primavera, evento fatidico e celestiale, in Giappone. Il libro è una riproposizione, aggiornata opportunamente con nuovi interventi: pare un esercizio di stile, che tra l'altro non convince. Pessima, a mio parere, la scelta del supporto cartaceo.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    29/08/2001 18:42:43

    A prima vista mi era sembrato un mattone (piu' per il formato che altro), ma poi la semplicita' e l'amore con cui Maraini descrive cose cosi' familiari del Gippone (ma ignorate dai piu') mi hanno rapito, tanto da commuovermi a tratti! Inoltre ci sono delle splendide foto che danno le giuste pause al racconto e una magnifica cornice.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    24/07/2001 22:38:13

    Un testo-chiave, indispensabile, per comprendere luci ed ombre d'una grande civiltà, scritto in un linguaggio accessibile, spesso divertente, e senza far pesare la grande cultura dell'Autore.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    27/09/2000 01:34:23

    Ho regalato questo libro per due ragioni: l'aver vissuto in Giappone tre splendidi mesi con la persona cui l'ho donato, e l'amore per la scrittice Dacia, una delle tre figlie dell'autore. Volevo ca(r)pire quello che sia i suoi occhi, sia i suoi libri non riescono mai a dire della sua traumatica esperienza adolescenziale in Giappone, attraverso le memorie e le testimonianze del padre. Ho letto anche io il libro, dunque, ed ho trovato uno scrittore affascinante, poliedrico, sensibile, un antropologo -e non solo- che riesce a spiegare il Giappone, ma anche infiniti e sottilissimi nessi logici o meno sottesi agli argomenti trattati, con una chiarezza di rado trovata nella mia lunga esperienza di lettrice obbligata (come studente) e di lettrice libera (come donna). Un libro il cui unico difetto e' forse quello delle dimensioni, che rendono la lettura poco pratica e che sacrificano pagine da assaporare nella pace di un giardino, un letto, o, comunque, di un angolo tutto per se'. Un libro, comunque, a cui non avrei sottratto una sola riga, e che consiglio a chiunque abbia amato il Giappone ed a chi, non avendolo mai conosciuto, desideri farlo attraverso gli occhi di un sottile poeta.

    Leggi di più Riduci