Categorie
Traduttore: S. Pezzani
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2012
Pagine: 430 p. , Rilegato
  • EAN: 9788830433892

Macy Sharif è una giovane studentessa di archeologia, non particolarmente brillante negli studi, che riesce, grazie alle conoscenze della madre, a partecipare a uno degli scavi più importanti in Egitto. Siamo nella Piana di Giza ed un gruppo di archeologi americani si sta preparando ad entrare nella famosa Sala degli Atti, all’interno della Sfinge, e svelarne così tutti i suoi reconditi segreti.
Anche Macy è presa dalle ricerche, ma vista la sua inesperienza, l’unica mansione che le viene affidata è quella di portare caffè ai suoi colleghi archeologi. Il responsabile dei lavori Logan Berkley non fa altro che renderle la vita difficile da quando è arrivata sul posto, sottolineando spesso come la sua presenza agli scavi sia dovuta piuttosto a delle conoscenze giuste.
Delusa ed arrabbiata, mentre tutti sono presi dalla messa in onda degli scavi, Macy si imbatte per caso in tre uomini intenti ad entrare furtivamente nella Sfinge. Decide di seguirli per capire cosa abbiano in mente, e scopre con grande sorpresa che quei tipi loschi sono in possesso del papiro che avrebbe rivelato loro il luogo segreto in cui si trova la piramide di Osiride. Questo voleva dire che si trattava di delinquenti in possesso della chiave d’accesso per rubare l’antico tesoro contenuto nella piramide.
Comincia a questo punto per Macy una corsa sfrenata per l’Egitto per cercare di fermare la setta di fanatici adoratori di Osiris pronti a tutto, persino uccidere, pur di mettere le mani sul tesoro. Tra poliziotti corrotti e delinquenti fanatici, gli unici che possono aiutarla sono l'archeologa dai capelli rosso fuoco, e il suo fidanzato Eddie Chase. Per i tre inizia così una drammatica corsa contro il tempo, un’odissea senza esclusioni di colpi nel deserto africano.
Dopo Genesis Andy McDermott ci regala ancora un romanzo con protagonisti la bella archeologa Nina Wilde e il suo fidanzato Eddie Chase. Un libro d’avventura all’insegna dell’adrenalina e della suspance, sempre a cavallo tra realtà e finzione, un’avventura mozzafiato nell’Africa del Nord per cercare di trovare la misteriosa piramide di Osiride prima che sia troppo tardi. Osiris tiene il lettore incollato e con il fiato sospeso fino all’ultima riga e fino all’ultimo colpo di scena.
Lo scrittore britannico ha lavorato a lungo come giornalista, fino a quando ha deciso di dedicarsi del tutto alla narrativa di avventura, imponendosi come una delle voci principali di un genere in cui incontriamo mostri sacri come Wilbur Smith, Clive Cussler e James Rollins. La sua scrittura appare fresca, semplice e lineare e mostra un’ottima tenuta dei personaggi e della storia. Ricco di peripezie e di avventure straordinarie, Osiris è il libro ideale per gli amanti del genere.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paolo

    15/12/2012 22.22.59

    Mha! che dire, è il primo libro che leggo dell'autore, forse anche l'ultimo. La trama non sarebbe male se il tutto non fosse sopra le righe. Sparatorie, sparatorie e sparatorie, praticamente sparati contro i protagonisti buoni, decine di caricatori e un solo graffio di striscio, è tutto troppo assurdo, inverosimile, come la fuga nelle strade del Principato di Monaco abbordo di una formula1, sfido chiunque solo a partire con una macchina del genere... Onestamente non lo consiglio.

  • User Icon

    Steve

    19/09/2012 16.21.54

    Un romanzo... a tutta birra. Sparatorie, emozioni, colpi di scena, cattivi un po' tontoloni che non si decidono mai a uccidere i protagonisti, stupende località in giro per il mondo... Ce n'è per tutti i gusti, soprattutto per gli amanti del genere. Non il migliore romanzo di McDermott, ma lo si legge a velocità supersonica. Un po' come la vita dei due protagonisti.

  • User Icon

    Roberta

    04/08/2012 16.05.03

    Come gli altri libri anche questo è azione, azione ed ancora azione. Forse esagerato nella descrizione di sparatorie ed inseguimenti, ma le pagine scorrono che è un piacere. Bello, e come gli altri libri se piace il genere azione estrema non delude.

  • User Icon

    Marco T.

    04/08/2012 10.24.22

    Certo certo non stiamo parlando di un romanzo da premio Nobel per la letteratura, ma dell'ennesimo eccezionale romanzo di McDermott. Nina & Eddie sono troppo simpatici il romanzo volutamente "esagerato" è da leggere con lo stesso spirito con cui si guarda un film del miticissimo Indiana Jones. Non c'è pagina senza una battuta simpatica e l'umorismo traspare in continuazione. I riferimenti storici e archeologici sono precisi e mai ampollosi, l'autore sa bene di cosa scrive ma non assume mai un tono accademico ma si diverte e ci fa divertire con i suoi personaggi caricaturali. A chi non avesse letto i romanzi precedenti li consiglio vivamente, naturalmente in ordine cronologico.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione