L' ospite sconosciuto

Charlotte Link

Traduttore: V. Montagna
Editore: TEA
Collana: Le rose TEA
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 20 ottobre 2016
Pagine: 376 p., Brossura
  • EAN: 9788850244362
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,40

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandra

    25/03/2018 11:20:46

    Alla fine bel libro. È iniziato piuttosto lento ma si è ripreso molto bene. Certo non mi aspettavo una svolta del genere alla fine. Consigliato!

  • User Icon

    Brunella

    27/07/2013 10:40:53

    E' il terzo romanzo della Link che leggo e devo dire che mi è piaciuto molto. Trama molto intrigante che ti tiene incollata alle pagine, anche se a tratti è forse un po' troppo prolissa, ma ci può stare. Il finale un tantino intrigato è vero però almeno è un finale che non ti aspetti!

  • User Icon

    Gisella Porath

    13/01/2012 08:37:56

    Ho letto vari libri della Link e sebbene sono tutti molto scorrevoli e pieni di suspence quello che mi ha sempre distrurbato è che non c'è una coppia felice. Vale anche per quest'ultimo, tutte relazioni con donne frustrate e soggiogate dal marito o uomini "malati" con l'idea della donna da sottomettere. Elemente alquanto inquietante e che irrita molto nella letture che va quasi a scapito della storia. In tutti i suoi libri non c'è stato una figura femminile o maschile che mi sia stata simpatica.

  • User Icon

    franca

    12/06/2011 15:28:48

    Bello, a me è piaciuto molto, anche se il romanzo parte lentamente, con la storia di tre donne che apparentemente non hanno nulla in comune. Se un piccolo appunto devo fare alla Link è che nei suoi romanzi non manca mai la moglie ansiosa, soggiogata da un marito sprezzante, che la umilia psicologicamente e la rende insicura e complessata. All'inizio sono raccontate tre storie, che, ovviamente, piano piano si intersecano fino a rendere il romanzo pieno di suspence, fino al colpo finale. Anche se ho letto pareri contrari, per me la Link non delude mai. Ed anche se a volte le descrizioni sono un po' troppo prolisse, sono scritte talmente bene che si leggono senza annoiarsi. Un po' contorto il finale, e le motivazioni dell'assassino, ma in un thriller psicologico ci sta anche questo.

  • User Icon

    mauro

    13/07/2010 00:28:50

    L'ho letto e devo dire che mi è sembrato scorrevole. Lo schema delle varie storie che alla fine si riuniscono regge bene. Quello che mi sembra un po' tirato per i capelli è l'intreccio machiavellico finale. Una cosa però, alla fine del libro, mi è ronzata in testa più della storia in se. Sembra che l'autrice ce l'abbia con gli uomini. Uno è pazzo, uno pazzo e omicida. I vari mariti si dimostrano forti solo fino a quando riescono a esercitare la loro supremazia psicologica per poi capitolare miseramente. Il poliziotto sebbene riesca perfettamente nel suo lavoro, non è riuscito nella vita privata sentimentale. Il genitore maschio affidatario, un vero aguzzino. I genitori naturali sono entrambi alcolisti, ma il peggiore è senza dubbio il padre. Durante la cena a casa dei genitori affidatari, dei due invitati è sicuramente la donna che tenta un approccio per capire meglio la situazione, il marito al contrario impone alla donna il silenzio. Il marito di Rebecca è morto e dei morti non si può parlar male. Il comandante del porto sembra più interessato alle barche che alla vita di coppia. Unica incognita il giardiniere… e il cane.

  • User Icon

    amelia

    20/06/2009 18:22:02

    Ho letto parecchi romanzi della LinK. Ho iniziato con "La casa delle sorelle","L'uomo che amava troppo", "La donna delle rose", "Venti di tempesta" e "L'ospite sconosciuto". Il libro mi è piaciuto tantissimo, soprattutto la figura di Marius, il giovane che ha avuto un'infanzia difficile, due genitori alcolizzati. L'affidamento ad una famiglia, dove il padre è un noto avvocato e la madre si ocupa dei servizi sociali. il mio preferito è"la donna delle rose". Grazie alla Link, vorrei prendere volentieri lezioni di scrittura.

  • User Icon

    nini11

    13/10/2008 14:10:01

    Miserino. Il primo e probabilmente l'ultimo che leggo della Link. Personaggi stereotipati. Storie slegate ( tutta quella tiritera sulla donna che scopre i cadaveri è inutile: che c'entra lei? ). E se l'inizio è passabile, il prosieguo è prolisso e fa schiantare di noia per culminare in un finale che vuole essere d'effetto ed è invece tirato per i capelli e assolutamente non credibile. E la solita storia del male da una parte con il bene dall'altra: buoni contro cattivi. Non ci siamo! La vita non ê così, neanche nei romanzi!

  • User Icon

    Patrizia

    05/12/2005 19:38:58

    Attendevo che uscisse il libro della Link:l'ho acquistato,ma sono rimasta delusa.Quando c'è la descrizione delle due donne legate e il ragazzo che racconta,il romanzo decade terribilmente,un sonna pazzesco,quando poi arriva Maximilian,ho chiuso il libro e non penso proprio di finirlo.E' la prima volta che un libro della link mi delude,si vede che ha esaurito le sue capacità narrative.

  • User Icon

    DB

    01/12/2005 13:33:45

    E' vero che ti tiene inchiodata fino a quando non lo hai finito...ma troppi colpi di scena e poi mi chiedo cosa avranno mai fatto gli uomini alla povera charlotte? In tutti i suoi libri è sempre gli uomini ad avere la peggio!!!!!!!!

  • User Icon

    Axelia

    29/11/2005 22:20:46

    Quando leggo libri come questo mi vergogno di dire a me stessa che scrivo...Vorrei poter far assaporare a chi legge le mie pagine le emozioni, i sentimenti, le paure e le gioie che i miei personaggi provano nella mia testa... Non si può andare a scuola di scrittura dalla Link?

  • User Icon

    Franz68

    26/11/2005 12:15:32

    Ancora una volta..... BRAVISSIMA CHARLOTTE! 10 E LODE!

  • User Icon

    chicca

    24/11/2005 19:18:08

    Leggo per la prima volta Charlotte Link e mi è piaciuta, anche se il libro all'inizio sembra un po' lento,quando si alternano le storie dei vari personaggi che pare abbiano poco in comune tra loro. La trama invece si rivela molto intrigante, è vero che le cose non sono quasi mai come sembrano, molto bello il finale. Un bel libro che consiglio. Sicuramente acquisterò altri libri della stessa autrice.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione