Organ Simphony - Il Carnevale degli animali

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Camille Saint-Saëns
Direttore: Antonio Pappano
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Warner Classics
  • EAN: 0190295755553
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 12,10

Venduto e spedito da Shop Mio

Solo 1 prodotto disponibile

+ 4,98 € Spese di spedizione

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 11,50 €)

Martha Argerich e Antonio Pappano (nel ruolo di pianista oltre che di direttore) eseguono, con un ensemble ridotto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, la “fantasia zoologica” ideata da Saint-Saëns: Il Carnevale degli Animali. L’intera orchestra invece è co-protagonista insieme al suo direttore musicale Sir Antonio Pappano nell’esecuzione di un’altra celebre composizione di Saint-Saëns: la magnifica Sinfonia “per Organo” n. 3.Registrazione: Sinfonia “per Organo” 4, 7-9 Aprile 2016 Parco della Musica; Carnevale degli Animali 19-20 Novembre 2016, Sala Petrassi.
  • Camille Saint Saëns Cover

    Compositore, organista e pianista francese.Le vicende biografiche. Talento precoce, ricevette la prima educazione musicale in famiglia e a soli undici anni debuttò in pubblico come pianista. Studiò organo e composizione al conservatorio di Parigi con Benoist e Halévy; ricevette inoltre insegnamenti da Gounod. Concorse senza successo al Prix de Rome, ma nel 1852 vinse il premio della Società ceciliana con un'Ode a Santa Cecilia, e a diciott'anni compose la sua prima sinfonia. Dal 1853 fu organista in chiese parigine (Saint-Merry, la Madeleine, Saint-Séverin) e dal 1861 insegnò per cinque anni all'École Niedermeyer, ove ebbe allievi Fauré e Messager. Organista di grande bravura, improvvisatore eccezionale e dal 1875 anche concertista di pianoforte, si fece conoscere con tournées in tutta Europa,... Approfondisci
  • Martha Argerich Cover

    Pianista argentina. Allieva di Gulda e Magaloff, vincitrice del premio Chopin di Varsavia (1955) e dei concorsi di Bolzano e Ginevra (1957), si è affermata tra i più brillanti concertisti della sua generazione. Oltre che come solista, suona spesso in duo con violino (I. Gitlis, G. Kremer), con violoncello (M. Rostropovic, M. Maisky) e a 4 mani. Dotata di tecnica e temperamento vigorosi, eccelle nel repertorio romantico (Liszt, Schumann, Brahms) e del primo '900 (Ravel, Bartók, Prokof'ev). Approfondisci
Note legali