Categorie

Kathy Reichs

Traduttore: A. E. Giagheddu
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2006
Formato: Tascabile
Pagine: 457 p. , Brossura
  • EAN: 9788817011440

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    andrew

    09/12/2015 15.08.41

    La storia mi ha preso molto ed è stata uno svago piacevole e in alcuni punti elettrizzante. Anche le diverse ipotesi fantasiose alla Dan Brown su Gesù e la sua famiglia mi hanno divertito. Ho apprezzato le descrizioni di Gerusalemme e della Palestina. È il primo libro che leggo di Kathy Reichs quindi non posso fare paragoni con altri suoi libri. Ma forse preferisco queste indagini sulle ossa alle autopsie di Patricia Cornwell, pur ottime.

  • User Icon

    Martina

    13/11/2013 14.24.28

    Per chi ha amato Il codice Da Vinci ed odiato il confusionario film, per chi cerca di riscoprire le emozioni della carta stampata e suggestionanti cornici esotiche, per chi non disdegna dispute teologiche un pò archeo-noir, questo romanzo è l'ideale... Se chiedete risposte ad interrogativi cruciali sul tema della Fede, però, rimarrete delusi. Il voto è alto per l'elevato livello di coinvolgimento della trama(in due giorni ho finito il libero e letto tre volte i capitoli finali per sincerarmi di averlo compreso appieno), ma non raggiunge il massimo perchè manca un pò di personalità e coraggio dell'autrice nella caratterizzazione di alcuni personaggi eccellenti (qualche vaticanista o islamista in più non avrebbe nuociuto): forse la Reichs è rimasta eccessivamente timida per paura di esporsi agli "anatemi" della varie confessioni religiose, come avvenuto con Dan Brown? Un ottimo romanzo "crime" di intrattenimento che stimola a letture storiche più approfondite sull'argomento.

  • User Icon

    giuly

    24/01/2010 18.01.22

    bah, non mi ha appassionata granchè...che poi la trama è anche interessante..è che non è molto scorrevole... questa volta la Reichs è un po' deludente..

  • User Icon

    FoSK

    12/05/2009 10.11.17

    Un libro sicuramente ben scritto nel quale l'autrice cerca di mixare la suspence del thriller con la questione religiosa. Mix a mio parere non molto riuscito, nonostante le buone premesse. Il libro è pressochè privo di emozioni, non scorre ed i fatti si accavallano in maniera spesso confusionaria e frettolosa. Ho fatto davvero molta fatica ad arrivare alla fine. Un tentativo della Reichs di sollevare domande, dubbi, perplessità e speranze su un argomento vasto ed importante quale la fede; intesa come fede in sessi (pace spirituale), fede in una specifica religione, fede in un messaggio comune per tutti quale l'amore, troppo spesso distorto in maniera ingiustificata. Non boccio del tutto il libro ma putroppo non mi ha dato quel genere di emozioni che alcuni lavori san darti, icollandoti dalla prima pagina all'ultima.

  • User Icon

    Giuseppe

    04/09/2008 16.45.52

    Sulla scia del Codice Da Vinci sono nate decine di libri con le più svariate avventure di carattere religioso nelle quali anche Kathy Reichs si è cimentata. Il risultato è discreto. Il finale ti lascia sicuramente interdetto ma il romanzo è uno dei suoi tipici: la brillante Brennan a cui capitano di tutti i colori, il bel detective Ryan e, stavolta, un'ambientazione d'eccezione in Israele. Se piace il genere non si resta delusi.

  • User Icon

    Birba76

    31/10/2007 21.38.28

    Un romanzo che non mi è piaciuto, non sono riuscita ad entrare completamente dentro il libro. Mentre leggevo spesso perdevo il filo e mi sentivo annoiata dalla storia. Non l’ho trovata particolarmente intrigante, non mi ha suscitato particolare interesse e mi sono sentita piuttosto distaccata, non l’ho vissuta completamente in prima persona. La cosa che mi è piaciuta di più è che la storia sia raccontata in prima persona dalla protagonista stessa, peccato che non mi ha coinvolto nella storia e nelle sue indagini più di tanto, non sono riuscita ad appassionarmi alla storia, anzi, a volte mi sono trovata distaccata dalla storia, non mi ha convinto e spesso mi sono annoiata, ho terminato la lettura solo perché non mi piace lasciare i libri a metà, ma ho fatto veramente un po’ fatica ad arrivare alla fine. La lettura l’ho trovata abbastanza semplice anche se a volte con dei termini per me non molto comprensibili, ma che ho sempre cercato nel dizionario; in ogni caso un libro con scene poco emozionanti, privi di suspance o di sorpresa, anche il finale l’ho trovato poco appassionante, non ho provato sorpresa anche se immaginavo l’assassino un’altra persona… Non me la sento di consigliare la lettura di questo libro appunto perché a me personalmente non è piaciuto, oppure lo consiglio a quelle persone che hanno già letto i precedenti libri e che quindi vogliono continuare le avventure dell’antropologa Tempe Brennan.

  • User Icon

    zombie49

    25/10/2007 04.59.30

    Dott. Brennan e detective Ryan vanno in Israele x indagare omicidio ebreo integralista a Montreal. Giallo macabro. Meno medical e più poliziesco, il meno riuscito dei libri di K.Reichs. Ingombrante la presenza del bellissimo Ryan. L'archeologia non è la mia passione. Troppo avventuroso. Finale a sorpresa.

  • User Icon

    jacopo

    04/09/2007 12.21.27

    bel libro, intrigante e scritto con forza... appassionante anche se me l'aspettavo più crudo.

  • User Icon

    Chris

    10/06/2007 20.07.59

    Buon libro,ma non il migliore della Reichs a mio avviso.Si discosta un pò dal filone narrativo solito della scrittrice,e c'è chi lo paragona al Codice da Vinci;direi proprio di no,i modi di scrivere sono totalmente differenti,e per inciso,il libro di Dan Brown è un ottimo libro.Ma tornando a noi,non do un voto pieno a questo libro perchè a mio avviso la Reichs,discostandosi un pò dal suo solito genere,non è riuscita appieno nel suo intento,Si è partiti da una solita mrte a Montreal,per finire addirittura in Israele.Secondo me si è dilungata troppo sulle discussioni e le supposizioni dell'identità dello scheletro,appesantendo a tratti il libro.Ma nel complesso un ottimo thriller,da leggere per i fan e non.

  • User Icon

    Marta

    27/04/2007 16.36.54

    Un libro diverso dagli altri della Reichs, meno crudo. L'autrice si è lasciata un pò influenzare dal filone narrativo del momento (vedi Codice da Vinci). Nel complesso: non male!

  • User Icon

    Romi

    15/03/2007 15.10.51

    il libro veramente bello e appassionante, la storia è un misto fra il thriller classico della scrittrice e stile codice da vinci, ma rispetto al codice da vinci è 100 volte mmeglio. lo consiglio a tutti.

  • User Icon

    Gabriela

    08/03/2007 13.16.37

    è un bel libro anche se a volte si dillunga troppo sugli aspetti scientifici e tecnici.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione