Orizzonti di gloria

(Paths of Glory)

Titolo originale: Paths of Glory
Paese: Stati Uniti
Anno: 1958
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 14 anni

16° nella classifica Bestseller di IBS Film - Drammatico - Guerra

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Michele Bettini

    01/03/2016 14:43:09

    Il film meno sbagliato e più realistico di Kubrick. Tutti inconcludenti i film di Kubrick, compreso questo. Ci sono, sugli stessi argomenti. lavori altrettanto apprezzabili, tra i quali Uomini Contro, la Grande Guerra, la Grande Illusione, il Battaglione Perduto, Gli anni Spezzati, Joyeux Noel, All'Ovest Niente di Nuovo. Tutti cupi. Per molti anni Orizzonti di Gloria fu vietato in Francia.

  • User Icon

    Davide

    11/03/2014 20:20:57

    Nonostante in "Rapina a mano armata" si assista già alla prima grande prova tecnica in cu Kubrick rielabori degnamente il modello dell'ammirato Welles, chi scrive preferisce considerare "Orizzonti di gloria" il primo capolavoro in piena regola del Maestro, in quanto primo esempio di quel progetto di sintesi tra compiutezza estetica e riflessione umanistica che costituirà in fin dei conti la costante della sua produzione. La lucidità di analisi delle dinamiche della vicenda bellica è stupefacente,sostenuta da sequenze asettiche e prive di fronzoli, di grande portata emotiva nel loro realismo, pur senza scadere mai nell'effettismo. La carrellata dell'assalto alla trincea è incredibilmente cruda e shoccante nella sua freddezza naturalistica, e gli atti del processo e della condanna sono scanditi in un crescendo serrato e tuttavia composto. È un film espressamente anti-militarista , oltre che anti-bellico, mai manicheo, forte di una sceneggiatura mai didascalica, dell'interpretazione di un Kirk Douglas in stato di grazia e di uno dei finali più toccanti e significativi della storia del cinema. "Dia agli uomini ancora qualche minuto...". Capolavoro troppo raramente citato.

  • User Icon

    Il Cinefilo

    30/04/2013 15:54:59

    Opera che segna definitivamente la conclusione del periodo degli esordi di Kubrick. Un film di guerra come pochi ce ne sono, che ne mostra l'orrore senza esibire quasi uno scontro a fuoco ma rendendone palpabile la tensione. Un racconto struggente e commovente con uno dei finali più strazianti della storia del cinema. Il cast perfettamente in parte e la regia di Kubrick che non sbaglia un'inquadratura (l'uso delle carrellate come marchio di fabbrica del regista parte proprio da qui) lo rendono un film necessario per ogni amante del cinema che conta.

  • User Icon

    Luca Ballati

    12/07/2007 15:15:45

    Grande film (come tutti quelli del maestro)

  • User Icon

    *Sir Psycho Sexy*

    20/06/2007 18:51:43

    capolavoro...come tutti i film di Kubrick, il + grande regista della storia...quanto ci manca...

  • User Icon

    Marco Scardella

    24/12/2006 00:10:14

    Fondamentale. TUTTI gli appassionati, e anche chi col cinema non ha confidenza DEVONO ASSOLUTAMENTE VEDERE questo magnifico esempio di film sulla guerra, più che bellico come molti lo classificano (superficialmente). Eh già, perchè mai NESSUN altro film potrà mai riuscire a scuotere un' anima sensibile se non ci riuscisse questo, sempre che siate "umani".

  • User Icon

    Elias

    15/12/2006 15:35:09

    Per quanto riguarda la prima parte della sua carriera, questo è forse il MIGLIOR FILM DI KUBRICK. Ma è possibile stabilire il film di KUBRICK migliore in assoluto? E' difficilissimo! Con questo film iniziano le carellate del maestro, le grandi sequenze, ed è il film in cui l'emotività di KUBRICK è mostrata in ampio modo. La cosa che mi fa piacere pensando alla bellezza di questo film è come egli dopo che fu quasi abboandonato progettualmente, fu realizzato è si creò il CAPOLAVORO. Questo è il momento in cui KUBRICK inizia a distinguersi veramente da tutti. La sequenza finale sta a dimostrare l'importanza della pace, il lato umano dei soldati. Uno dei capolavori più capolavori del cinema antimilitarista.

  • User Icon

    Massimo

    29/08/2006 23:12:31

    Capolavoro meraviglioso! Non parla solo della guerra. Questo è l'unico film che, fino ad ora, ogni volta che l'ho rivisto mi ha fatto piangere!

  • User Icon

    Claudio

    30/12/2005 12:20:56

    Primo capolavoro di Stanley Kubrick. Secondo il mio medestissimo parere, considerando solo la prima parte della carriera del regista Orizzonti di Gloria è il film migliore. Non è solo un film anti-militarista, ma è più in generale una riflessione sui rapporti tra gli essere umani, l'esercito diventa quasi una metafora della società formata da una rigidissima gerarchia, dove, è scontato dirlo, chi si trova più in altro comanda e decide le vite di chi trova in basso. Ci sono delle seguenze incridibilmente realistiche, come per esempio l'unica scena di combattimento realizzata con una bella carrellata. Da vedere assolutamente

  • User Icon

    William Blake

    16/09/2005 00:48:17

    Dopo i noir a basso costo, il trentenne Stanley Kubrick realizza finalmente un film sulla guerra, dopo il da lui ripudiato "Paura e desiderio"; su questo progetto crede molto il neo-divo Kirk Douglas, che vuole scrollarsi il controllo invasivo delle major, e questo film sceneggiato e diretto da un regista poco conosciuto, rappresentava il primo passo verso una strada rischiosa per una star: l'indipendenza. Ma il risultato finale lo premierà: difatti la sua interpretazione è magistrale, una delle migliori della sua carriera; tuttavia nè lui nè il film verrà premiato. La pellicola portò alla ribalta Kubrick e quando il film fu visto da Winston Churchill, quest'ultimo si volle, addirittura, complimentare personalmente con lui. Pur essendo un Kubrick ancora agli inizi, in questo film ci sono tutti i movimenti di macchina del suo cinema; gli intensi primi piani, come nella scena dove il soldato va a parlare col sergente che l'aveva abbandonato durante una missione, o durante l'arringa del colonnello nel processo, la superba maestria che possedeva nel farti sentire partecipe all'azione: sono da scuola di cinema le sequenze in cui la macchina segue il generale durante la "visita" nella trincea e la scena dell'attacco al "Formichiere". Il film, classico del cinema bellico-antimilitarista, metteva in luce come la follia della guerra accecasse, non solo coloro che iniziano un conflitto ( siamo nella Francia che si difende dall'invasione tedesca nella prima guerra mondiale ), ma anche quelli che provano ad evitare la sopraffazione da parte di un'altra nazione; poichè i generali, che muovono migliaia di soldati, sono simili tra loro, e cercano di raggiugere gli orizzonti di gloria, che danno il titolo al film. Il finale è amaro come amara è la guerra, e non ha nè vinti nè vincitori, vediamo solo lo sguardo rassegnato di Douglas, che guarda avanti, forse verso una speranza di pace e giustizia, veri orizzonti di gloria, ancora irraggiungibili.

  • User Icon

    Botolo79

    05/09/2005 13:33:09

    Personalmente,è forse il film di Stanley che più gradisco...Come sia riuscito a fare un film così incredibilmente valido tecnicamente e contenutisticamente nel 1958, coi mezzi che aveva allora, buoni ma non certo da grande produzione, per me e tuttora un mistero....Una pellicola che per tanti aspetti definirei attuale anche ai giorni nostri..

  • User Icon

    Marcello Antonelli

    06/07/2005 19:04:23

    SE NON SI HA IDEA DI COSA SIA LA "RAGION DI STATO",BASTA GUARDARE QUESTO FILM . IMMENSO !!!

  • User Icon

    West Side Story

    17/06/2005 12:43:41

    Capolavoro magistrale;bianconero tutt'altro che noioso,scene pazzesche,dialoghi meravigliosi;questo film fa capiire i rapporti umani in guerra.

  • User Icon

    joker

    13/04/2005 13:44:40

    e' da questo film, che il genio di kubrick si manifesta al mondo. e' con Orizzonti di gloria che inizia ad evolversi con una storia drammatica e appassionante, allora era una novita' fare un film sulla corte marziale e sulle malefatte della guerra. Allora c'erano film sulla guerra, sull' azione e non sui risvolti e sulla codardia della guerra. tema che riprendera' nel bellissimo full metal jacket.

  • User Icon

    Nostar

    11/03/2005 12:40:08

    Non è possibile realizzare qualcosa di più intenso e drammaticamente vero. Assoluto!

  • User Icon

    Fabrizio

    05/07/2004 11:25:07

    Magnifico, intenso, guerrigliero, drammatico, sentimentale in questo film c'e'tutto. Kubrick rese famoso Kirk Douglas con questo film facendone il kolossal Spartacus qualche anno dopo, sicuramente inferiore a Orizzonti di gloria. Douglas e' bravissimo nel ruolo dell' avvocato difensore che del soldato, ma la scena piu' bella e' quella della fucilata.

  • User Icon

    sansebastiano calogero

    03/07/2004 15:20:07

    magnifico, non c'e' una singola scena che non stupisce, emoziona o rattrista. Kirk Douglas mostra capacita' ottime non solo durante la battaglia nel formicaio, ma anche durante il processo ai tre soldati, e' tutto fantastico. Indimenticabile la scena della fucilazione!

  • User Icon

    Alessandro Rodighiero

    13/03/2004 16:58:37

    Veramente un bel film.

  • User Icon

    atarax

    08/03/2004 14:24:06

    E' un grande film, e lo dimostra il fatto di essere ancora oggi una fonte d'ispirazione di altri celebri registi. Avete presente il generale Massimo che passa in rassegna le truppe prima della battaglia ne "Il gladiatore" di Ridley Scott? Confrontate questa scena con quella dove il capitano francese interpretato da Kirk Douglas fa altrettanto con i propri soldati prima dell'assalto...

  • User Icon

    alex

    18/02/2004 20:37:33

    Se non è il migliore è uno dei migliori film mai realizzatti etraipiù belli in assoluto di Kubrik da vedere milioni di volte

Vedi tutte le 22 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: MGM Home Entertainment, 2002
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 86 min
  • Lingua audio: Italiano (Mono);Inglese (Mono);Francese (Mono);Tedesco (Mono);Spagnolo (Mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Francese; Spagnolo; Olandese; Inglese; Tedesco
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers