Editore: Einaudi
Collana: Saggi
In commercio dal: 1 gennaio 1997
  • EAN: 9788806331184
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Usato su Libraccio.it - € 8,36

€ 8,36

€ 15,49

8 punti Premium

€ 13,17

€ 15,49

Risparmi € 2,32 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Una biografia di Oscar Wilde che è anche il ritratto rivelatore di un'epoca e di una stagione culturale.
Dal molto che si è detto, scritto, ripetuto su Oscar Wilde sembra emergere una figura d'eccezione, uno spirito singolare. Ma che accade se immergiamo nuovamente Wilde nel mondo tra art nouveau, simbolismo vittoriano e belle époque? A parere dell'autore di questo saggio, va avvalorata soprattutto l'immagine dello scrittore, di un ottimo scrittore propagandista piú che innovatore.Una simile affermazione poggia su analisi puntuali, felicemente narrate, su rilevamenti inediti, su una valutazione di mode, forme di costume, soluzioni di gusto, che consentono di comprendere un'epoca e i suoi personaggi. Perché Wilde è un testimone, un reagente, un elemento decisivo (in questo senso va inteso il giudizio di Jullian) che esaspera, rende paradossali ma necessarie certe costanti, talune formule, dilatandole al di là dei confini loro propri.Cosí Jullian può scoprire alcuni elementi di continuità fra il decadentismo francese e Wilde (le Intenzioni del quale discendono da Bourget, e Dorian Gray deve molto a Lorrain), in modo particolare tra Gustave Moreau e Wilde.Frutto di ricerche di prima mano, condotte con la passione di chi da anni va lavorando a definire lo spazio che è proprio dalla stagione del tardo Ottocento e dei suoi protagonisti, questa biografia va ben oltre il suo oggetto primo.