Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 3 ottobre 2017
Pagine: 560 p., Rilegato
  • EAN: 9788804681960

23° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Thriller e suspence - Thriller

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 21,25

€ 25,00

Risparmi € 3,75 (15%)

Venduto e spedito da IBS

21 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 13,50

€ 25,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Walter

    15/10/2018 06:25:54

    Come al solito Dan Brown riesci ad incollarti al libro con una lettura scorrevole ed appassionante, ma non do un voto alto perchè alla fin fine i libri si assomigliano un pò tutti, con queste corse perdifiato che coinvolgono il mondo intero e sopratutto il tema trattato crea molte aspettative che l'autore alla fine non riesce a soddisfare la curiosità creata nel lettore.

  • User Icon

    Emanuele

    23/09/2018 19:32:58

    Buon libro, non c'è che dire, ormai Dan Brown è una sicurezza da questo punto di vista. Però in questo caso la storia è davvero troppo prevedibile e i colpi di scena non sono così eclatanti come nei romanzi precedenti. Senza scendere nei dettagli per non spoilerare la trama, diciamo che stavolta le avventure di Robert Langton non sono alla stessa altezza di quelle precedenti. Un romanzo comunque consigliato per chi ha già letto tutti i precedenti romanzi di Brown.

  • User Icon

    Simone Sebelic

    23/09/2018 12:33:00

    Un libro eccellente. Dan Brown, come in ogni altra sua opera, riesce a coniugare perfettamente religione e scienza, mistero ed arte in una storia che è un continuo susseguirsi di eventi che portano il lettore a macinare capitoli su capitoli senza mai fermarsi e con sempre più domande. Il prof.re Langdon ci accompagna in questo viaggio, perché di un viaggio parliamo, nelle più belle città spagnole per risolvere un mistero e svelare un possibile scenario che è indissolubilmente legato alla storia dell'umanità.

  • User Icon

    Danie!a

    23/09/2018 10:49:57

    Come i suoi predecessori è senza dubbio un libro che incuriosisce con i suoi molti riferimenti scientifici, storici, religiosi e turistici e sprona a fare ricerche in proposito e perché no, anche a voler visitare i luoghi in cui si svolge la vicenda (questa volta tra Madrid, Bilbao e Barcellona). Per quanto riguarda il racconto in sé, la sensazione è quella che "le pile" di Dan Brown si stiano un pò scaricando: poco simbolismo per il professor Langdon ma più azione e fanta(?)scienza. Storia tuttavia abbastanza prevedibile, nessuna sorpresa né colpi di scena, parecchie parti inutili che si potevano risparmiare e secondo me qualche punto interrogativo alla fine rimane irrisolto. Tutto sommato troppe pagine per un giorno di racconto, mi dispiace ammettere che mi è un pò "pesato" andare avanti nella lettura. Sarà stata colpa delle ormai sempre alte aspettative che noi fan dello scrittore abbiamo?

  • User Icon

    Lorenzo

    22/09/2018 17:53:38

    Rispetto ai primi successi di questo autore che ho divorato in pochi giorni, questo libro ho davvero faticato a terminarlo. Sembra quasi che l'autore non sappia esattamente come farlo finire e concluda il tutto con una fine semplice non all'altezza delle aspettative. Mi aspettavo qualcosa di più.

  • User Icon

    Marco

    22/09/2018 17:06:51

    Romanzo molto scorrevole e avvincente. Solito stile di Dan Brown che comunque non riesce a stancare. Come sempre, Belle descrizioni dei luoghi e delle opere. Consigliato a chi ama il suo stile di scrittura

  • User Icon

    Luana

    22/09/2018 14:09:15

    Dan Brown non ne sbaglia una! Il nuovo libro del thrillerista più misterioso di sempre (a mio parere) ha tutte le carte in regola per diventare forse il miglior capitolo delle avventure del professor Langdon. Robert si ritrova convocato al Guggenheim di Bilbao, in Spagna dal futurologo Kirsch insieme ad altri selezionatissimi ospiti, per ascoltare una sorprendente rivelazione che stravolgerà per sempre le sorti delle religioni di tutto il mondo e che promette di rispondere alle domande che l'essere umano si pone da sempre: "Da dove veniamo?" e "Dove andiamo?". Il racconto spazia tra le meraviglie della Spagna, monasteri austeri, palazzi reali, deserti e segreti. La scrittura è scorrevole, piacevole come sempre e costringe il lettore a procedere avidamente pagina dopo pagina senza poter mettere freno alla curiosità di sapere cosa accadrà nel capitolo seguente. Non voglio rivelare niente, ma Brown ancora una volta riesce a trattare temi complicati e controversi con estrema maestrìa.

  • User Icon

    Seby Flavio Gulisano

    21/09/2018 13:19:41

    La trama si ripete un po' in tutti i suoi libri ma ha sempre il pregio di toccare tematiche differenti e di riassumerle in un unico romanzo, così che chi lo acquista ha un'idea chiara sull'argomento. M'è piaciuto tantissimo e lo consiglio vivamente soprattutto ai credenti, può aprire un mondo nuovo di conoscenze che può portare ad aver un pensiero razionale sulla vita, sull'origine dell'uomo e sul futuro della nostra specie.

  • User Icon

    Lizeth

    21/09/2018 12:10:30

    Ero alquanto scettico all'inizio che fosse possibile dare una risposta (attenzione, si tratta di un'opera di fantasia, non di filosofia o religione) alle domande "da dove veniamo? dove andiamo?)" senza offendere il buon senso dei lettori. Con stupore la risposta c'è e alla luce delle nostre attuali conoscenze possiamo accettarla, così come ne accettiamo altre. Non mancano i molti colpi di scena cui Dan Brown ci ha abituati. La parte tecnologica è forse troppo fantascientifica, ora. Domani chissà?

  • User Icon

    Mary

    21/09/2018 11:28:41

    Ho letto tutti i libri di Dan Brown ma questo proprio non mi ha coinvolta. La storia alla fine non è niente di eccezionale

  • User Icon

    Andrea

    21/09/2018 08:33:32

    Meno misteri più storia - Questo nuovo capitolo vede Robert Langdon in Spagna alle prese con un mistero che rispetto ai precedenti ha più un sentore filosofico che storico. Gli enigmi che è chiamato a sbrogliare risultano molti meno rispetto ai precedenti volumi e anche la trama, nonostante mantenga uno stile di scrittura, al solito, scorrevole, risulta forse più lenta e per certi versi, più pesante. Valutazione valida per i primi 3/4 del libro mentre l'ultima parte risulta molto più veloce e coincide al momento in cui gli eventi si susseguono a ritmo serrato e tornano i "cari enigmi" del Professore. Unica nota che mi ha fatto storcere il naso è che all'apparenza il volume precedentemente pubblicato (Inferno) sia stato dimenticato visto il finale a cui si era giunti.

  • User Icon

    luca

    20/09/2018 18:49:05

    dan brown non delude mai. Ancora una volta Robert Langdon si trova di fronte a quesiti, intrighi, segreti e misteri da svelare. Tipico della narrazione di Brown la verità non si rivela che alla fine. Consigliatissimo.

  • User Icon

    Giordano Bruno

    20/09/2018 16:47:16

    Dan Brown dovrebbe proprio... evolversi! Non basta più scrivere l'ennesima variazione sullo stesso tema, lo stesso piatto con la stessa identica ricetta, questo non è essere uno scrittore. Cambia, inventati qualcosa di nuovo. Se "Origin" è il suo primo libro che leggete vi piacerà, se è il secondo meno, se è il terzo meno ancora... se è il sesto o settimo allora aiuto! Vi stuferà e basta e probabilmente farete come me: una lettura veloce della trama su Wikipedia per sapere le cose "importanti" e poi passerete ad altro. Ci sono troppi bei libri che aspettano e questo, purtroppo, non è uno di quelli.

  • User Icon

    serena

    20/09/2018 12:52:54

    il libro mi ha appassionata fino ad un certo punto ma mi ha anche dato qualche delusione. Per quanto ami Dan Brown questo non é il mio libro preferito ma rimane comunque un buon passatempo per gli amanti del genere

  • User Icon

    Danydanilla

    19/09/2018 14:45:32

    Trama intrigante che si articola a Barcellona tra la Sagrada Familia e le architetture di Gaudí. Come sempre Dan Brown non smentisce con la sua scrittura scorrevole che tiene col fiato sospeso. Letto in tempi record! Consigliato!!

  • User Icon

    Marco

    19/09/2018 10:11:17

    Sicuramente un ottimo romanzo. Potrebbe, uso il condizionale, stancare leggermente gli utenti che hanno letto tutti gli altri libri visto che lo stile è un po' il solito. Ma rimane molto avvincente e scorrevole, lo consiglio.

  • User Icon

    monica

    18/09/2018 12:26:41

    Premetto che ho letto tutti i libri e visto tutti i film di Dan Brown, le mie aspettative per questo libro erano molto alte e in parte mi ha un po deluso. il libro si legge abbastanza bene, sembra però un pò "copiato" dagli altri. Sempre bravo con i personaggi la storia invece l'ho trovata un po ripetitiva.

  • User Icon

    Ilenia Procopio

    18/09/2018 09:27:44

    Premetto che ho letto tutti i libri di Dan Brown. Aspettavo con ansia quest'ultimo lavoro, avendo come riferimento le sue opere precedenti. Già al primo capitolo però si sente che non è il solito Dan Brown che scrive, quello che ci ha abituati a uno stile fluido e pulito, che rapisce. Lo stile in Origin è più ruvido, faticoso, in alcuni tratti confuso. Il tema è interessante e sicuramente poteva essere trattato meglio. La trama infatti è un po' scontata e spesso cade nei soliti cliché. Non per questo è da considerare una lettura da evitare, comunque intrattiene e dà molti spunti di pensiero.

  • User Icon

    Eleonora

    18/09/2018 09:04:05

    Penso che Origin sia stato il libro migliore nella serie scritta da Dan Brown. Ogni singola pagina rapisce il lettore, costringendolo a leggere fino a quando non ha risolto il mistero finale. Dan Brown, come ogni volta, non delude!

  • User Icon

    Antonio

    17/09/2018 22:14:16

    Lo ammetto, sono un fan di Dan Brown; sì, è uno dei miei guilty pleasure. Nonostante non sia altissima letteratura, in quanto ci troviamo di fronte a dei thriller in fondo, quest'autore ha una capacità di tenerti incollato alle pagine come davvero pochi sanno fare, e per questo probabilmente è il più grande esponente del genere. E questo avviene anche nell'ultimo romanzo: Origin. Il fil rouge dei romanzi con protagonista Robert Langdon è più o meno sempre lo stesso: c'è una sorta di mistero iniziale e poi il protagonista (quasi sempre assieme ad un "aiutante") per tutto il romanzo cerca di venirne a capo. Semplicemente. La forza di Brown sta proprio in questo, nella sua capacità di catturare il lettore che, pagina dopo pagina, non vede l'ora di scoprire il mistero che gli viene offerto. Questa volta l'autore ha giocato un po' "basso", nel senso che ci sbatte subito in faccia quale sarà il fulcro della sua opera, ossia i grandi quesiti che l'umanità si pone da sempre: qual è la nostra origine e qual è il destino dell'umanità. Il libro ruota attorno alla figura di Edmond Kirsch, un giovane e brillante visionario, un guru dell’innovazione tecnologica, che ricorda un po' Steve Jobs e un po' Elon Musk. Nel prologo alla vicenda lo vediamo raggiungere un monastero in Catalogna (perché lo sfondo stavolta è la Spagna, con le sue bellezze e la sua storia) per incontrare tre eminenti rappresentanti religiosi. Ha chiesto di essere ascoltato perché ha un’importante scoperta da mostrare, una scoperta che farà crollare la loro fede e cambierà per sempre il mondo. A differenza degli altri romanzi con il medesimo protagonista, in questo ci sono sicuramente meno enigmi e codici, decisamente più azione, ma i suoi lettori affezionati non si sentiranno affatto traditi, anzi.

Vedi tutte le 92 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Edmond Kirsch è uno scienziato geniale, bello, tonico e vestito pure bene. Unica pecca l’orgoglio e il gusto per la provocazione, soprattutto nei confronti dei monoteismi. Questo alter ego di Elon Musk è infatti un ateo fondamentalista, uno che non si accontenta quando gli viene detto che nessun uomo di fede prende più alla lettera tutto ciò che viene raccontato nelle pagine della Bibbia.

Un altro difetto di Kirsch è l’inclinazione alla “grandeur”. Affittato il Guggenheim per una sera, annuncia che in questa formidabile sede presenterà il suo ultimo progetto, un lavoro che porterà alla luce una verità in grado di annichilire in un colpo solo tutte le religioni. Guardandosi bene dal pronunciarla immediatamente, lascia che sia una slide criptata di Powerpoint a illustrarla al mondo intero. Il tempo del clic decisivo per scorrere la pagina e viene seccato da un mercenario, probabilmente prezzolato dalla lobby dei lettori di Dan Brown, infastiditi dall’idea di un mistero svelato nel corso di sole cinquanta pagine.

L’omicidio di Kirsch infatti è utile all’entrata in scena di Robert Langdon, presente al gala in qualità di esperto di simbologia, oltre a essere stato professore di Kirsch ad Harvard.

Chi meglio di lui potrà decriptare la password della slide, connessa (ça va sans dire) a temi biblici, e svelare l’arcano?

Nel frattempo, succede tutto ciò che i lettori di Brown si attendono: fughe, sparatorie e tanto, tantissimo complottismo a sfondo religioso.

Poco importa che la scrittura di Dan Brown risulti monodimensionale, sono cose che si sanno, ma a noi poco ci importa. Continuiamo a divorarli, questi libri, perché sono maledettamente buoni, buoni quanto queste 560 pagine unte di azione e divertimento.

Recensione di Matteo Rucco