Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Oswald Spengler. Tramonto e metamorfosi dell'Occidente - copertina

Oswald Spengler. Tramonto e metamorfosi dell'Occidente

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Mimesis
Anno edizione: 2004
In commercio dal: 1 maggio 2004
Pagine: 244 p., Brossura
  • EAN: 9788884832177
Salvato in 7 liste dei desideri

€ 17,00

Venduto e spedito da Librisline

Solo una copia disponibile

+ 2,90 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Globalizzazione e desimbolizzazione delle civiltà hanno significati concettualmente analoghi: Spengler ha cercato di mostrare come sia la cultura simbolica a dare forza e energia vitale a una civiltà, consentendone la crescita. Agli inizi del Novecento, quando Spengler scriveva il suo capolavoro, l'Europa viveva nella venerazione dell'idea di progresso, che, sia pure attraversando alterne fortune, non ha mai abbandonato l'anima dell'uomo faustiano, l'anima dell'Occidente. Quest'uomo appariva trionfante, pronto a colonizzare con la sua idea di civiltà il mondo. L'uomo faustiano mai avrebbe immaginato che popoli ricchi di simbolicità un giorno avrebbero potuto minacciarlo e, forse, ferirlo a morte.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Bostro

    08/04/2005 14:47:16

    Una bella monografia di "Filosofia dell'arte" curata dal grande Stefano Zecchi. Vari studiosi di Oswald Spengler presentano in questo volumetto varie analisi del suo capolavoro e principalmente delle sue testi su un possibile (e sicuramente in corso) tramonto dell'Occidente. Certamente uno studio che sarebbe obbligato per chi è solito riempirsi la bocca con concetti come "Globalizzazione", "interculturalità", "integrazione", concetti che grazie all'analisi di Spengler assumono tutt'altro (e più determinato) aspetto, e che forse sono proprio la causa prima della "mancata globalizzazione" del pensiero di Spengler. Nomi come quello di Hegel, o di Nietzsche, o persino Heidegger sono citati di continuo sui marciapiedi, sui banconi dei bar - Quello di Spengler rimane invece spesso sconosciuto anche all'interno della classe dei Professori Universitari, e forse sarebbero proprio loro, i Filosofi di professione, a dover scontrarsi una buona volta con un pensiero così predittivo, sintetico e poco-di-moda quale quello che narra del tramonto della nostra era, che noi diamo forse un po' troppo per scontata. Consigliato vivamente a chi non ha tempo di leggere l'enorme opera originale.

Note legali