Categorie

Ludovico Ariosto

Curatore: G. Innamorati
Editore: Feltrinelli
Edizione: 2
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
Pagine: 2 voll., XX-1178 p., Brossura
  • EAN: 9788807821158
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it € 11,88

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Vale

    13/11/2012 10.37.36

    Rispetto all'Orlando Innamorato ritengo che l'Orlando Furioso,nato come la sua prosecuzione, sia un capolavoro: non che l'Orlando Innamorato non sia bello ma la narrazione è più lineare,più guerresca e meno fantasiosa del Furioso. Il Furioso invece è una storia dentro la storia, con racconti che si svolgono come una fitta ragnatela da un unico centro, tutti collegati tra loro anche se a volte è un po' difficile ricordarsi tutte le situazioni a cui si ricollegano. E fantastica anche la rielaborazione che Ariosto fa di molti miti e tradizioni classiche. Certo non è un libro di facile lettura, bisogna concedersi un po' di tempo per ingranare il linguaggio, ma una volta fatta l'abitudine è un libro che ti prende dalla prima all'ultima pagina e che non ha nulla da invidiare ai romandi fantasy attuali.

  • User Icon

    Marco

    25/09/2009 15.55.48

    Ho appena finito di leggere l'Orlando Furioso a soli 6 mesi dall'aver letto l'Orlando Innamorato. Contrariamente a quanto scritto da molti debbo dire che io non ho visto tante differenze tra i due, o quanto meno tali da rendere quello dell'Ariosto enormemente più famoso di quello del Boiardo. I personaggi e le vicende del Furioso spesso sono collegatissime a quelle dell'Innamorato, per cui credo sia importante leggere prima l'uno e poi l'altro. In secondo luogo, a parte una maggiore caratterizzazione della psicologia dei personaggi da parte dell'Ariosto, nel complesso l'elemento magico, avventuroso e ironico è sostanzialmente molto simile ai due. Diciamo che il Furioso è scritto in un Italiano più "moderno" mentre l'Innamorato in un Italiano leggermente più "dialettale", ma la differenza non è abissale. Se posso esprimere la mia opinione, insomma, come spesso è accaduto anche nell'arte, alla fine tutto ciò che è stato fatto nel Rinascimento è divenuto più moderno e più considerato di quanto fatto appena prima, ossia sul finire del 1400, ma posso dire che entrambe le opere, Furioso e Innamorato, risultano belle: sono da leggere entrambe.

  • User Icon

    Roberto

    16/02/2001 20.31.46

    L'opera di Ludovico Ariosto è senz'altro uno dei piu grandi capolavori che la letteratura italiana possiede.L'autore, tuttavia, è scarsamente valutato, non tanto dalla critica quanto dal pubblico.Sarebbe giusto daremil giusto premio a questo grande capolavoro.

Scrivi una recensione