Categorie

Gyles Brandreth

Traduttore: A. Garavaglia
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2008
Pagine: 402 p. , Brossura
  • EAN: 9788820046101

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mario.S

    13/07/2014 09.28.56

    Interessanti i riferimenti biografici a Wilde, Conan Doyle, Stoker, Sickert e i Douglas; molto debole la trama e il finale.

  • User Icon

    Gondrano

    08/06/2012 10.58.14

    Secondo episodio della serie di gialli con protagonista Wilde. Sempre molto ben tratteggiati il mondo e la personalità dello scrittore; un po' più deboluccia e meno appassionante la parte investigativa rispetto al primo volume. Comunque divertente.

  • User Icon

    Emanuela

    17/12/2011 18.52.57

    Allora, secondo me la ricostruzione dell'epoca vittoriana e anche la personalità dei protagonisti principali (Wilde, Costance, Douglas e suo padre) è abbastanza fedele e particolareggiata. Il difetto principale del libro è che vi sono alcuni capitoli davvero poco coinvolgenti. Cioè leggendoli ti chiedi a cosa servano. Poi ovviamente, alla fine del libro, capisci che in quei capitoli vi erano degli indizi per risolvere il caso, però lì per lì non risultano affatto avvincenti. Secondo me vi sono troppo pochi colpi di scena, che in un giallo sono essenziali. Decisamente meglio il primo romanzo.

  • User Icon

    massimo blasi

    09/11/2008 21.40.48

    Rispetto al precedente libro della stessa serie (Oscar Wilde e i delitti a lume di candela), la nuova avventura rimane leggermente sotto tono. Essa si attesta comunque su un buon livello per idea, ritmo, scorrevolezza della scrittura e umorismo (gli aforismi di Wilde sono adoperati sapientemente da Gyles Brandreth). I personaggi sono sempre ben delineati. Divertente e piacevole. Però il primo era molto meglio!

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione