Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Orgoglio e pregiudizio. Ediz. integrale - Jane Austen,Italia Castellini,Natalia Rosi - ebook

Orgoglio e pregiudizio. Ediz. integrale

Jane Austen

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 650,81 KB
Pagine della versione a stampa: 256 p.
  • EAN: 9788854122789
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 1,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Introduzione di Riccardo Reim
Edizione integrale


Pride and Prejudice è certamente l’opera più popolare e più famosa di Jane Austen, vero e proprio long-seller, ineccepibile per l’equilibrio della struttura narrativa e lo stile terso e smagliante, ed emblematica della «cristallina precisione» austeniana. Attraverso la storia delle cinque sorelle Bennet e dei loro corteggiatori, lo sguardo acuto della scrittrice, sorretto da un’ironia spietata e sottile, annota e analizza con suprema grazia fatti, incidenti, parole di un microcosmo popolato da struggenti personaggi femminili, sospesi tra l’ipocrisia della società inglese dell'epoca e la voglia di un amore romantico e senza compromessi.


Jane Austen

nacque a Steventon (Hampshire) nel 1775. Condusse una vita tranquilla, tra gli affetti familiari, a Bath e poi a Chawton, sempre nell’Hampshire. Si spense nel 1817 a Winchester. Di Jane Austen la Newton Compton ha pubblicato Mansfield Park, Persuasione, Orgoglio e pregiudizio, L’abbazia di Northanger, Emma, Lady Susan – I Watson – Sanditon, Ragione e sentimento e il volume unico Tutti i romanzi.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
5
4
3
3
0
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    chiara

    16/06/2014 14:35:37

    Una volta mia madre, vedendomi rileggere per l'ennesima volta questo libro, mi chiese cosa fosse a colpirmi tanto di "Orgoglio e Pregiudizio". Lì per lì non seppi che rispondere, ma ora, ripensandoci, credo che ci siano molti fattori che rendono questo libro così speciale: innanzitutto, lo stile con cui Jane Austen scrive, la ricchezza di lessico e di vocaboli. In secondo luogo, l'atmosfera che si respira leggendo quest'opera, mi dà l'impressione di vivere le vicende narrate come se mi trovassi nei panni di Elizabeth. Infine, last but not least, ultimo ma non meno importante, la trama del romanzo incanta i lettori: ci si innamora della figura di Elizabeth, la giovane ribelle, che, nonostante i desideri di sua madre, rifiuta di sposarsi con lo sciocco e idiota Mr Collins, credendo nel vero amore, che scoprirà poi nell'orgoglioso Mr Darcy. D'altra parte, si può facilmente comprendere che il titolo "Orgoglio e Pregiudizio" rispecchia pienamente i caratteri di Elizabeth Bennet e di Fitzwilliam Darcy: l'orgoglio da parte del proprietario di Pemberly, i pregiudizi, istigati da Mr Wickham, della secondogenita Bennet. La fine del romanzo, che si conclude con la caduta dei preconcetti di Elizabeth e con il matrimonio dei due giovani, lascia un senso di amaro in bocca: la nostalgia è tangibile, si desidera ardentemente che il libro non abbia mai fine... Lo consiglio vivamente a tutti!

  • User Icon

    Rosa Barone

    19/01/2014 11:55:34

    Un classico intramontabile. Un romanzo d'altri tempi, seppur attuale, che colpisce per la veridicità dei sentimenti, delle azioni, dei pensier, dei peronaggi. Leggendo il libro si compie un vero e proprio tuffo nel passato, nell'Inghilterra dell' 1800. Ci si ritrova,così, tra dame, cavalieri, nobili, carrozze, balli, palazzi,ville, crinoline, gonne ampie, passeggiate e battute di caccia. Grande è la bravura di Jane Austen nel ritrarre in ogni minimo particolare i caratteri dei protagonisti: la bontà di Jane, la sfacciataggine di Lydia, l'ignoranza accompagnata da opportunismo di Mrs Bennet, l'audacia e il coraggio di Elizabeth, il cambiamento e l'orgoglio di Darcy, la "cattiveria" di Lady Catherine e l'invidia di Miss Bingley. Mi sono, inoltre, totalmente appassionata alla storia d'amore tra Elizabeth e Darcy, che ho seguito con apprensione, manifestando gioia e speranza quando i due s'incontravano, tristezza e amarezza quandoi due venivano allontanati, e alla fine ho esultato per il loro fidanzamento. Che storia d'amore (... e chi non vorrebbe incontrare il proprio Mr Darcy?...) Un romanzo che consiglio a tutti, perchè seppur è stato pubblicato nel 1813 ci si stupisce quanto i vizi, le virtù, i sentimenti delle persone siano gli stessi nonostante il passare di ben quasi tre secoli.

  • User Icon

    greta

    12/11/2013 15:10:25

    Uno dei più grandi classici, la storia che ogni ragazza vorrebbe vivere. L'affascinante mr. Darcy e la capricciosa elizabeth in un insieme di avventure intricate portano il lettore in un'epoca abbastanza distante che a me personalmente è parsa idilliaca. Invoglia a leggere altri romanzi della Austen non c'è che dire, consigliato!!

  • User Icon

    Anna Maria Fabiano

    07/01/2013 11:43:30

    Un classico intramontabile. Un libro che ancora oggi si legge tutto d'un fiato e che conferma lo stile inconfondibile dell'autrice, attenta alle sfumature dell'animo femminile e soprattutto alla dignitosa fermezza con cui difende la sua personalità. Letto una vita fa, ho ricominciato a farlo...

  • User Icon

    nutto93

    25/11/2012 16:15:40

    Troppi personaggi, troppi dialoghi e soprattutto troppo noioso. Non ho mai fatto così tanta fatica a leggere un libro...

  • User Icon

    silvia75

    17/05/2012 14:51:19

    non ho dato il massimo dei voti perchè all'inizio ho trovato difficoltà a capire la composizione di tutti i personaggi,che sono forse troppi,poi però si entra in questo mondo passato fatto di orgogli e pregiudizi e che solo l'amore può abbattere

  • User Icon

    Silvia

    03/01/2012 17:57:37

    Un libro senza tempo, godibilissimo: ironico, brillante, equilibrato, dove amore, meschinità, commedia e pathos sono ingredienti mescolati in proporzioni perfette. Quasi non riesco a credere che sia un romanzo di fine '700... il talento della Austen lo rende attualissimo, un gioiello della letteratura britannica. Si legge così bene che è come bere un calice di spumante fresco: questo è "Orgoglio e pregiudizio". (P.s. le varie trasposizioni cinematografiche, anche quelle più recenti, sono mooolto più pesanti del libro!!!)

  • User Icon

    Mattia

    30/07/2011 20:19:57

    Sarà anche uno dei classici più amati, sarà anche uno dei cardini della letteratura inglese ma.. a me proprio non è piaciuto. Definisco "lettura paradossa" quel rapporto perverso che talvolta si instaura fra lettore e libro che fa tirare un sospiro di sollievo per ogni pagina portata a termine e che rende quindi più prossimi alla fine del romanzo. E' un paradosso perchè leggere dovrebbe essere un piacere, non uno sforzo... tuttavia questa narrazione pesante, piena di dialoghi con frasi lunghissime per esprimere concetti esprimibili con la metà delle parole, il narratore onnisciente e la struttura narrativa in generale (vecchia, veramente vecchia) mi han reso davvero faticoso e tutt'altro che piacevole la lettura.

  • User Icon

    sara

    29/06/2011 11:50:59

    molto carino .. non annoia e scorre molto bene

  • User Icon

    corra

    18/10/2010 17:40:32

    Me lo hanno sempre descritto come un libro per donne, quasi un romanzo rosa. Tutt'altro, uno dei libri con i migliori dialoghi che abbia mai letto.Ironico, acuto, mai troppo, mai troppo poco.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Jane Austen Cover

    Scrittrice inglese. Compì la sua educazione quasi interamente in casa, sotto la guida del padre ecclesiastico. Nel 1801 si trasferì con la famiglia a Bath; nel 1805, dopo la morte del padre, a Southampton; poi, nel 1809, a Chawton, Hampshire, dove scrisse quasi tutti i suoi romanzi. Profondamente attaccata alla famiglia, in particolare alla sorella Cassandra, la Austen non si sposò mai e trascorse un’esistenza raccolta e casalinga, interrotta solo da brevi visite a Londra e ai luoghi di villeggiatura sulla costa meridionale inglese. Il suo primo romanzo completo a noi pervenuto è L’abbazia di Northanger (Northanger abbey), pubblicato solo nel 1818. Il romanzo è centrato sul tema della maturazione di una giovane ingenuamente romantica, convinta,... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali